Patrocini dell’anno 2023 – Ministero dell’Istruzione e della Scienza

Il 20 aprile 2023 ricorre il 150° anniversario della sua nascita Wojciech Korfanty – un eccezionale politico, pensatore sociale e giornalista, permanentemente associato alla democrazia cristiana. Durante la Seconda Repubblica Polacca, fu membro del Consiglio Supremo del Popolo che guidò la vittoriosa Rivolta della Grande Polonia e poi dittatore della Terza Rivolta della Slesia. Nella seconda metà del 1923 era nel governo del vice primo ministro Wincenty Witos, e sotto Sanacja era all’opposizione, che contribuì alla migrazione forzata e alla reclusione.

Nel 2023 saranno 150 anni dalla sua morte Paweł Edmund Strzelecki. Era un eccezionale scienziato, viaggiatore, esploratore e filantropo. Fu il primo polacco a circumnavigare il globo da solo. Ha esplorato le regioni del Nord e del Sud America, nonché l’Australia, la Nuova Zelanda e la Tasmania. Ha fatto molte scoperte lì e ha chiamato la vetta più alta del continente australiano Mount Kosciuszko in onore del leader della ribellione del 1794. Ha anche scoperto e chiamato la regione agricola più fertile dell’Australia: Gippsland. Dopo il ritorno in Europa, si stabilisce nel Regno Unito, dove entra a far parte di prestigiose società scientifiche. È stato anche coinvolto in attività di beneficenza, ad es. lavorando per fornire cibo ai bambini durante la Grande Carestia in Irlanda.

L’anno prossimo festeggeremo il nostro 230° compleanno Alessandro Fredro – il più importante scrittore di commedie polacco, nonché diarista, poeta e soldato nelle campagne di Napoleone. Partecipò alla spedizione di Mosca nel 1812 e per il suo coraggio fu insignito degli ordini di Virtuti Militari e Legion d’Onore. Fredro è il creatore della commedia polacca originale, autore di diverse dozzine di opere teatrali eseguite nei teatri di Varsavia, Cracovia e Lviv, come: “Virgin Permits or the Magnetism of the Heart”, “Revenge”, “Mr. Jowialski “. “. Ha fatto il suo debutto nel 1815 con l’atto unico “Intrigo on the Fast or No Bad Without Good”.

L’anno 2023 è il sessantesimo anno di morte Aleksandra Piłsudska, Nato Szczerbińska – attivista per l’indipendenza, membro dell’Organizzazione militare polacca e del Partito socialista polacco, premiato con Virtuti Militar, Polish Rebirth e Independence Cross. È stato attivo nella PPS Combat Organisation, è stato anche un attivista sociale e ha collaborato con la Riflemen’s Association. Durante la prima guerra mondiale, si unì alle Legioni polacche. A causa delle sue attività nell’organizzazione militare polacca, fu arrestato e internato a Szczypiorno. La moglie di Józef Piłsudski. Nella risoluzione, il Sejm ha sottolineato la partecipazione di Aleksandra Piłsudska alle attività sociali: aiutare gli orfani, organizzare asili e scuole per famiglie di militari, sostenere i più poveri e senza fissa dimora, creare biblioteche e centri comunitari per i giovani.

Saranno 220 anni dalla sua nascita, il 13 settembre 2023 Maurycy Mochnacki – cospiratore, giornalista, critico letterario, pianista, membro di quasi tutte le cospirazioni anti-russe a Varsavia dell’epoca, soldato della Rivolta di Novembre, decorato con Virtuti Militar. Caduta la ribellione, fu costretto a lasciare il Paese: il regime zarista lo condannò a morte per impiccagione in contumacia. “Fino ad oggi, molte delle sue diagnosi sulla natura della Russia e le sue aspirazioni imperialiste, che di solito sono anche legate alla barbarie culturale, non hanno perso la loro rilevanza”, ha sottolineato in una risoluzione il Sejm della Repubblica di Polonia. La lapide di Maurycy Mochnack ad Auxerre reca l’iscrizione “Civis Polonus. Hostem Moscoviens” – “Cittadino di Polonia, nemico di Mosca”

Nel novembre 2023, saranno cento anni dalla sua morte Jadwiga Zamoyska – Fondatore della Fondazione Zakłady Kórnickie, patriota socialmente impegnato, servo di Dio, poliglotta, autore di un sistema pedagogico coerente, fondatore della prima scuola professionale di economia domestica in Polonia e precursore del pensiero educativo in termini di gestione dei progetti. La Women’s Homework School da essa fondata nel 1882 era “una risposta moderna ai bisogni sociali delle donne dell’epoca”. Grazie al suo sostegno, gli sforzi di suo figlio Ladislao per riportare il Sea Eye in Polonia hanno avuto successo. La Fondazione Zakłady Kórnickie è stata istituita con una legge parlamentare da proprietà di entrambi. L’opera di Zamoyska era guidata dal motto “Servire Dio, servire la patria, servire la patria, servire Dio”. Fu una delle prime persone a ricevere l’Ordine della Polonia Restituta.

Nel 2023 celebreremo il nostro centenario Jerzy Nowosielski – un eccezionale pittore, disegnatore, scenografo, educatore, filosofo, teorico dell’arte e pensatore religioso, considerato uno dei più importanti iconografi del nostro tempo. Nowosielski è considerata una delle figure più significative della cultura polacca contemporanea. Non solo ha fatto arte, ma ne ha anche scritto. Ha realizzato mobili e multicolori numerose chiese cattoliche, greco-cattoliche e ortodosse. Dipinse anche nudi femminili e paesaggi, nonché forme astratte.

Leave a Comment