Picco ampio. Dono della vita – Monika Witkowska | Prenota Lubimyczytac.pl

Ho sempre creduto che la letteratura d’alta montagna fosse sorprendente. Grazie ai libri della sua cerchia, i semplici mangiatori di pane possono vivere il loro soggiorno sui pendii e sulle cime delle montagne più alte. Infatti finiscono lì i pochi fortunati che non sempre raggiungono il loro obiettivo e non sempre tornano alla base felici. Lungo la strada, gli sfortunati a volte incontrano la morte, che spesso è improvvisa e inaspettata.

Cercando ancora una volta un libro sulle montagne, ho scelto il Karakorum in Pakistan e la mia guida è stata Monika Witkowska, che ha ricevuto la corona della Terra, ha scalato l’Everest, il Lhotse e il Manaslu, oltre a numerosi viaggi via terra e via mare. In origine l’obiettivo della spedizione era quello di essere la vetta del K2, ma a causa delle condizioni complicate, Monika ha dovuto affrontare il Broad Peak, che è solo il dodicesimo nella lista degli ottomila giganti, ma piuttosto difficile e impegnativo per le condizioni meteorologiche. , così come la sua forma e un certo percorso dove gli alpinisti incontrano un picco di prua piuttosto insolito. Molti pensano che sia già una vittoria, e si scopre che c’è ancora più di un’ora di strada difficile per la vetta vera e propria.

La narrazione del libro di Monika Witkowska è autentica, sorprendente e attraente per l’immaginazione. Fin dall’inizio, questo viaggio è stato caratterizzato da difficoltà, come l’ottenimento di permessi, i cosiddetti permessi, le prenotazioni o il completamento della squadra a supporto del nostro climber polacco. Molte cose sono diventate chiare all’ultimo minuto, molte improvvisamente sono diventate più complicate e arrivare alla base è costato molta adrenalina e nervi. L’autore è arrivato lì in compagnia di un gruppo di escursionisti, con il quale ha detto addio. Dopo aver raggiunto la cima del Broad Peak, è iniziata l’avventura in montagna, il cui obiettivo non era solo la scalata del successo, ma anche la raccolta di fondi per una nuova sedia a rotelle per Antek, che soffre di paralisi cerebrale.

L’ultima pubblicazione di Monika Witkowska non è solo una rivista di viaggi, ma il suo contenuto potrebbe anche interessare gli appassionati di viaggi e i lettori a cui piacciono le avventure di viaggio. L’autore non si limita a mostrare la vita quotidiana della spedizione e del campo, ma – mostra qualcosa di più di una tipica attività di montagna chiamata aggraffatura delle pareti. Nel titolo troviamo la storia della conquista del Broad Peak, a cui i polacchi hanno dato un enorme contributo, molte informazioni sul Pakistan, il turismo, le cose di interesse storico e culturale, incontriamo anche persone interessanti: i compagni dell’autore, altri alpinisti e persone che servono tour, visitiamo monumenti e luoghi interessanti che vale la pena visitare. In questa spedizione la strada si è rivelata più importante della destinazione, non la vetta stessa, durante la quale si è verificato un evento sfortunato e molto drammatico. Lo scrittore cadde e scivolò per circa trecento metri. Miracolosamente siamo riusciti ad attaccare la piccozza alla mano, a frenarla e a salvare così la vita. Nonostante due tentativi per raggiungere la vetta, Monika Witkowska non ha messo piede sulla cima della montagna, ma ha confermato l’affermazione che nella vita c’è sempre qualcosa da fare.

Questo libro è fantastico. L’ho letto in una sequenza per diverse ore, fissando numerose immagini e vivendo gli eventi intensamente come se fossi l’ombra dell’autore della guida. Tutto mi sembrava vivo e tangibile, chiudevo gli occhi e vedevo le montagne, e sulle guance sentivo l’aria gelida di montagna che non può essere paragonata a nient’altro. È stata una grande avventura letteraria, era l’essenza dell’arrampicata, erano momenti speciali in un mondo di roccia, ghiaccio, neve e freddo. Questo titolo non è un secco resoconto, è riflessioni, pensieri e occasione di comunicazione autentica con la montagna, che non è solo un fenomeno geografico, ma anche psicologico e spirituale. La lettura è scritta con un linguaggio semplice e uno stile semplice, ma rispecchia perfettamente l’atmosfera di montagna e tutto ciò che è accaduto nella mente e nell’anima dell’autore.

Carissimi, dovete cercare questo libro, sia che vi piacciano i libri sulle montagne sia che sia il vostro primo libro di questo tipo. Ti piacerà sicuramente, sarà interessante e ti regalerà un’esperienza unica. Lo consiglio vivamente e vi auguro piacevoli momenti di lettura.

Bernardet Łagodzic-Mielnik

Leave a Comment