RADZYŃ – Cultura – 10 anni di incontri Radzyń con i viaggiatori

Esattamente nel 10° anniversario dell’apertura dell’evento “Radzyń Meetings with Travellers” il 21 luglio, si è celebrato il decennio del decennio – un evento che è diventato parte permanente della mappa culturale e sociale di Radzyń, ha dato il via a diversi eventi che sono molto popolari tra gli abitanti della città e del paese di Radzyń, influenzando Radzyń per la promozione nazionale.

Dieci anni fa…

Esattamente 10 anni fa – il 21 luglio 2012, nella Biblioteca Pedagogica Radzyń si è tenuto l’evento “Radzyń Meetings with Travellers”. Il suo ospite è stato Michał Kruszona, che ha spostato i suoi ascoltatori in Uganda. L’iniziatore e principale organizzatore della serie era ed è per ora Robert Mazurek, il quale, parlando della nascita dell’iniziativa, menziona il dono di sua moglie Małgorzata sotto forma di un libro di viaggio, che lo ha ispirato a invitare i viaggiatori del mondo a Radzyń.

Da allora, 40 passeggeri sono stati ospiti dei “Meetings” – sempre con grande interesse da parte del pubblico, che ha riempito fittamente le sale successive. Ognuno di loro è un nome forte, una persona che non è solo conosciuta tra i passeggeri, ma è spesso associata al mondo dei media. Tra questi c’erano Jarosław Kret, Arkady Radosław Fiedler e suo figlio Arkady Paweł Fiedler, Tadeusz Chudecki, Wojciech Cejrowski, Aleksander Doba, Artur Orzech, Elżbieta Dzikowska, Nela Mała Reporter, Marek Kamiński, Jacek Jałkiewicz, Roberti Fiedku, Marekńedi, Krzysztof, Krzysztof Tomasz Gorazdowski, Krzysztof Baranowski.

Inizialmente, gli incontri sono stati organizzati in collaborazione con la Radzyń Association of Local Initiatives, l’Associazione PTTK School Travel and Tourism presso la Radzyń Podlaski 1st High School e dal 2015 la serie è stata organizzata come iniziativa congiunta del Centro culturale Radzyń. e la Società Radzyń “Passeggero”.

I Radzyń si innamorarono di “Incontri con i viaggiatori”

– Mi sono chiesto a lungo perché i residenti della nostra città si siano innamorati dell’evento “Radzyń Meetings with Travellers” – e questo in un momento in cui puoi sederti davanti a una TV o a un computer e quindi spostarti in qualsiasi angolo di il mondo – ha detto Robert Mazurek all’incontro celebrativo. – La risposta è molto semplice: ogni edizione della serie è garanzia di un argomento interessante, di una storia colorata e di un incontro con la straordinaria personalità del viaggiatore. E, naturalmente, per acquisire una conoscenza approfondita di luoghi lontani, esotici o misteriosi, non solo geograficamente ma anche culturalmente distanti. I resoconti delle spedizioni non sono solo storie affascinanti, a volte agghiaccianti, a volte toccanti, ma anche umoristiche, ma anche: presentazioni di diapositive, a volte souvenir portati dal mondo, proiezioni di film, mostre fotografiche, discussioni online, workshop, concerti o l’indimenticabile “Settimana africana a Radzyń Podlaskie”. – In una parola: ogni incontro era diverso, ma sempre – molto attraente. Vale la pena notare che l’attrattiva degli “Incontri” si basava anche sul fatto che erano organizzati in vari luoghi dentro e intorno a Radzyń: istituzioni educative e culturali, biblioteche, scuole e parrocchie.

Va aggiunto che oltre ai fattori di attenta preparazione di ogni incontro di cui sopra, era anche importante che i residenti di Radzyń e della regione di Radzyń ricevessero informazioni non solo sull’ora e sul luogo dell’incontro, ma anche sulla sua organizzazione . hero e i suoi successi di viaggio attraverso numerosi media locali e regionali. Robert Mazurek si è occupato anche della loro preparazione e distribuzione.

“Piazza dei turisti” – una nuova attrazione turistica a Radzyń

La piazza dei viaggiatori è diventata un monumento permanente agli “incontri di Radzyń con i viaggiatori” e un’ulteriore attrazione turistica di Radzyń. Grazie al favore delle autorità cittadine guidate dal sindaco Jerzy Rębek, dal 21 maggio 2015 i viaggiatori del mondo hanno svelato i loro piatti lì. Ogni volta hanno la forma di una zampa d’orso – motivo riferito allo stemma della città – con inciso il nome e cognome del passeggero. In questo modo, l’orso vaga simbolicamente per la piazza. I turisti che visitano Radzyń sono molto interessati a loro perché di solito conoscono i nomi delle persone lì immortalate. La piazza dei passeggeri è stata aperta da Aleksander Doba, il primo uomo al mondo che ha attraversato l’Oceano Atlantico tre volte usando solo i propri muscoli. Da allora, 19 passeggeri hanno svelato le loro tavole in piazza.

Pubblicità nazionale di Radzyń

In dieci anni, grazie all’evento “Radzyń Meetings with Travellers”, i residenti della nostra città hanno potuto conoscere “in prima persona” molti luoghi interessanti del mondo e, grazie a una sorta di “feedback”, i polacchi hanno conosciuto Radzyń Podlaski . Un caloroso benvenuto ai viaggiatori (che è sempre stato espresso dal grande interesse dei residenti per gli incontri, offrendo agli ospiti regali originali (una bella caricatura, una medaglia commemorativa o anche una targa sulla Piazza del Turismo) ha reso Radzyń un luogo noto tra i viaggiatori, un invito alla nostra città cominciò a essere considerato un tributo (detto direttamente da Tomasz Michniewicz.) Inoltre, ogni visita era occasione per almeno una breve presentazione della città e dei suoi monumenti. Molti degli ospiti divennero ambasciatori di Radzyń.

– Finora ricordano sia la calorosa accoglienza e il grande interesse per i loro incontri, sia gli affascinanti Monumenti di Radzyń – ha sottolineato Robert Mazurek. Ecco l’attività dei turisti che promuovono la nostra città: Stefan Czerniecki – l’autore dei servizi di viaggio “Za seitsemäs vuori” in onda su TV Republika ha realizzato tutta una serie di programmi sulla nostra città, principalmente dal Palazzo Potocki, che ci ha dato gratuitamente a livello nazionale promozione. Le trattative con Martyna Wojciechowska non hanno finora portato a fissare una data per la sua visita (principalmente per motivi personali del viaggiatore, la data della visita è stata più volte posticipata), ma hanno suscitato il suo interesse per la nostra città, grazie alla quale il Palazzo Potocki era nella lista dei candidati – e poi ha vinto il voto popolare “Le 7 nuove meraviglie della Polonia”, pubblicato da “National Geographic Traveller”, il cui caporedattore fino a poco tempo era Martyna Wojciechowska. Nel 2015 molti media nazionali hanno riportato questo fatto. Nelle foto di Romuald Koperski che naviga da solo attraverso l’Oceano Atlantico, vediamo un viaggiatore con formaggio Spomlek – anche questo è il risultato di una visita alla nostra città. Tomek Michniewicz ha presentato Radzyń su Radio Zet nel suo programma “In arrivo!” Nel 2022, Elżbieta Dzikowska ha ricevuto il titolo di cittadino onorario della contea di Radzyń.

“Radzyńskie Meetings with Travellers” e Travellers’ Square sono stati oggetto di numerosi programmi radiofonici e televisivi. Robert Mazurek nei programmi di Lublino di TVP3 “Morning between Vissel and Bug” e “Panorama Lubelska” ha parlato ripetutamente degli eventi che si svolgono come parte della serie. Nel 2019, il giornalista Krzysztof Kot ha presentato l’idea della piazza nella trasmissione “La tua città su RMF FM” da Radzyń. Allo stesso modo, nel 2021, Aneta Dyrla nel programma “Scopri le regioni”, trasmesso dalle filiali di Rzeszów, Cracovia, Lublino e Kielce di TVP, ci ha invitato ai nostri incontri a Radzyń direttamente dalla piazza. L’attore Tomasz Bednarek, nel già citato programma TVP1 “Innamorarsi della Polonia”, è entrato in piazza e ha parlato dell’idea di un incontro. Tutto ciò è confermato dal fatto che Piazza dei Viaggiatori è diventata una nuova attrazione turistica non solo a livello del voivodato, ma anche dell’intero Paese. È simile a “Radzyń Meetings with Travellers”, che da tempo è diventato famoso a livello nazionale.

Gli incontri sono stati accuratamente documentati

“Radzyń Meetings with Travellers” contiene un’ampia documentazione, quindi puoi tornare al loro contenuto. In onore del 5° anniversario del ciclo, è stata organizzata l’inaugurazione delle caricature di Przemysław Krupski nella Galleria Oranżeria del Centro Culturale Radzyń. L’iniziativa è proseguita durante il decimo anniversario del ciclo, questa volta presso la “Galeria na Płocie” ROK. Alla mostra sono stati presentati 40 striscioni grandi e molto curati. Ognuno di loro è stato dedicato a un’edizione separata “Incontri”. Ogni anno, le informazioni sugli incontri tenuti vengono pubblicate nel Radzyń Humanities Yearbook. Inoltre, sono presenti nel libro di Anna Wasak intitolato “Radzyń Podlaski. La grande storia di una piccola città”, nell’album fotografico di Antonina Bożym-Rotari e Tomasz Młynarczyk intitolato “Radzyń Podlaski. Il nuovo è bello e il vecchio – pieno di segreti” e nella guida di viaggio di Robert Mazurek intitolata “Walking Radzyń In Podlaski”. Nel 2017 è stato pubblicato anche il libro “Radzyń Podlaski – il luogo degli incontri mondiali”, che contiene interviste agli ospiti dell’evento “Radzyń Meetings with Travellers”. La seconda parte di questa pubblicazione, intitolata “Radzyń Podlaski on the road”, è attualmente in preparazione.

– Negli ultimi 10 anni Radzyń è diventato un luogo di incontri mondiali. Posso affermare con sicurezza che qui sono confluite anche molte rotte di viaggio! – riassunto da Robert Mazurek.

“Robert Mazurek, l’iniziatore e principale organizzatore dell’evento Radzyń Meetings with Travellers, ha menzionato e onorato con diplomi occasionali un gran numero di persone che hanno accolto favorevolmente l’iniziativa, l’hanno supportata in vari modi e hanno collaborato all’organizzazione.

Il sindaco Jerzy Rębek ha ringraziato il pubblico fedele: tutti coloro che sono venuti a incontrare i viaggiatori per 10 anni, hanno influenzato la loro meravigliosa atmosfera, hanno influenzato la durata e lo sviluppo dell’iniziativa. Ha sottolineato che grazie alle successive edizioni e alla meravigliosa atmosfera dell’evento “Incontri con i viaggiatori”, Radzyń è un luogo conosciuto non solo nel Voivodato ma anche in Polonia, e gli ospiti trasmettono un’opinione positiva sulla nostra città. Ha anche sottolineato il ruolo speciale di Małgorzata e Robert Mazurk: – Sarebbe impossibile se l’organizzazione degli “incontri” non fosse accompagnata dalla determinazione e dalla gioia dello Stato. Esprimo grande rispetto e gratitudine per l’impegno ad arricchire la vita culturale, sociale e sociale della città – ha affermato la governante.

Il vice Starost Michał Zając si è congratulato con l’anniversario degli “Incontri di Radzyń con i viaggiatori” ed ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che la provincia di Radzyń faccia parte del progetto e che “Incontri” lo promuova.
Il concerto di Adam Szabat e Jan Kondrak “Songs of the Borderland” decora l’incontro festivo. I radunati hanno ascoltato con emozione storie musicali personali, piene di desiderio di riconoscimento del passato, delle persone decedute e della tragica storia delle Borderlands e della gente comune che ne era avvolta, nel passato o nel presente. Ai confini della Repubblica di Polonia, passato e presente.

La celebrazione è accompagnata da una mostra di caricature “di viaggio” di Przemysław Krupski, visibile fino al 30 settembre presso il Centro Culturale “Galeria na Płocie” Radzyński (la recinzione dello stadio cittadino, sul lato “Bulwar nad” del pista ciclabile). Białką”).

GALLERIA

Anna Wasak [ja]

Leave a Comment