Denny Hamlin, Chase Elliott ha vinto dopo che Kyle Busch è stato squalificato

In uno sviluppo scioccante, La NASCAR ha fatto l’annuncio domenica sera Chase Elliott è stato dichiarato vincitore dell’M&M’s Fan Appreciation 400 al Pocono Raceway dopo che Denny Hamlin e Kyle Busch hanno fallito le verifiche tecniche post-gara.

Dopo che Hamlin è arrivato secondo con Kyle Busch dietro di lui nella gara di domenica, entrambe le auto della Joe Gibbs Racing hanno fallito l’ispezione post-gara ed entrambi i piloti sono stati squalificati dalla gara di domenica. Di conseguenza, Elliott – che ha tagliato il traguardo al terzo posto – è stato dichiarato vincitore secondo le regole NASCAR.

La vittoria ha segnato il quarto traguardo di Elliott della stagione 2022 e il 17° della sua carriera. Per la prima volta da quando la NASCAR ha iniziato a trarre profitti da auto ritenute illegali nel 2019, un vincitore della Cup Series è stato squalificato per non aver superato l’ispezione post-gara.

Per i fan dei 400 risultati di M&M, grazie

  1. #9 – Insegui Elliott
  2. #8 – Tyler Reddick
  3. #99 – Daniel Suarez
  4. #20 – Krzysztof Dzwoneczek
  5. #5 – Kyle Larson
  6. #34 – Michael McDowell
  7. #19 – Martin Truex Jr.
  8. Capitolo 23 – Bubba Wallace
  9. #43 – Eric Jones
  10. #3 – Austin Dillon

Secondo NASCAR, Hamlin ha guidato n. 11 operato da Toyota e Busch n. Sia la 18 che la Toyota optano per l’aerodinamica anteriore. Nei commenti dei media.

“Non c’è davvero alcun motivo per essere dove non dovrebbe essere. È fondamentalmente un DQ”, ha detto Moran.

Secondo la NASCAR, le squadre di Hamlin e Busch avranno l’opportunità di impugnare la sanzione lunedì pomeriggio, 25 luglio. Entrambe le vetture saranno portate alla struttura di ricerca e sviluppo della NASCAR a Concord, nella Carolina del Nord, per ulteriori ispezioni.

Per la prima volta in 62 anni, un pilota NASCAR ha vinto una gara della NASCAR Cup Series a causa di un guasto tecnico post-gara. Nell’aprile 1960, Emanuel Chervakis fu squalificato al Wilson Speedway. Un serbatoio di carburante NASCAR molto grande ha portato alla vittoria, che è stata assegnata a Joe Weatherly.

Per la prima volta sono stati squalificati anche i primi due classificati della gara Dalla gara di West Palm Beach nel dicembre 1955, Weatherly e il secondo classificato Jim Reid sono stati squalificati in finale a causa di alberi a camme e valvole illegali. Terzo posto per Herb Thomas.

Ecco il replay della gara di domenica scritto sul retro della bandiera a scacchi. Alcuni dettagli sono stati modificati per corrispondere ai risultati finali ufficiali:

Hamlin contro Chastain, parte III

Dopo una breve sosta che ha permesso a Ross Chastain di prendere il comando contro Kyle Busch nel ciclo di stop con bandiera verde, Hamlin è arrivato secondo e stava cercando di catturare Chastain quando l’incidente di Ryan Blaney ha innescato un’ammonizione di 23 giri. All’inizio successivo, Chastain e Hamlin erano in piedi uno accanto all’altro, ed è allora che le cose sono diventate davvero interessanti.

In svantaggio nella parte inferiore della pista alla prima curva, Hamlin è uscito dalla curva appoggiandosi alla porta di Chastain mentre entrambi sono usciti dalla curva fianco a fianco per prendere il comando. La mossa aggressiva di Hamlin ha mandato Sustain largo e su per la pista, dove ha colpito il muro esterno e poi ha colpito il percorso di Kevin Harvick, che ha girato intorno a Chaston e ha colpito il muro interno.

Tutti i punti di vista hanno indicato le azioni di Hamlin che hanno ripagato Chastain per due incidenti negli ultimi due mesi a Gateway e Atlanta. A suo merito, Hamlin ha chiarito che rimarrà fedele al modo in cui ha gareggiato contro Chastain e altri.

“Voglio dire, cosa volevi che facessi? Cosa ti aspettavi che facessi? “Ha chiesto retoricamente Hamlin in un’intervista dopo la gara.

“Non solo: siamo stati eliminati quattro volte negli ultimi 10 mesi, due volte quando eravamo in testa. Ho finito”.

Sebbene Hamlin non abbia risposto direttamente se il risultato fosse stato deciso tra lei e Chastain, Chastain lo ha dato per scontato e ha ammesso che Hamlin le doveva qualcosa.

“Penso che questo sia qualcosa che mi è dovuto da diversi mesi”, ha detto Chastain a NBC Sports. “… ti devo ancora qualche mese.”

Sfortunatamente, il trasferimento di Hamlin a Chastain ha causato ulteriori danni al pilota che cercava di raggiungere i playoff. Il contatto di Harvick con Chastain ha visto Harvick cadere dal quarto a 29. Di conseguenza, Harvick è ora 83 punti dietro Martin Truex Jr. per il posto finale nei playoff dopo cinque gare.

Tu per il tuo aiuto

Ai tempi di Hamlin andava sempre avanti e indietro, il suo team 23XI ha avuto molti alti e bassi da superare. La NASCAR ha autorizzato Kurt Busch a correre domenica mattina dopo che un incidente di qualificazione di sabato lo ha lasciato con sintomi simili a una commozione cerebrale. Ciò significa che Ty Gibbs, star della NASCAR Xfinity Series e nipote di Joe Gibbs, è stato scelto per sostituire Busch e fare il suo debutto nella Cup Series con le 45 ruote.

Gibbs ha trascorso la maggior parte della gara bloccando i giri nella sua prima corsa al volante di una cup car, ma è stato in grado di portare la sua esperienza sul risultato finale. Gibbs era tra i primi 15 alla fine della gara e ha concluso un solido 16°.

Non è noto se i servizi di sostituzione di Gibbs continueranno a essere necessari. La dichiarazione di Bush è stata rilasciata domenica Ha suggerito di tornare a correre la prossima settimana a Indianapolis.

Sintesi dei risultati del concorso

  • Il terzo posto Daniel Suarez è arrivato quinto nella top five, segnando un nuovo record in carriera per i primi cinque giocatori della stagione. Il record precedente di Suarez nel 2019 è stato da quattro a cinque partite.
  • Mentre il quinto posto non è molto per un pilota del calibro di Kyle Larson, il suo traguardo è stato significativo nella prima gara del leader del team Cliff Daniels reduce da una sospensione di quattro gare dopo aver perso una moto a Sonoma. Con Daniels di nuovo ai box, Larson era in testa per la prima volta da Sonoma e ha condotto il gruppo per 18 giri prima di finire tra i primi dieci.
  • Michael McDowell e Front Row Motorsports continuano a mostrare fino a che punto sono arrivati. Il sesto traguardo ha visto McDowell continuare la sua serie di piazzamenti tra i primi 10 della carriera e ora ne ha otto quest’anno, più del doppio del suo bottino nel 2020. Infine, un tourer di lunga data che gode di un successo duraturo.
  • La rapidità con cui cambia la storia: Bubba Wallace ha disputato una corsa tra i primi cinque, ha corso più giri per la prima volta da Talladega ad aprile, è arrivato ottavo e ha ottenuto un posto tra i primi 10 della carriera. Il quarto posto nella top ten di Wallace è più del suo totale nel 2021, uno dei quali eguaglia il suo massimo in carriera nel 2020.
  • Ha bisogno di qualche run nella top ten: Eric Jones ha salvato il suo weekend dopo una pesante penalità e la perdita del leader della squadra per una violazione tecnica, conducendo 11 giri e finendo nono. Austin Dillon è arrivato 10 °, il suo primo posto nella top 10 da Darlington a maggio.
  • Alex Bowman è tornato in pista all’11° posto, completando una serie di due gare DNF a causa di una caduta.
  • Harrison Burton continua ad apparire in questa parte della nostra recensione. Dopo aver utilizzato una strategia alternativa all’inizio della gara, Burton ha condotto più giri per la quarta settimana consecutiva. Ha poi concluso 23 °, il migliore dopo l’incidente iniziale che ha rovinato la gara di Austin Cindy.

Prossima gara

La NASCAR Cup Series prende il via il prossimo fine settimana mentre si dirigono verso l’iconico Indianapolis Motor Speedway per la loro seconda gara sulla pista indoor della pista. Il Verizon 200 al Brickyard si svolgerà domenica prossima alle 14:30 EST.

Leave a Comment