I videogiochi nell’istruzione: una nuova iniziativa del Ministero dell’Istruzione e della Scienza! – Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale

Oggi presso la sede del Creative Industries Development Center abbiamo festeggiato Games in Education! – cerimonia di apertura dell’iniziativa. L’elenco dei giochi per espandere il curriculum di istruzione generale si apre in due punti: This War of Mine, un gioco premiato con numerosi premi internazionali, prodotto da studi polacchi a 11 bit, e Gra Szyfrów, un progetto di gioco polacco. Istituto della Memoria Nazionale.

Durante l’evento, il ministro dell’Istruzione e della Scienza Przemysław Czarnek ha sottolineato l’inclusione delle nuove tecnologie nell’istruzione e ha annunciato che avrebbe invitato nuovi prodotti ai produttori di giochi polacchi.

Quando il primo ministro Mateusz Morawiecki ha annunciato l’inclusione di This War of Mine nel curriculum di base, è stata la prima iniziativa di questo tipo al mondo. Ora vogliamo fare un ulteriore passo avanti: ecco perché stiamo lanciando un progetto più ampio in cui le nuove tecnologie sono incluse nel processo educativo e modellano gli atteggiamenti dei giovani. Siamo convinti che la cooperazione del settore pubblico con eccellenti studi di sviluppo polacchi, integrata da progetti di ammodernamento scolastico come i Laboratori del futuro, consentirà una combinazione senza precedenti di istruzione e tecnologia.

Collaborazione con un gamedev polacco

Ogni creatore di contenuti può aggiungere la propria proposta utilizzando il modulo disponibile su gov.pl/grywedukacji

Nell’ambito dell’iniziativa, i creatori di contenuti che desiderano mettere gratuitamente a disposizione i propri giochi per scopi didattici possono inviare una descrizione del proprio gioco. Dopo una verifica positiva, i giochi possono essere inclusi nel curriculum di istruzione generale come strumento consigliato per materie e livelli educativi appropriati.

Il gamedev polacco è la perla della nostra economia

Il valore del mercato dei giochi polacco è stato stimato in circa 2,49 miliardi di zloty già nel 2020. Le produzioni degli sviluppatori polacchi stanno ottenendo sempre più riconoscimenti dalla comunità internazionale di giocatori e revisori e stanno diventando un vero fenomeno di esportazione. Inoltre, le dinamiche di sviluppo di questo campo vanno di pari passo con il suo potenziale educativo.

Sono molto felice che l’incontro di oggi sia ospitato dal Center for the Development of Creative Industries. Quando ha fondato il centro, il vice primo ministro Piotr Gliński ha fissato obiettivi e compiti molto ambiziosi per questa istituzione culturale statale di recente fondazione. Il centro è un’istituzione multidisciplinare e multidisciplinare che si concentra su progetti e aree culturali in cui creatività e arte si intrecciano con le nuove tecnologie e l’imprenditorialità. Il compito del centro è costruire partnership e ponti, grazie ai quali le industrie creative polacche ottengono successi ancora più impressionanti. Per raggiungere questo obiettivo, è necessaria una cooperazione sistematica ea lungo termine di molte industrie, settori ed entità diverse: cultura digitale ampiamente intesa, istruzione, produzione audiovisiva moderna, moda, danza, mostre tecnicamente avanzate, affari, istituzioni pubbliche, gestione e marketing, realtà aumentata, scienza, musica, design, teatro, organizzazioni non governative e altri – ha affermato Szymon Giżyński, Segretario di Stato del Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale.

L’industria creativa è senza dubbio la perla dell’economia polacca. Il nostro obiettivo è coinvolgere tutti coloro che sono pronti a condividere il proprio lavoro con gli studenti. Comprendiamo che le missioni di successo in tutto il mondo portano valori positivi che vogliamo trasmettere ai giovani. Invitiamo tutti gli autori a partecipare al programma e registrarsi su gov.pl/grywedukacji! – Justyna Orłowska, Plenipotenziario per la Trasformazione Digitale del Primo Ministro per gli Affari GovTech e Ministro dell’Istruzione e della Scienza.

La tecnologia moderna nella cultura

I giochi sono diventati il ​​mezzo principale del 21° secolo, non solo fornendo intrattenimento globale al pubblico, ma soprattutto stanno diventando una fonte di conoscenza del mondo, inclusa la storia e la cultura nazionale, rendendoli uno strumento inestimabile per educare le nuove generazioni.

Questo è un giorno molto importante per noi. Da anni combattiamo gli stereotipi dannosi sulla percezione dei videogiochi. Allo stesso tempo, è evidente il loro valore di formazione della cultura, così come il loro potenziale didattico. Le produzioni polacche possono certamente esprimere il canone insegnando alle scuole non solo date, nomi e contesti storici, ma anche sensibilità verso altre persone. – Marek Czerniak, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Indie Games Polska Foundation.

La cultura dei nanosecondi, i bisogni e lo stile di vita delle giovani generazioni e lo sviluppo dinamico della tecnologia richiedono la costruzione di nuovi modelli educativi che combinino il mondo reale e quello digitale, così come l’istruzione e l’intrattenimento. L’Ufficio delle nuove tecnologie dell’Istituto nazionale della memoria è progettato per creare progetti educativi così coinvolgenti nell’area della storia polacca moderna. Siamo orgogliosi che Salauspeli sia al servizio degli insegnanti e incoraggi i giovani a ispirarsi agli eroi della storia polacca. Vogliamo soddisfare non solo i bisogni dei giovani di oggi, ma anche gli educatori e mostrare che la storia è una grande maestra di vita e le tecnologie che sviluppiamo ci aiutano a utilizzarne gli insegnamenti. – Magdalena Hajduk, Direttore dell’Office of New Technologies presso il National Memorial Institute.

L’ospite della conferenza è stato il Creative Industries Development Center. Situato a Praga, Varsavia, il centro di 22.000 metri quadrati costituisce un’istituzione culturale statale che sostiene e promuove l’industria creativa in Polonia su una scala senza precedenti.

Lo scopo di introdurre i giochi per computer nel processo di insegnamento è quello di suscitare la curiosità degli studenti e facilitare la padronanza del materiale. Grazie all’elevato riconoscimento emotivo, i giochi motivano anche gli utenti, simulano situazioni reali o facilitano l’adozione di modelli teorici astratti.

I giochi come vettori di contenuto sono testi culturali. La loro multifunzionalità significa che possono essere visualizzati in modo multidimensionale – puramente dal livello di intrattenimento, al contenuto in essi nascosto: riflessioni, visioni del mondo o dilemmi morali. Allo stesso tempo, sono un mezzo universale comprensibile ai destinatari di tutto il mondo, in modo che possano far parte del nostro patrimonio nazionale e della cultura polacca nell’arena internazionale.

Inoltre, introdurre i giochi nel processo educativo crea un’opportunità per promuovere atteggiamenti positivi legati alla cultura del gioco. L’istruzione in questo campo è molto importante e può prevenire l’emergere di molti problemi di civiltà (ad esempio la dipendenza da giochi) in futuro.

Scarica oggi!

I giochi “This War of Mine” e “The Game of Ciphers” sono disponibili in Polonia per studenti e insegnanti che desiderano sfruttare questa forma di apprendimento della lingua polacca, dell’etica o degli studi sociali. I giochi possono essere scaricati dal sito.

Leave a Comment