Pubblicata la modifica al regolamento relativo alla distribuzione del sostegno alla formazione per l’occupazione degli psicologi (documento)

È entrato in vigore un emendamento al regolamento sulla distribuzione del sostegno educativo, che contiene disposizioni che consentono la distribuzione di un importo maggiore di sostegno educativo in connessione con l’attuazione delle norme per l’assunzione di psicologi ed educatori. Pubblichiamo il testo del regolamento in allegato a questo articolo.

Si tratta di un cambiamento nel modo in cui la quota del Ministero dell’Istruzione e della Scienza del sostegno generale dell’associazione municipale viene distribuita nel 2022.

Questo è il risultato di un emendamento alla legge sul sistema educativo di maggio, che aumenta l’importo del sostegno educativo di 514,5 milioni di zloty per l’impiego di educatori, insegnanti di educazione speciale, psicologi, logopedisti o pedagogisti nelle scuole e negli istituti di istruzione da settembre . 1, 2022.

Il denaro del sussidio viene distribuito tra i singoli Comuni secondo il cosiddetto algoritmo di distribuzione del sussidio descritto nel regolamento. Il punto di partenza dell’algoritmo è il cosiddetto standard A, ovvero l’importo che il comune riceve da ogni studente. È coperto da un sistema di ponderazione, cioè di coefficienti, grazie ai quali l’importo per studente aumenta a seconda del tipo di scuola, istituto di istruzione o studente e di caratteristiche particolari, ad esempio i suoi bisogni legati alla sua disabilità. Nell’ordine del 2022 sono descritti 76 pesi e un fattore di correzione.

L’importo della quota di sostegno generale all’istruzione aumentata dalla variazione di maggio sarà distribuito sulla base di un altro tasso di conversione, determinato ad es. basato su 15 nuove stampe.

Nel determinare il valore dei pesi individuali, sono stati presi in considerazione i seguenti fattori: lavori di insegnanti pedagogici, insegnanti di educazione speciale, psicologi, logopedisti o terapisti pedagogici. Dipende dal numero di bambini e studenti negli asili, nelle scuole e nelle squadre. Inoltre, nel determinare il valore dei pesi si è tenuto conto dell’attuale tasso di occupazione di questi esperti.

Nella valutazione dell’impatto normativo, si stima che la distribuzione dell’importo maggiorato del sostegno educativo, meno la riserva (2.572,5 mila zloty a seconda delle tipologie di unità di governo locale) sia la seguente: distretto) – 337 milioni di zloty (65,9%) , città con un distretto – 154 milioni di zloty (30,0%), contee (escluse le parti municipali delle città con contee) – 21 milioni di zloty (4,0% .), voivodati – 0,3 milioni di zloty (0,1%). È stato osservato che le stime sono state effettuate sulla base dei dati del sistema informativo educativo il 30 settembre 2021.

Il regolamento ha modificato anche la descrizione del peso P12 per gli studenti delle scuole professionali secondarie. La nuova disciplina ha lo scopo di definire con precisione l’importo del sostegno concesso alle scuole secondarie elementari, che è connesso all’ottenimento di un diploma di maturità e di un certificato di abilitazione professionale da un titolo riconosciuto alla professione.

Mercoledì sul Lakilehti è stata pubblicata la modifica delle norme relative al metodo di distribuzione della quota educativa del sostegno generale. È entrato in vigore giovedì.

L’emendamento alla legge sull’istruzione approvato a maggio ha confermato gli standard per l’assunzione di pedagoghi, insegnanti speciali, psicologi, logopedisti o pedagogisti nelle scuole e negli asili nido.

Secondo loro, negli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024, il numero totale dei posti specialistici non deve essere inferiore a: 1,5 posti, che vengono aumentati di 0,2 posti ogni 100 bambini o studenti successivi – se sono più di 100 bambini o studenti; 1 lavoro a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 50 e non superiore a 100; 0,5 lavoro a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 30 e non superiore a 50; 0,25 lavoro a tempo pieno – se ci sono 1-30 bambini o studenti.

Gli anni accademici 2022/2023 e 2023/2024 sono considerati un periodo transitorio. Dall’anno accademico 2024/2025 gli standard sono diversi.

In definitiva, il numero complessivo dei posti specialistici non deve essere inferiore a: 2 posti, che vengono incrementati di 0,2 posti ogni 100 figli o studenti successivi – se il numero dei figli o studenti supera 100; 1.5 lavori a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 50 e non superiore a 100; 1 lavoro a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 40 e non superiore a 50; 0,8 lavori a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 30 e non superiore a 40; 0.6 lavori a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 20 e non superiore a 30; 0.4 lavori a tempo pieno – se il numero dei figli o degli studenti è superiore a 10 e non superiore a 20; 0,25 lavoro a tempo pieno – se ci sono 1-10 bambini o studenti.

Pubblichiamo il testo del regolamento in allegato a questo articolo.

dsr / madre /

Leave a Comment