Suska sechlońska è una vera delizia. Robert Makłowicz consiglia ricette con il tesoro affumicato della Małopolska

Robert Makłowicz è un famoso chef e viaggiatore. Il 12 agosto ha festeggiato il suo compleanno. In questo contesto, vorremmo ricordarvi la sua ricetta con la suska sechlońska, un vero tesoro della Małopolska. Questa sana prelibatezza è diventata un eroe culinario in un episodio dello spettacolo “Robert Makłowicz Polska”. Il famoso chef ha preparato una salsiccia di prugne bianche fritte e un dessert di mele con un ripieno di miglio, noci e Sechlonska Sechlonska. – Ingredienti locali estremamente semplici, solo una ricetta per il successo culinario – sottolinea Robert Makłowicz nella registrazione.

Contenuto

Robert Makłowicz è un noto critico gastronomico, viaggiatore e giornalista polacco. Sul suo canale YouTube pubblica i video dei suoi viaggi in luoghi insoliti in giro per il mondo e discute in modo colorato di usi e costumi locali, tradizioni culinarie e prelibatezze locali. Alla fine di ogni puntata, un famoso chef presenta la ricetta di un piatto che si rifà alla cucina del territorio.

In un episodio “Beskid Wyspowy. Underground Bochnia “Robert Makłowicz ha presentato due ricette con Suska Sechlońska.

– Siamo in Małopolska, quindi non solo il sale è importante qui. Ho prodotti molto simbolici nella mia zona. Questo è qualcosa di cui la cucina della Małopolska non può fare a meno. Vale a dire, suska sechlońska – dice Robert Makłowicz.

Di cosa stiamo parlando? Suska sechlońska ha un certificato di origine UE. È una prugna secca o affumicata della regione della Małopolska, generalmente ungherese, dal sapore dolce e dalla polpa succosa.

– È un materiale meraviglioso per molti piatti, non solo per le marmellate secche – sottolinea lo chef e consiglia due piatti a base di Suska Sechlońska.

Robert Makłowicz consiglia la salsiccia bianca cruda come piatto principale. Lo chef prima punse la salsiccia con uno stuzzicadenti e la preparò per la cottura:

  • cipolla,
  • aglio,
  • Suska Sechlońska,
  • Vino rosso.

Lo chef ha messo il piatto in un contenitore resistente al calore a strati, prima la cipolla con l’aglio, la salsiccia e le prugne senza nocciolo.

– Ho comprato queste prugne con i noccioli. Sono anche senza semi, ma non ce n’erano, quindi la mia brava moglie ha raccolto con cura tutti i semi – dice Makłowicz.

Le uniche erbe utilizzate nella ricetta consigliata da Makłowicz sono le foglie di alloro e il pimento. Lo chef ha anche aggiunto pepe e un po’ di sale. Ha cotto il piatto per un’ora e mezza a 180 gradi. A metà l’ha bagnata con del vino rosso.

Robert Makłowicz ha utilizzato i seguenti ingredienti per preparare il dessert:

  • mele Ligol,
  • Suska Sechlońska,
  • miglio,
  • Miele,
  • Noci Italiane.

Lo chef ha iniziato a preparare il dolce facendo bollire il miglio.

– Ricorda, miglio, che è buono, devi versarlo con acqua fredda in uno scolapasta, quindi versarci sopra dell’acqua bollente nello stesso scolapasta. Quindi l’amarezza viene risciacquata dalla sabbia – consiglia Robert Makłowicz.

Quindi lo chef ha mescolato le briciole con la prugna tritata, ha aggiunto le noci grattugiate e il miele di lampone. Ha riempito le mele con un tale ripieno, cosparso di succo di limone. Ha cotto tutto in una pirofila per mezz’ora.

– Ingredienti locali molto semplici. Questa è una ricetta per il successo culinario – sottolinea Robert Makłowicz.

Forse è ora di una nuova padella?

Materiale pubblicitario dei partner

Sotto il video, puoi leggere molti commenti positivi degli utenti di Internet: “I piatti preparati dal Signore sembrano sempre deliziosi, ma oggi ti sei trafitto, saluti” – ha scritto uno degli utenti di YT. “Le mele fritte sono la gioia più grande del mondo”.

Suska sechlońska è una vera delizia. Il suo nome “Sechlońska” deriva dal nome del villaggio di Sechna nel sud della Polonia, dove ha origine la tradizione locale di essiccare e affumicare le prugne. La parola “suska” significa prugne secche e affumicate.

La suska sechlońska è una prugna secca. Per la sua preparazione vengono utilizzati solo frutti di varietà di prugne domestiche con noccioli, il più delle volte sono prugne ungheresi. pixabay.com/ immagine illustrativa

Il prodotto è inserito nell’elenco dei prodotti tradizionali della provincia nella categoria degli ortaggi e della frutta. Piccola Polonia. Ha il certificato EU SMM (Indicazione Geografica Protetta).

– Anche se le fonti storiche non dicono esattamente quando iniziò questa tradizione, secondo la leggenda, il rogo delle prugne in questa zona fu iniziato da un sacerdote locale che incoraggiò i suoi parrocchiani a intraprendere questa attività e trasmise loro le sue conoscenze e abilità – noi leggi la descrizione ufficiale di Suska Sechlońska sul sito della Commissione Europea: Suska sechlońska SMM

COMPONENTE {“params”: {“is_photo”: “1”, “ids”:[22538843]}, “componente”: “selezionato”}

COMPONENT {“params”: {“text”: “Festival degli essiccatori e delle prugne secche”, “id”: “festa-delle-prugne secche”}, “component”: “sottotitolo”}

Ci sono ben 677 essiccatori in Małopolska che producono Suska Sechlońska. L’importanza della tradizione dell’essiccazione delle prugne in questa regione è testimoniata dal Festival delle prugne essiccate a Dobrociesz, organizzato dal 2001.

Per i turisti che visitano la zona è stato organizzato anche un “Sentiero delle prugne secche”, dove sono segnalati i frutteti di prugne locali e i locali essiccatori di frutta. Durante un viaggio del genere, puoi imparare molte cose interessanti sulla produzione e la storia della Suska Sechlońska e assaggiare prugne e altri frutti.

COMPONENT {“params”: {“text”: “Suska sechlońskiej properties”, “id”: “wlasstwa-sechlonskiej-properties”}, “component”: “subheading”}

Suska sechlońska ha buon gusto e valore nutritivo. La caratteristica di queste prugne è il loro alto contenuto di acqua, che arriva fino al 25%.

Suska sechlońska è la fonte:

  • pectina,
  • fibra,
  • vitamina A,
  • potassio.

Tuttavia, dovresti prestare attenzione al potere calorico di Sechlońska Ska, che è tre volte superiore a quello della frutta fresca, ovvero 100 g di prodotto contengono circa 360 calorie.

Vedi anche altri argomenti della pagina della cucina:

COMPONENTE {“params”: {“is_photo”: “1”, “ids”:[22589795,22458729,22601081,22572767,22626317,22483799]}, “componente”: “selezionato”}

COMPONENT {“params”: {“title”: “Fai dei pasticcini deliziosi!”, “tags”: “robot da cucina”, “limit”: 10}, “component”: “promoted_list”}

Leave a Comment