Cracovia ti farà piacere quest’estate – Sopot.pl

Materiale pubblicitario fotografico krakow.pl

Un drago come guida della città? Pecore per padroneggiare il secondo piano? Fili non ovvi e colpi di scena? Per questa stagione turistica, Cracovia ha preparato un programma turistico incentrato sulla ricostruzione della storia del drago Wawel. Fino a settembre, la visita al Wawel è diversificata da tour speciali, eventi unici, gare e giochi. Non mancheranno le specialità culinarie. Ai visitatori in cerca di eccitazione viene offerta anche molta cultura, sport e attività ricreative a Cracovia.

Città dei draghi

Alcune persone lo associano a una lucertola alata (una xilografia di Witold Chomicz del XX secolo), altri lo raffigurano come un rettile strisciante con grandi zampe e una bocca dentata (un’illustrazione del XV secolo nell’opera del cosmografo Sebastian Münster).

Il drago Wawel ha influenzato l’immaginazione dei creatori per secoli, ma ha ottenuto la sua forma più famosa grazie al lavoro di Bronisław Chromy. Quest’anno ricorre il 50° anniversario della caratteristica scultura in bronzo sputafuoco su pietra calcarea, alta sei metri, alla foce della Grotta del Drago. Oggi, il drago custodisce la sua dimora sotterranea, che si stima abbia 1,5 milioni di anni e attira sempre folle di residenti e visitatori di Cracovia.

Il compleanno della scultura del drago e il potenziale dell’immaginazione sono indicati dalla campagna turistica nazionale “Cracovia ti rende felice”, che la città ha realizzato quest’anno in collaborazione con l’Organizzazione turistica della Małopolska, il castello reale di Wawel, Bronisław Chromy e Good Lood.

L’allegro drago di 50 anni invita bambini e adulti nella città reale. Nonostante le difficoltà di raduno, anche l’ospite meno atteso – la pecora, l’eroina silenziosa della leggenda – è in viaggio verso il Wawel. Il sito del film racconta le sue avventure e incoraggia le persone a visitare Cracovia e ad approfittare delle attrazioni che la città ha da offrire.

Sfilata, città, drago in 3D

La campagna turistica nazionale di Cracovia è iniziata a maggio e all’inizio di giugno draghi, draghi e capezzoli hanno conquistato le strade della città. Durante la 21a edizione della Grande Sfilata dei Draghi organizzata dal Teatro Groteska, hanno volato, ballato, brillato, intrattenuto e forse anche spaventato. Dopo la pandemia, l’evento, che richiama ogni anno turisti dalla Polonia e dall’estero, è tornato a una spettacolare formula di due giorni: prima si poteva ammirare lo spettacolo notturno all’aperto all’ansa della Vistola, e poi una coloratissima marcia verso il Piazza principale. La parata includeva anche un drago realizzato durante l’era del drago, ovviamente! – Il giorno del giudice aperto, chiamato dalla proiezione proiettata sulla parete frontale del Palazzo Wielopolski dopo il tramonto, l’ambiente visivo della performance “Dragon” diretta quotidianamente da Jakub Roszkowski.

Se uno deve ancora incontrare così tanti draghi, nulla è perduto! La festa di compleanno culmina il 14 agosto, quando la Città del Drago si diffonde nel Parco Błonia di Cracovia, portando gli ospiti in un viaggio ai tempi del re Krak, di sua figlia Wanda e del coraggioso calzolaio. L’insediamento ricreato dal team di ricostruzione della Vistola Wojowie, composto da diverse tende tradizionali, offre esperienze storiche a bambini e adulti: una banda medievale suona, artigiani dimostrano i loro mestieri: fabbro, vasaio e cordaio e atleti. possono provare le loro abilità sui plebei.

È anche possibile inviare il drago di Cracovia nel mondo, ad esempio saluti a familiari o amici – nella versione tradizionale presso i dipartimenti speciali delle poste polacche, dove sono disponibili cartoline casuali, un drago e un francobollo, o in formato animato Versione 3D tramite un’applicazione che ti consente anche di far crescere il tuo discorso. È possibile chiamare il drago in cinque località di Cracovia, fare un selfie con esso e pubblicarlo sui social media con l’hashtag # KrakówCięzasmoczy, # KrakówExperience. I partecipanti al gioco impareranno a conoscere la leggenda del drago e fatti interessanti su Cracovia.

Guida drago e amante del cinema

Mentre nelle antiche storie il drago di Wawel rendeva la vita difficile alle persone e teneva sotto controllo il re, nelle storie moderne è spesso un eroe positivo, come l’affascinante drago viaggiatore nella storia delle avventure del professor Baltazar Gąbka. Quest’estate lavora anche come guida della città, portando bambini e adulti a fare una passeggiata dopo Wawel e i suoi tesori.

Il primo fine settimana di luglio, il cinema estivo Lohikämäinen aprirà sul Volyn-boulevard – nelle proiezioni per famiglie puoi vedere ad es. successi completi (“Come addestrare il tuo drago”, “Mulan”, “Il mio amico drago”, “L’ultimo drago del mondo”) e un cortometraggio classico domestico negli episodi: “Il rapimento di Baltazar Sponge”. Inoltre, il tempo per i più piccoli è diversificato con divertimento e animazioni.

Drago in cucina

In onore del compleanno del Drago Wawel, la città ha preparato diverse sorprese culinarie per i suoi residenti e ospiti, invitando le aziende gastronomiche locali a collaborare.

Il gelato Dragon è stato creato per primo: il suo sapore è stato deciso da un referendum organizzato da Good Lood e dalla città di Cracovia. Il vincitore è stata la combinazione di menta rinfrescante e lampone delicato. Il prestigio del gelato ai rettili è enfatizzato dal fatto che è disponibile solo due volte in questa stagione. Hanno debuttato il 5 giugno all’Open Day del municipio, e ancora una volta andranno per cialde e tazze il 14 agosto per il compleanno del drago al Błonia di Cracovia.

Le prossime due prelibatezze, i cui colori, forma e gusto rimandano al personaggio principale della leggenda più famosa di Cracovia, sono le torte del drago e il pane del drago. A questi progetti hanno partecipato la Cukiernia Starowicz, a conduzione familiare, e la panetteria artigianale Handelek. Sono studi che uniscono tradizione e modernità, offrendo i sapori di Cracovia in una nuova edizione.

Dal 21 giugno, da Starowicz sweets (ulica św. Wawrzyńca 32) puoi provare le torte del drago in due versioni: tradizionale e vegana. I primi sono cotti con burro e uova: un soffice e soffice pan di spagna, colorato di rosso nello stile dei biscotti “red velvet”, ripieni di una delicata gelatina di limone con mirtilli e, tagliato a pezzi, ricorda i denti di drago. Il tutto è decorato sulla parte superiore con cioccolato, panna e sul retro occhi di drago e una criniera verde. La versione vegana del biscotto è una torta al cioccolato con gelatina di ciliegie, generosamente ripiena di ciliegie dei frutteti polacchi – occhi e pennello a posto, ovviamente.

Il panificio artigianale Handelek ha offerto 22.6. a cominciare dal pane del drago, più precisamente il pane di frumento con cavolo nero e latticello. Puoi ottenerlo due volte a settimana, il mercoledì e il giovedì, in due posti: Handelek Piekarnia (Stary Kleparz, Rynek Kleparski 20 / padiglione 22) e Handelek Bistro (Zabłocie, ul. Ślusarska 9). Grazie al cavolo, la mollica del pane tondo ha un caratteristico colore verde, e il pane macinato e il cumino nero creano una consistenza ruvida a “pelle di drago”. Da sottolineare che ogni pagnotta contiene circa 100 g di pane recuperato che non è stato venduto nei giorni precedenti la cottura. Pertanto, è una ricetta eccezionale che è all’altezza dell’idea raccolta differenziatae anche nell’intenzione della panetteria di Handelek, che in collaborazione con l’Università di Agraria nell’ambito del “voucher innovazione” intende passare completamente alle ricette circolari.

Un drago in una cassetta dei pacchi

La campagna turistica è completata da creazioni grafiche che fanno riferimento alla leggenda del drago, uno spot cinematografico e strumenti pubblicitari insoliti. Come negli anni precedenti, l’offerta di Cracovia è esposta su cartelloni pubblicitari e luci delle città più grandi della Polonia, nonché sui treni a lunga percorrenza IC e Pendolino.

Il marchio dei furgoni InPost è nuovo: caselle postali selezionate in sette città (Varsavia, Breslavia, Poznań, Stettino, Rzeszów, Katowice, Kielce) hanno ricevuto opuscoli dal calendario degli eventi estivi di Cracovia e un piccolo regalo.

L’invito a Cracovia arriva anche dai media tradizionali: stampa, radio e televisione. Anche in questa stagione proseguirà la cooperazione promozionale tra le città con Sopot e Gdynia.

Leave a Comment