Disturbi della salute mentale in famiglia: eredità o istruzione?

I disturbi mentali familiari possono essere causati dall’eredità genetica, ma anche da vari processi ambientali.

Disturbi della salute mentale in famiglia: eredità o istruzione?

Ultima implementazione: 12 luglio 2022

C’è ricorrenza nell’albero genealogico di diverse famiglie disturbi della salute mentale. In alcuni casi sono le stesse condizioni e in altri sono diverse. La domanda è se questi eventi siano una coincidenza. Sono le persone che influenzano disordini mentali, ci sono genetiche specifiche? O sono l’ambiente familiare ei modelli educativi alla base dei disturbi di salute mentale che si verificano nelle famiglie?

È una domanda che interessa i ricercatori da decenni ed è stata studiata in modo significativo. Le osservazioni di oggi puntano nella stessa direzione: qui una combinazione di eredità ed educazione provoca disturbi mentali.

Disturbi mentali: sono ereditari?

I fattori genetici svolgono un ruolo importante nello sviluppo dei disturbi mentali. In effetti, alcune malattie cliniche sembrano avere un carico genetico significativo. Ciò significa che compaiono frequentemente con più membri della stessa famiglia.

Secondo alcuni studi personali questi hanno ereditato un’architettura genomica che li predispone a problemi di salute mentale. Pertanto, è possibile identificare specifiche mutazioni o cambiamenti genetici responsabili di questi comuni disturbi mentali.

Tuttavia, è importante sottolineare alcuni punti:

  • L’eredità genetica non è decisiva. Ad esempio, gli studi suggeriscono che il rischio di schizofrenia nella popolazione generale è dell’uno per cento. Questo sale dal sei al dieci percento se un genitore ha la malattia e al 50 percento se entrambi sono colpiti. Pertanto, nonostante le maggiori possibilità, è anche possibile che la persona non si ammali mai.
  • Le malattie non sono ereditarie, ma c’è una tendenza. Questo non solo significa che la genetica non è critica, ma anche che una persona non deve soffrire della stessa malattia dei suoi parenti. Possono sviluppare una variante molto più lieve o anche un disturbo diverso. Ad esempio, in una famiglia con una tendenza all’ansia, un membro può soffrire di disturbo d’ansia generalizzato, mentre un altro membro ha la fobia sociale.
In generale, la tendenza a determinati problemi e disturbi di salute mentale è ereditaria.

L’influenza dell’ambiente e dell’istruzione

Poiché l’eredità genetica non è la condizione finale per lo sviluppo dei disturbi mentali, dobbiamo concentrarci sull’ambiente e sull’istruzione. L’ambiente e le condizioni in cui cresciamo, infatti, giocano un ruolo fondamentale. A questo proposito, i seguenti processi influenzano i disturbi della salute mentale nelle famiglie:

Epigenetica

I geni e gli ambienti interagiscono in un modo più vicino e appropriato del pensiero, e lo fanno principalmente attraverso l’epigenetica. Questo meccanismo regola l’espressione genica. Ciò significa che le informazioni contenute nel DNA di una persona vengono tradotte in base alla loro esperienza ambientale.

L’epigenetica influenza il modo in cui una persona reagisce ai fattori ambientali. Pertanto, influisce sulla probabilità che svilupperanno di conseguenza un disturbo di salute mentale.

I risultati più sorprendenti al riguardo provengono da studi condotti su coppie di gemelli. In questi studi, solo un gemello di ogni coppia aveva un disturbo mentale, escludendo qualsiasi causa genetica. Gli studi hanno dimostrato che l’epigenetica è responsabile della presenza o dell’assenza di malattie.

Bende di fissaggio

I legami dell’infanzia con i caregiver primari possono essere un fattore di rischio o protettivo prima dello sviluppo dei disturbi mentali. In questo modo si riduce il rischio che il bambino formi un attaccamento sicuro e si diverta a soddisfare i suoi bisogni primari a tutti i livelli.

Al contrario, i bambini vittime di abbandono, abuso o caregiver indifferenti o ambivalenti sono più vulnerabili a potenziali fattori scatenanti di disturbi della salute mentale. In effetti, queste prime esperienze di legame possono in qualche modo contrastare la predisposizione genetica alla malattia. In alternativa, potrebbero peggiorare le cose.

Modellazione

Dobbiamo ricordare che i genitori sono i primi riferimenti di un bambino. Grazie ai genitori, i bambini imparano a pensare, sentire, comportarsi e interpretare il mondo. Quindi se un genitore (o entrambi) ha un disturbo mentale, è probabile che forniscano il modello sbagliato. Il bambino lo indossa.

Forse imparano a percepire oa partecipare concentrandosi maggiormente sugli aspetti negativi della realtà. È un fattore di rischio per la depressione. In alternativa, possono imparare a essere eccessivamente vigili, cauti e timorosi. Questi fattori sono associati a disturbi d’ansia.

Vedere come reagiscono i loro cari li aiuta a gestire le loro emozioni e a funzionare nel mondo, il bambino prende questi modelli come suoi. Se non sono i più appropriati, possono danneggiare il loro benessere mentale sia a breve che a lungo termine.

Un genitore con scarse abilità sociali o scarse strategie di coping può mostrare lo stesso alla propria prole. Quindi è probabile che le difficoltà che incontrano si ripetano nei loro figli.

Esperienze di vita

Infine, anche con il miglior allevamento e cura, ci sono alcuni eventi della vita che possono innescare l’insorgenza di disturbi psichiatrici. I fattori di rischio includono, ad esempio, la perdita di un familiare stretto, abusi o intimidazioni, difficoltà socio-economiche o affrontare un grande stress infantile.

Gli eventi stressanti della vita possono contribuire allo sviluppo di un disturbo di salute mentale.

Disturbi mentali familiari: azione e prevenzione

Quando i disturbi mentali sono familiari, è probabile che causino preoccupazione per i membri della famiglia quando considerano di avere figli. È inevitabile che si chiedano se i disturbi verranno trasmessi ai propri figli. Tuttavia, non possiamo effettivamente controllare l’eredità genetica, anche se fortunatamente non è mai decisiva. Tuttavia, possiamo controllare la sua espressione e il modo in cui l’ambiente lo influenza.

Pertanto, è importante cercare di eliminare i fattori di rischio e rafforzare i fattori protettivi. Ad esempio, a quello fornire relazioni sicure e un ambiente genitoriale amorevole e rispettoso. Inoltre, formazione nel campo dell’intelligenza e del controllo emotivo. Infatti, poiché l’interazione tra eredità e ambiente determina la salute mentale, si cerca di dare il contributo più positivo possibile.

Questo potrebbe interessarti…

Leave a Comment