Manka non nero | Warszawa.pl

Il nome di Mańek era uno dei simboli del mondo criminale. Roman Soroczyński presenta un libro su una di queste persone.

Quando ho sentito parlare del libro Maledetto Mankapensavo fosse un riferimento alla canzone Black Manka Czesław Gumkowski e Ludwik Halpern, interpretati dal famoso Stanisław Grzesiuk. Tuttavia, l’autore del libro, Jarosław Molendatrovato un’altra persona. Come ha detto nell’intervista rappresentativa Pubblicato da Skarpa Warszawska, Adam Podlewskiè diventato un completo incidente – durante altre ricerche:

Un modesto sondaggio online non ha fornito molte informazioni, ma si è rivelato così intrigante che ho morso la mela, annusato il sangue, quindi ho pensato che potesse essere un ottimo materiale per un libro.

La ricerca negli archivi è spesso chiamata opera benedettina. Questo è quello che chiamerei il lavoro che ha fatto Jarosław Molenda. Ho avuto il piacere di scrivere più volte delle sue opere. Quindi voglio solo ricordare che un laureato all’Università Adam Mickiewicz di Poznań è un membro di South American Explorers e Polish Adventure Club, ha lavorato nel comitato editoriale di “Encyclopedia of Geographical World”. È sicuro dire che ha viaggiato in lungo e in largo per il mondo. È uno dei primi tre polacchi a raggiungere le più alte rovine Inca di Incahuas al Passo Puncuyoc (quasi 4000 m sul livello del mare). Ha scritto libri con uno spettro molto ampio: dai temi vegetali e culinari ai viaggi e alle questioni criminali. Vi ricordo che recentemente sono stati pubblicati diversi articoli relativi alla scena del crimine: Macellaio di Niebuszewo. Un serial killer e cannibale o un capro espiatorio per le autorità della PRL?, Assassino in bikini. Il serial killer Charles Sobhraj: la sua vita e i suoi crimini, Vampiro di Varsavia; Il Professore e il cianuro, Sanguinoso Pietro Se Omicidi dal fiume Vistola. Casi penali polacchi misteriosi e irrisolti. In ciascuna delle suddette pubblicazioni Jarosław Molenda cerca di presentare un ampio background agli eventi descritti, senza limitarsi ai meri fatti.

Maledetto Manka – copertina del libro

foto di Roman Soroczyński

Non è diverso nel libro Maledetto Manka. La sua parte più affascinante si svolge nella prima metà degli anni ’20. Tuttavia, l’autore analizza la situazione politica e sociale di quel tempo nel contesto di eventi storici precedenti, inclusa la prima guerra mondiale. Lo fa casualmente, intrecciando abilmente brevi informazioni essenziali nel filo conduttore. Grazie a tali misure, la conoscenza dei lettori può salire a un livello superiore. Ecco alcuni esempi:

Ci furono attacchi di massa quasi fatali nella Polonia libera subito dopo l’indipendenza del paese. L’atmosfera elevata delle città, che uomini di cultura, politici e giornalisti hanno poi ricordato nelle loro memorie, non scorreva attraverso le dogane cittadine..

… l’arma del delitto era probabilmente una pistola tascabile Browning da 6,35 mm, dal nome del designer americano John M. Browning.

Jarosław Molenda tenere registri di atti giudiziari, giornali dell’epoca (in un’ortografia antica e molto interessante), mentre si rivolge ai lavori di ricercatori contemporanei. Sfata molti miti. O forse ne crea altri? Ad esempio, ricordando la dichiarazione di un viaggiatore del mondo che era così felice di Varsavia da non poterla lasciare:

L’unica città al mondo dove puoi rilassarti, non c’è niente da vedere.

Torniamo quindi all’azione del libro Maledetto Mankasottotitolato “Storia di Bloody donna fatale dal confine orientale, corresponsabile di oltre 50 omicidi.” La sua eroina negativa Germanida Szykowicz ha “ispirato” il suo partner Stanisław Zboński a commettere questi omicidi. Questi criminali hanno terrorizzato i confini orientali della Seconda Repubblica Polacca e hanno anche trovato il modo di Masovia, Varsavia e Częstochowa. Non si preoccupavano della sofferenza degli altri. Sono apparse sulla stampa diverse versioni dei loro nomi, il che ha reso le loro operazioni un po’ più facili. Non si sa quante persone abbiano ucciso: più di 30, 50 o 80? Non è noto. Tuttavia, non vengono rilevati crimini. Nonostante la mancanza di attrezzature moderne, la polizia polacca disponeva di metodi investigativi propri, che alla fine si sono rivelati efficaci.

La copertina del libro affermava che se Germanida Szykowicz e Stanisław Zboński vivessero negli Stati Uniti o in Gran Bretagna, probabilmente avrebbero avuto fan club nei loro paesi d’origine e le loro biografie sarebbero state trasformate in un film cult o almeno in una serie. Forse anche la famosa coppia criminale americana, Bonnie Parker e Clyde Barrow, non sarebbe così grande come la loro reputazione? Non so. Non ho tali complessi comparativi. Pertanto, ti incoraggio – rimanendo sulla base degli eventi polacchi – a guardare un altro libro, scritto in modo onesto e completo Jarosław Molenda.

  • Jarosław Molenda, Maledetto Manka
  • Corpo stampa: Adam Podlewski
  • Regolazione: Małgorzata Podlewska
  • Composizione e ripartizione: Agnieszka Kielak
  • Grafica di copertina: Mariusz Banachowicz
  • Utilizzo dell’immagine di copertina: © Bianca Salgado/ Pexel
  • Editore: Agencja Wydawniczo-Reklamowa Skarpa Warszawska Sp. z o. oVarsavia 2022
  • ISBN 978-83-67343-21-3

Romano Soroczyński

11 agosto 2022 alle 9:08

Leave a Comment