90 anni fa si tenne il primo campionato polacco di Speedway individuale


Speedway a Gorzów Wielkopolski foto: PAP / Lech Muszyński

90 anni fa, il 7 agosto 1932, si tenne a Mysłowice il primo campionato polacco di gare di motociclismo individuale. Il vincitore in due categorie è stato Rudolf Breslauer. Oggi, circa 300 giocatori praticano questo sport in Polonia.

Il motociclismo su una pista di cenere ovale chiusa viene dall’Australia. Inizialmente era chiamata pista sterrata, ma nel tempo è stato adottato il nome di superstrada, che è ancora in uso oggi. Nel febbraio 1929, le prime gare di consumo si tennero al Kings Oak Speedway in Gran Bretagna. Nello stesso anno fu inaugurata la British Speedway League (ora British Elite League).

“La prima pista di speedway della Polonia è stata aperta il 12 ottobre 1930 a Mysłowice, in Slesia. Quel giorno si è svolta la prima gara ufficiale di speedway in Polonia”, afferma Tomasz Szczerbicki, storico automobilistico e autore di pubblicazioni di sport motociclistici.

>>> Cappellano degli atleti polacchi a Pyongyang: le discussioni possono essere molto difficili [WIDEO]

L’attualità sui giornali

“L’evento organizzato dal Mysłowice Motorcycle Club è stato impressionante. Lo straordinario numero di giocatori di fama mondiale presenti ha attirato innumerevoli spettatori allo stadio di Mysłowice. [ok. 15 tys. – przyp. red.]. Organizzazione flessibile. L’evento è stato favorito anche dal bel tempo, per cui i risultati raggiunti sono stati di altissimo livello sportivo. La vera battaglia è stata tra gli assi del motociclismo tedesco. Era difficile prevedere in anticipo chi vincerà perché questi giocatori sono quasi allo stesso livello. La vittoria dipendeva non solo dall'”efficienza, ma anche dalla fortuna” dei piloti, si legge sul quotidiano Polonia del 13 ottobre 1930.

La popolarità del nuovo sport significava che il primo campionato polacco doveva essere giocato già nel 1931, ma non fu raggiunto e per la prima volta questo campionato fu combattuto a Mysłowice il 7 agosto 1932 in un momento ormai inesistente luogo. Mysłowice City Stadium”, nel quartiere di Słupna.

Quel giorno, durante il 1° Campionato individuale polacco a Mysłowice, i giocatori hanno gareggiato su una distanza di 4.000 chilometri. fino a 6,4 mila metri. La lunghezza di un giro era di 800 m Il primo campionato polacco di speedway fu vinto da Rudolf Breslauer (1911-99). Il concorrente del Silesian Motorcycle Club Katowice (1927-1933) si distinse – come stimava Szczerbicki – per la sua eccellente tecnica e senso motociclistico. In sella a una Coventry-Eagle britannica con una cilindrata di 350 cc, ha sconfitto i concorrenti che guidano motociclette alimentate dai potenti motori JAP con prestazioni migliori. A Mysłowice ha vinto due medaglie d’oro nella classe 350cc (distanza 4800 metri, sei giri di pista) e nella classe over 500cc (otto giri di pista, distanza 6,4mila m).

Speedway a Grudziądz, foto: PAP / Tytus Żmijewski
Speedway a Grudziądz, foto: PAP / Tytus Żmijewski

Negli anni ’30, Breslauer gareggiò con varie marche di motociclette, tra cui Swiss Condor. Tra il 1934 e il 1939 rappresentò i colori del Sosnowiec Motorcycle Club. Dopo la fine della guerra, ha gareggiato come concorrente del club sportivo “Pogoń” Katowice. Alla fine degli anni ’40, cambiò il suo nome in “Edward Wrocławski”. Nella stagione 1959, come rappresentante dell’Automobile Club Slesia, vinse il titolo di campione polacco nelle corse automobilistiche, iniziando con una vettura con motore Lancia di sua progettazione (SAM). Il vincitore del primo campionato polacco di speedway è morto il 23 febbraio 1999.

Anche i nomi dei seguaci di Breslauer-Wrocławski – Alfred Smoczyk, Marian Kaiser, Zenon Plech, Edward Jancarz, Jerzy Szczakiel e il sette volte campione del mondo – Tomasz Gollob sono passati alla storia dello sport polacco.

Dopo la guerra

Le prime gare di speedway del dopoguerra in Polonia si tennero il 29 giugno 1946 a Chorzów. Lo sport divenne popolare anche in altri sport: a Bydgoszcz, Gorzów Grudziądz, Piła, Varsavia e Breslavia. Alla fine degli anni ’40, nella lega dei consumi fu abolita la suddivisione in classi per cilindrata. I più importanti fornitori di apparecchiature erano la britannica JAP e la cecoslovacca JAWA. All’inizio degli anni ’50, Tadeusz Fedko e Romuald Iżewski della WSK Rzeszów tentarono di costruire una “pista di velocità” polacca. Fedko-Izewski-Stal (FIS) è stata assemblata in piccole quantità tra il 1955 e il 1959.

>>> Vaticano: gli atleti del “papa” gareggiano per la prima volta all’estero

“Inizialmente, fino alla fine degli anni ’40, i piloti gareggiavano in gare di speedway su normali motociclette che venivano utilizzate ogni giorno per la guida su strada, le corse o i rally. Le prime motociclette professionalmente preparate per le gare di speedway sono apparse solo a cavallo degli anni ’40 e ’50”, ha spiegato Szczerbicki.

Secondo le normative vigenti della Fédération Internationale de Motocyclisme (FIM) – la federazione motociclistica internazionale – il peso minimo di una motocicletta moderna è di 77 kg. Un moderno “speedway” non ha trasmissione, freni, motorino di avviamento o luce ed è progettato solo per la guida a sinistra e uno scorrimento controllato in curva. Il motore viene avviato a livello del motore, con un magnete situato sul lato del motore. Quando la piastra del motore viene avviata, produce una corrente che viene fatta passare attraverso la bobina alla candela del motore.

Si sviluppa dinamicamente

La cilindrata del motore monocilindrico quattro tempi è di 500 cm3 e la sua potenza massima è di circa 70 CV con una cilindrata di 11.000 m3. giri al minuto. Il carburante è puro alcol metilico (metanolo). Il suo consumo è stimato in 100 litri per 100 chilometri. La velocità massima sui rettilinei è di 100 km/h. L’auto accelera da 0 a 100 km/h in quasi 3 secondi. Attualmente, ci sono solo due aziende che producono motociclette da speedway dalla Repubblica Ceca e dall’Italia. Le gare di Speedway per il titolo di campione individuale polacco sono organizzate sotto gli auspici dell’Associazione Motociclistica Polacca. La fase finale del torneo è preceduta da un sistema a eliminazione diretta: quattro quarti di finale e due semifinali.

>>> Franciszek ti incoraggia a fare sport!

“Zuzel è molto popolare in Polonia e si sta sviluppando in modo dinamico. Nelle città con stadi speedway, i giocatori sono idoli, godono di grande popolarità, sono riconoscibili. Oltre allo Speedway Ekstraliga giocato dal 1999, a cui partecipano otto squadre, vengono organizzate le competizioni di prima e seconda lega. Ci sono un totale di 23 club. Al momento, circa 300 concorrenti competono in Polonia”, afferma Grażyna Makowska, assistente tutor presso l’Ufficio dello sport e del turismo dell’Associazione motociclistica polacca.

90 anni dopo il primo campionato polacco di speedway, lo sport è ancora popolare, anche tra i giovani. “Il background di allenamento dei club è mini scorie. La popolarità di questo sport è in realtà limitata solo dalla capienza degli stadi. Gli stand sono generalmente pieni. Allo stadio di Breslavia, 12-15 mila persone guardano la competizione. le persone. Nella seconda serie vengono agli stadi tre o quattromila tifosi. Gli stadi sono al sicuro durante gli eventi di speedway. Come sempre, le famiglie con bambini li visitano”, spiega Makowska.

Hai letto Sostienici!

Lavoriamo anche con il tuo aiuto. Sostieni le attività di evangelizzazione del nostro dipartimento!

Leave a Comment