Hotel Gołębiewski, Torre d’Oro, Palazzo Saski. Queste sono le posizioni più controverse in Polonia

Un lotto sulla costa, lungo un’iconica via pedonale o un simbolo della città è un grande pregio e… un’attrazione. In Polonia non mancano gli investimenti che nascono in luoghi controversi e suscitano emozioni in molti gruppi sociali. Abbiamo esaminato i progetti che stanno causando le discussioni più accese.

La torre di Piotr Misztal in ul. Piotrkowska a Łódź

Un uomo d’affari di Lodz Piotr Misztal da diversi anni cercava di ottenere il permesso di costruire una torre di 72 metri su ul. Piotrkowska. Alla fine di dicembre di quest’anno. Il governo della città ha approvato l’investimento.

Al momento dell’acquisto del terreno da parte dell’investitore, la costruzione consentita in questa posizione potrebbe essere di 25 metri, così come le case in affitto vicine. La disposizione storica della via Piotrkowska era protetta sia dal piano locale che dai documenti del parco culturale e dal suo riconoscimento come monumento storico.

Tuttavia, Mishtal voleva costruire più in alto. Ha preparato un piano per un edificio alto oltre 70 metri e ha deciso di provare a ottenere il consenso per realizzarlo ai sensi del Lex Developer Act. Si tratta di uno strumento che, con il consenso del Comune e del custode dei monumenti, se l’area è iscritta a registro, apre le porte alla realizzazione dell’investimento in una forma diversa da quella prevista in planimetria. L’uomo d’affari di Lodz ha ricevuto in precedenza il consenso del conservatore e il 22 dicembre 2021 ha anche ricevuto il numero necessario di voti del consiglio. Il grattacielo può essere costruito in ul. Piotrkowska, sebbene finora gli edifici alti siano sempre stati spostati lontano dalla strada, quindi il primo piano è dominato da condomini.

Costruzione della torre secondo il progetto Gruppo Laboratorio di Progettazione durerà fino alla fine del 2023. Si partirà la prossima primavera con i lavori relativi allo spostamento delle reti sotterranee che scorrono sotto la trama.

Hotel Gołębiewski a Pobierowo

30 acri, 11 piani fuori terra, 1.400 camere, 3.500 ospiti alla volta, 500 dipendenti – numeri relativi all’hotel Tadeusz Gołębiewski impressionano. Se a questo aggiungiamo il fatto che la struttura è stata costruita proprio sulla zona costiera, proprio accanto alla riserva naturale di Klifi a Łukęcin, e per il suo fabbisogno sono stati tagliati 1,5 mila metri quadrati. alberi – abbiamo una disputa pronta.

Il comune di Rewal ha venduto l’area dell’ex base militare a un investitore per 50,5 milioni di zloty. Un hotel a cinque stelle simile a una nave passeggeri con una capacità di 1.400 camere, un complesso SPA, quattro parcheggi (sotterraneo 552 posti, esterno per più di 500 auto, un mini parcheggio all’ingresso e uno sul retro dell’edificio per i dipendenti), un parco acquatico, ristoranti e cucine, sale da pranzo, sale conferenze (16 sale, di cui la più grande della zona, oltre 2.500 posti), cinema, area animazione, campi da pallavolo e basket, parete da arrampicata, mini- campi da calcio, sale giochi per bambini.

L’apertura della prima parte dell’hotel è prevista per il 1 giugno 2022. L’intero investimento dovrebbe essere commissionato prima della stagione estiva del 2023.

Gateway di comunicazione centrale

L’opinione pubblica polacca ha acceso l’argomento per diversi anni Gateway di comunicazione centrale. Nel 2018, il presidente Andrzej Duda ha firmato una legge speciale su questo argomento e ha accettato di collocare l’investimento nel comune di Baranów tra Varsavia e Łódź.

Il nodo di trasferimento previsto è un hub per il trasporto aereo, ferroviario e stradale. Nell’ambito di questo progetto, l’aeroporto di Solidarność sarà costruito su un’area di circa 30 km², a circa 37 km a ovest di Varsavia, e nella prima fase sarà in grado di gestire 45 milioni di passeggeri all’anno. Il primo aereo decollerà nella stagione invernale 2027/2028.

I problemi spesso discussi nel dibattito pubblico sono la redditività aziendale del progetto (soprattutto nelle condizioni del crollo del mercato aeronautico causato dalla pandemia) e l’ubicazione e la necessaria espropriazione.

Torre Roma a Varsavia

Sviluppo BBI al più presto il prossimo anno, prevede di lanciare il progetto Roma Tower, che insieme Arcidiocesi di Varsavia progetta di costruire a ul. Poznańska, all’angolo di Emilii Plater Street a Varsavia. È prevista la costruzione di oltre 60.000 metri quadrati sul sito dell’ex stazione di servizio. mq di spazio, principalmente uffici. La Torre Roma è alta 170 metri. Ad aprile, BBI Development e l’arcidiocesi di Varsavia hanno firmato una lettera di intenti con un investitore industriale per stipulare un futuro accordo di investimento per l’ulteriore attuazione del progetto.

controversie? Questi sono esplosi ancor prima del nome dell’investimento, quando nel 2017 è stato approvato il piano di sviluppo regionale locale di Śródmieście Południe, che ha consentito la costruzione di cinque grattacieli di altezza compresa tra 170 e 235 metri nella parte del centro sopravvissuta alla guerra. dove dominano gli edifici intimi e bassi. Attivisti da Associazione Miasto Jest Nasz Si sono opposti a questa idea e hanno giustificato la loro posizione sulla sproporzione tra i blocchi e l’ambiente, la demolizione di edifici storici e il possibile inquinamento atmosferico e l’abbattimento degli alberi.

Ricostruzione del Palazzo Saski in piazza Piłsudski a Varsavia

Uno dei progetti di punta Diritto e giustiziaIl concetto iniziato da Lech Kaczyński nel 2004 e continuato fino ad oggi è la ricostruzione del Palazzo Saski sul sito dell’attuale piazza Piłsudski a Varsavia.

All’inizio del 2018, l’idea di ricostruire il Palazzo Saski e il vicino Palazzo Bruehl è stata sostenuta dal conservatore di monumenti del Voivodato della Masovia, il prof. Jakub Lewicki. – Questi edifici dovrebbero riapparire nel paesaggio di Varsavia. La forma più idonea degli edifici da ristrutturare dovrebbe essere l’aspetto anteriore al 1 settembre 1939. Considero particolarmente importante ricreare l’interno del Palazzo Bruehl progettato da Bohdan Pniewski, che è una delle creazioni architettoniche più significative del periodo tra le due guerre, ha sottolineato Lewicki.

Da oggi in poi? Sebbene il comune di Varsavia sia riluttante a ricostruire il Palazzo sassone, il 7 luglio 2021 è stato ufficialmente consegnato il disegno di legge sulla preparazione e l’attuazione degli investimenti. Il presidente Andrzej Duda lo ha fatto lui stesso. Le istituzioni culturali saranno ospitate nel ricostruito Palazzo Saski.

Il centro montuoso di Zakopane

Nel 2019, uno sviluppatore austriaco ha avuto l’idea di costruire un hotel ai piedi dei Monti Tatra. La struttura avrebbe 16 piani, 186 appartamenti e 12 attici. Lo ha reso pubblico Allarme città e architettura di Zakopane, che ha pubblicato sul suo Facebook una visualizzazione di un grande hotel e una descrizione dell’investimento. Le informazioni sull’investimento pianificato sono apparse sul sito Web della società Investi in montagna – uffici di vendita immobiliare nei Monti Tatra. Dopo qualche tempo, il progetto è scomparso dalla rete.

Museo d’Arte Moderna di Varsavia

Ambiente immediato Palazzo della Cultura e della Scienza A Varsavia, incl Piazza Defiladè da anni una seccatura per urbanisti, architetti e autorità cittadine. Come sviluppare uno spazio vuoto nel centro della capitale, segnato da un simbolo dominante e internazionale? Si decise che la sede dovesse essere costruita in questo luogo Museo di Arte Modernae proprio accanto ad esso – Piazza centrale.

La costruzione è iniziata nel 2019. L’edificio è stato progettato da un architetto di New York, Tommaso Phiferdovrebbe essere offerto ai visitatori nel 2023.

Primo Distretto di Katowice

Complesso di appartamenti del Primo Distretto, schizzo in studio Gruppo Medusa si terrà nell’area delle vie Góreckiego e Dobrowolskiego a Katowice, nelle immediate vicinanze del Distretto Culturale, Spodek, il Centro Congressi Internazionale, l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Polacca (NOSPR) e il Museo della Slesia.

Controversia relativa agli investimenti Tenuta TDJ riguardavano l’altezza e l’ubicazione degli edifici. Secondo attivisti, residenti e amministratori della città (tra cui l’ex direttrice del Museo della Slesia, Alicja Knast), gli edifici di 12 e 17 piani, costruiti accanto alla zona culturale attentamente pianificata, dominano troppo l’ambiente e tolgono esso.

Progetto Służewiec a Varsavia

Su un terreno di quasi 5 ettari tra le strade: Marynarska, Wołoska, Domaniewska e Postępu a Varsavia Eco investimento per costruire una zona residenziale di 1200-1600 appartamenti. Le discussioni sorte attorno a questo progetto riguardavano documenti di pianificazione che includevano lo sviluppo di servizi, non di alloggi, per questo sito. L’azienda ha sfruttato le opportunità offerte dalla legge sull’agevolazione della preparazione e dell’attuazione degli investimenti abitativi, comunemente nota come legge speciale sugli alloggi.

Secondo l’idea originaria, il complesso previsto si compone di otto locali, di cui uno in affitto e sette in vendita. Ci saranno anche negozi, punti di servizio, una scuola e un’ampia area verde. Il progetto della struttura è stato preparato dall’ufficio di Varsavia Architetti BBGKe scuole – studio WWAA.

Forum Danzica

La costruzione del centro commerciale Forum Gdańsk, operativo dal 2018, ha suscitato molte emozioni tra la gente di Danzica. Motivo? I primi progetti prevedevano la creazione di spazi più piccoli e distribuiti che si adattassero alla natura dell’ambiente. L’investitore decise inoltre di ricostruire il canale Radunia in modo tale che il suo fondo fosse ricoperto da una placca, sotto la quale scorrono le acque naturali del canale. I visitatori del forum possono vedere un flusso creato artificialmente di acqua pretrattata che scorre in superficie. Ha iniziato una manifestazione Conservatore dei Monumenti della Provincia di Pomeraniache ha notato che il concetto è in conflitto con il piano di sviluppo regionale per questo luogo.

Ti è piaciuto l’articolo? Ghiaccio!

Leave a Comment