Empik è già mezzo negozio online, 32 nuovi negozi e un utile di 27 milioni di zloty

Nella vendita al dettaglio, che è di gran lunga la parte più importante dell’attività del Gruppo Empik, he il reddito esterno è aumentato da 1,57 zloty a 1,85 miliardi di zloty e l’EBITDA è aumentato da 97,39 zloty a 176,91 milioni di zloty.

La società lo ha annunciato in un comunicato stampa lo scorso anno già il 48 per cento del valore dei prodotti e servizi venduti (indice GMV) è stato realizzato tramite Internet. La forza trainante del negozio online è il servizio ordini Empik Premium, attivo da tre anni, che include principalmente la consegna gratuita degli acquisti dal negozio online Empik.

A settembre 2020 è stata ampliata con l’opzione Empik Premium Free, che ha sostituito il programma fedeltà My Empik con oltre 5 milioni di utenti.

– La pandemia ha solo accelerato i cambiamenti che noi di Empik abbiamo implementato alcuni anni fa, concentrandoci su soluzioni multicanale e sulla coerenza delle vendite tradizionali e dell’esperienza di acquisto online – sottolinea Ewa Szmidt-Belcarz, CEO del Gruppo Empik.

Tuttavia, sulla piattaforma Empik.com è stato sviluppato un mercato per i venditori esterni, che l’anno scorso gli ha dato un quinto del suo reddito. – In soli dodici mesi, quasi 1.200 nuovi negozi partner hanno aderito alla piattaforma EmpikPlace. Parallelamente è proseguita la crescita della quota dell’applicazione mobile nel processo di acquisto. Le vendite di questo canale sono aumentate a +77%. – descrive Karol Ignatowicz, direttore dell’e-commerce e della gestione del valore del cliente.

Il gruppo comprende anche la piattaforma Going Internet con i biglietti ed Empik Foto offre stampe fotografiche. Il primo ha ottenuto una crescita delle vendite di oltre il 30% lo scorso anno rispetto al periodo pre-Covid, mentre i risultati delle vendite del secondo in Repubblica Ceca, Slovacchia e Romania sono aumentati del 63%.

Tuttavia, la piattaforma di abbonamento Alla fine dello scorso anno, Empik Go con e-book, audiolibri e podcast ha superato la soglia dei 300.000. utenti.

Dal lato dei costi, lo sviluppo dell’e-commerce può essere visto, ad esempio, l’aumento dei costi logistici da 118,55 zloty a 137,94 milioni di zloty.

Dopo la chiusura, i clienti sono tornati a Empików

Alla fine dello scorso anno la rete fissa della Società comprendeva 326 uffici, nel corso dell’anno sono stati aperti 21 negozi Empik e 11 Papiernik by Empik. – Abbiamo aperto 21 nuovi negozi, aumentando la nostra copertura geografica nei centri urbani più piccolima abbiamo anche sviluppato le cosiddette camere da letto della grande città in luoghi di strada – spiega Ewa Szmidt-Belcarz.

L’azienda ha invece rinunciato alla sua sede proprio nel centro di Varsavia: a metà del 2020 ha chiuso il centro commerciale Wars Sawa Junior (noto anche come Centrum Towarowe Centrum) e nella primavera di quest’anno. – un salotto alla rotonda de Gaulle.

Il fatturato delle vendite di negozi di pietra è stato di 1,5 milioni e 1,05 miliardi di zloty (non riportato, in quanto è cambiato di anno in anno). D’altra parte, i costi non legati al personale per il mantenimento di questi punti sono aumentati da 47,05 zloty a 49,03 milioni di zloty.

– Dopo il periodo di restrizione, con il tracollo economico, la situazione economica è progressivamente migliorata e la domanda è aumentata. Nel 2021, quando i negozi Empik sono già operativi senza restrizioni significative, abbiamo notato un ritorno dei clienti agli acquisti fissi. Le vendite di questo canale hanno iniziato a riprendersi rapidamente, mentre i ricavi dell’e-commerce hanno continuato a crescere – riferisce il manager di Empik.

Quest’anno. l’azienda vuole aprire 40 negozi.

Gli editori si sono rivelati un vantaggio

Il commercio all’ingrosso del Gruppo Empik, che include ad es. Il distributore di libri Platon e il distributore di riviste Pol Perfect hanno ottenuto un aumento dei ricavi esterni da 201,66 zloty a 228,47 milioni di zloty e un aumento dell’EBITDA da 11,91 zloty a 17,3 milioni di zloty.

D’altra parte, Foksal Publishing Group, che comprende gli editori di libri WAB, Buchmann e Wilga, è cresciuto da 119,93 zloty a 135,03 milioni di zloty.di cui gli importi ricevuti da clienti esterni sono passati da PLN 34,46 a PLN 40,85 milioni) migliorato da EBITDA 556 mila PLN perdita a 9,92 milioni PLN utile.

260 dipendenti persi e 33 milioni di zloty di protezione finanziaria

L’occupazione media del Gruppo Empik è stata l’anno scorso. 1.807 dipendenti rispetto ai 2.070 del 2020. Parallelamente sono aumentati i costi del personale 204,24-269,28 milioni di zloty, di cui spese salariali – 202,59-242,03 milioni di zloty. Anche le spese di marketing sono aumentate da 64,77 PLN a 66,31 milioni di PLN.

>>> Praca.Wirtualnemedia.pl – migliaia di media e annunci di marketing

Nella primavera dello scorso anno Empik ha ricevuto un prestito di 52,7 milioni di zloty dal Fondo di sviluppo polacco nell’ambito della protezione finanziaria delle grandi aziende. Sono stati rimossi 33,28 milioni di zlotye il resto è stato pagato dalla società alla fine di ottobre.

Inoltre, ha annullato una svalutazione di 11,79 milioni di PLN per una controllata. Di conseguenza, l’utile operativo residuo del gruppo è aumentato da 5,78 zloty a 53,47 milioni di zloty.

utile netto 27 milioni di zloty

Il risultato operativo della società è migliorato da una perdita di 21,86 milioni di PLN a un utile di 63,12 milioni di PLN. La redditività del gruppo è stata ulteriormente migliorata dalla riduzione degli oneri finanziari da 70,86 zloty a 39,81 milioni di zloty. a zloty (l’anno scorso la società non ha sostenuto costi di cambio del tasso di cambio, ma un anno prima erano 37,4 milioni di zloty).

In effetti l’utile netto è migliorato da una perdita di 90,27 milioni di zloty a un utile di 26,77 milioni di zloty. – Nel 2021 i risultati finanziari di tutte le società del gruppo sono migliorate in modo significativo, comprese quelle particolarmente colpite dalla pandemia di COVID-19 nel 2020 (Grupa Wydawnicza Foksal, Going, Polperfect) – afferma il rapporto.

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo Empik, che include principalmente contratti di leasing, un prestito bancario e un prestito dal proprietario Bookz Holding, è diminuito nel corso dell’anno da 603,25 zloty a 577,12 milioni di zloty. L’importo del prestito è aumentato da 187,66 zloty a 196,1 milioni di zloty.

Leave a Comment