store – come gestire i resi e ridurli

I resi sono una caratteristica permanente nel negozio online. Il loro servizio efficiente influisce in modo significativo sull’esperienza del consumatore e crea anche il vantaggio competitivo dell’azienda. Un ritorno può ridurre significativamente il profitto della tua azienda e causare costi aggiuntivi. Pertanto, dovrebbero essere evitati e ottimizzati per attirare nuovi clienti fedeli. La chiave per l’implementazione delle suddette funzioni è l’automazione dei processi logistici e il supporto del sistema WMS.

Lo sviluppo del commercio elettronico ha influenzato in modo significativo molti aspetti del settore della logistica. Sono avvenuti cambiamenti a livello delle operazioni di magazzino, dei metodi di distribuzione e della movimentazione e distribuzione delle merci. Innanzitutto, il servizio di e-commerce è caratterizzato da un’elevata volatilità e dalla necessità di evadere gli ordini in tempi rapidi. D’altra parte, coinvolge tutta una serie di processi complessi, compresa l’elaborazione dei resi. Per snellire questi processi e gestire efficacemente la logistica dell’e-commerce, gli operatori logistici non dovrebbero solo cambiare il modo in cui forniscono i servizi, ma anche modificare l’inventario e scegliere gli strumenti giusti.

Gestione magazzino e magazzino

Lo spazio di archiviazione adeguatamente organizzato e il flusso di attività e informazioni sono molto importanti per tutti i magazzini di negozi online. La gestione dei resi e la gestione dei relativi costi richiedono una soluzione che massimizzi l’efficienza delle operazioni di magazzino. Uno strumento utile che soddisfa gli obiettivi di cui sopra è un sistema WMS, ovvero un software per la gestione dei processi logistici.

Costi di restituzione non contrassegnati

Nella logistica inversa, ci sono resi non dichiarati, non contrassegnati o non lo sono
per mancanza di documentazione, rendono impossibile l’attribuzione del prodotto all’ordine e al cliente indicati. In definitiva, questa situazione è dispendiosa in termini di tempo, costosa e causa grandi difficoltà nel processo di recupero. La soluzione è identificare il reso ricercando l’articolo secondo diversi criteri. Nei casi in cui l’identificazione del prodotto non sia possibile, è utile inserire il prodotto nel sistema informativo. Di conseguenza, il prodotto viene immediatamente restituito alla distribuzione. In questo caso, il collegamento del reso al cliente avviene in parallelo o nella fase successiva. Di conseguenza, gli effetti negativi del blocco delle merci sono limitati.

Ottimizzazione del processo di monitoraggio

Quando l’articolo restituito arriva in magazzino, è necessario verificare manualmente se il prodotto corretto è stato restituito per la distribuzione. Da valutare lo stato e l’imballo. A tale scopo, i magazzinieri ricevono gli strumenti necessari: un tablet o un telefono con fotocamera. Grazie a ciò, possono segnalare facilmente e rapidamente eventuali carenze al servizio clienti. Cambiare dipendenti e riportare le merci in magazzino richiede tempo. Per ottimizzare questo processo, è necessario separare le zone destinate alla conservazione dei resi. Grazie a ciò, al momento dell’effettuazione di un nuovo ordine, i prodotti restituiti verranno spediti
primo.

Canali di ritorno locali

Un altro modo per semplificare il processo di reso è interrompere l’invio di tutti i resi al tuo magazzino e passare direttamente ai canali di distribuzione fisici. Questo modello richiede l’uso di un sistema informativo logistico che fornisce una panoramica completa in tempo reale dell’intera catena di approvvigionamento. La spedizione può quindi essere indirizzata al negozio più vicino dove il prodotto attualmente scarseggia. Di conseguenza, il numero di giri viene ridotto a un flusso. Il vantaggio di questo approccio è sia la riduzione dei costi che la minimizzazione dell’impatto ambientale dell’intero processo. I processi di restituzione dovrebbero essere il più semplici possibile e spesso gratuiti, e lo sforzo per ridurre l’impatto ambientale dei flussi logistici porterà un vantaggio competitivo nel prossimo futuro.

– La gestione dei resi è diventata una parte permanente della logistica del negozio online. L’aumento degli ordini online aumenta anche il numero di merci restituite o cambiate. Una soluzione WMS è molto utile nel processo di ripristino. In Francia, ad esempio, GT Logistics utilizza Reflex WMS con modello SaaS per industrializzare la gestione dei resi non alimentari da 600 discount Lidl in un magazzino di 30.000 mq. Sono da 80.000 a 1 milione di articoli a settimana o oltre 10 milioni all’anno.
In un negozio online, è importante capirlo e considerare i resi una parte integrante del tuo percorso di acquisto. Pertanto, è importante che il cliente sia costantemente soddisfatto quando restituisce o cambia un prodotto: non solo con il prodotto, ma anche con la gestione dell’intero processo. Questo principio è il punto di partenza per le azioni relative al ritornoafferma Jarosław Dąbrowski, Reflex Sales Director di Hardis Group Polska.

Leave a Comment