Direttiva Omnibus e consumatori e venditori di elettronica

Alla fine di maggio di quest’anno è entrata in vigore la direttiva omnibus dell’UE. Il suo obiettivo è aumentare la tutela dei diritti dei consumatori nel campo degli acquisti online. Quali cambiamenti possono aspettarsi gli imprenditori nel prossimo futuro? Quali obblighi di informativa sono stati loro imposti? Cosa significa la nuova direttiva per le aziende e i consumatori di e-commerce?

Direttiva Omnibus l’obiettivo è aumentare la tutela dei diritti dei consumatori negli acquisti online. I presupposti più importanti della direttiva UE sono:

  • rafforzare l’efficacia della normativa vigente in materia di tutela dei consumatori;
  • la modernizzazione di alcuni strumenti a tutela degli interessi dei consumatori nel contesto della mutevole digitalizzazione dell’economia.

Cosa offre questa soluzione ai consumatori e agli e-seller?

Condizioni di vendita e promozione trasparenti

La direttiva apporta molti cambiamenti a vantaggio dei consumatori. Gli sconti falsi e le manipolazioni dei prezzi nelle campagne finiranno. Inoltre, è contro la legge rimuovere e nascondere le recensioni negative dei negozi e influenzare i consumatori a non aggiungere recensioni negative. Vale la pena notare che ciò vale anche per ordinare la creazione o la creazione e la pubblicazione di opinioni fittizie.

Inoltre, Omnibus impone ai proprietari dei negozi online l’obbligo di informare i clienti dei prezzi concordati individualmente. Si tratta di personalizzazione in base alle preferenze raccolte, se il negozio si impegna in tali attività.

I proprietari che non adeguano i propri negozi ai nuovi requisiti di legge saranno soggetti a sanzioni:

  • fino a 2 milioni di zloty pagati dal gestore del negozio

o

  • 10% del fatturato dell’anno precedente.

In che modo i proprietari di negozi online possono prepararsi alle modifiche?

È facile vedere che, dal punto di vista del consumatore, la direttiva omnibus dovrebbe portare solo vantaggi. I proprietari di negozi online, invece, devono adattare i loro servizi alle nuove esigenze. Il problema più grande al momento è che non si sa in quale forma verrà attuata la legge. Ovviamente puoi fare riferimento al progetto e seguirne il lavoro. Tuttavia, le ipotesi generali non dovrebbero cambiare.

La Direttiva Omnibus affronta i problemi più importanti che devono affrontare i consumatori elettronici. Ha un impatto sull’aumento della trasparenza del commercio elettronico e sta avvenendo in diversi settori.

  • Vendite e campagne. Il venditore online deve mostrare come è cambiato il prezzo nelle ultime settimane (30 giorni).
  • Recensioni dei prodotti. È necessario indicare se e come è stata verificata l’origine del parere. Implicano anche la manipolazione delle multe.
  • Adeguamento del prezzo individuale per il consumatore. Se viene utilizzato, il consumatore deve essere informato.

Di conseguenza, lo shopping online diventa più sicuro per il consumatore. Dovrebbe essere più sicuro di non essere stato fuorviato e di effettuare un acquisto sulla base di informazioni veritiere.

Ma torniamo alla domanda su come dovrebbero prepararsi i proprietari di negozi online

Ciò dipende in gran parte dalle soluzioni su cui stanno lavorando. Coloro i cui siti Web sono basati su soluzioni SaaS sono nella posizione migliore. L’operatore è quindi responsabile della preparazione e dell’implementazione di soluzioni appropriate.

Ci sono anche aziende che utilizzano piattaforme open source. All’interno di quest’ultimo verranno sicuramente creati molti moduli (se non sono già disponibili), che i venditori online dovranno implementare da soli o con il supporto di uno sviluppatore. Le seguenti sono soluzioni di nicchia e proprietarie che richiedono il lavoro di uno sviluppatore. E non permettere a nessuno di finire in una situazione in cui sta ancora lavorando su sistemi deprecati o non supportati. Quindi, ovviamente, l’unica opzione è cambiare la piattaforma.

Un consumatore consapevole nel moderno e-commerce

Oggi i consumatori sono più consapevoli di come funziona l’e-commerce, di quali diritti hanno, a cosa prestare attenzione al momento dell’acquisto, ecc. Questo li rende più propensi a fare acquisti online.

Omnibus è una persona che sa tutto e sa molte cose

Nel contesto dello shopping online, un omnibus è qualcuno che sa che:

  • Negozio online ci devono essere dei regolamenti.
  • Devono essere inclusi in queste regole informazioni aziendali (venditore).
  • Hai bisogno di questo controllare i termini e le condizioni prima dell’acquistoin modo che non sembri che i venditori siano, ad esempio, una società registrata a Cipro, il cui commercio è solo una piattaforma per ordinare prodotti dalla Cina, e che eventuali resi dovrebbero essere diretti, ad esempio, a Shanghai. In questo caso, il costo di tale reso supera il valore della merce acquistata e, inoltre, il diritto di recedere dal contratto entro 14 giorni è solo una teoria.
  • Ne vale la pena controlla le recensioni il negozio dove stai per acquistare qualcosa.
  • Anche il migliore confronta il prezzo prodotto in questo negozio e in altri negozi.

Sembra che queste siano informazioni assolutamente basilari che ogni cliente di e-commerce dovrebbe avere. In pratica, però, può essere diverso, e molte persone, dopo esperienze spiacevoli, non vogliono fare acquisti online.

Confronta: Problemi di acquisto online percepiti dai consumatori polacchi – Indagine ARC Rynek i Opinia

Quale proprietario di un negozio online può essere chiamato omnibus?

Certamente uno che non solo si adatta alle tendenze attuali, ma anticipa anche i cambiamenti e vuole prepararsi ad essi. Questo è qualcuno che utilizza la tecnologia disponibile per rendere il proprio negozio più user-friendly che mai.

Un esperto proprietario di un negozio online:

  • sa capire i suoi clienti e rispondere alle loro esigenze;
  • raccoglie informazioni sugli utenti e può utilizzarle.

Leggi anche: Posizione aggiuntiva della Camera dell’economia elettronica sul disegno di legge sulla modifica della legge sui diritti dei consumatori e alcune altre leggi

Direttiva Omnibus: motivo di gioia o di paura?

Indubbiamente, gli imprenditori stanno affrontando diversi cambiamenti significativi, ma i cambiamenti futuri dovrebbero essere valutati positivamente. La nuova Direttiva Omnibus dell’UE ei suoi regolamenti di attuazione garantiscono una maggiore trasparenza e adattano la legge al rapido sviluppo delle nuove tecnologie. Di conseguenza, i consumatori sono meglio informati sul processo di e-commerce, che in definitiva avvantaggia entrambe le parti coinvolte nel commercio elettronico.

Leave a Comment