Il negozio online è alla ricerca di azioni immediatamente. Questo può essere un problema


Nonostante gli aumenti, gli affitti nei magazzini polacchi rimarranno interessanti per molto tempo a venire. Immagine di unsplash.com (Adrian Sulyok).

Gli eventi degli ultimi due anni mostrano che gli inquilini dei magazzini sono impazienti. – La produzione è un’eccezione. Quello dominante nell’e-commerce, invece, è spesso subito alla ricerca di spazio libero. Questa è una grande sfida non solo per la Polonia, ma per l’intera Europa – spiega Tomasz Mika, Direttore dell’Agenzia Industriale JLL Polska.

  • La primavera è sempre stata un momento in cui gli sviluppatori si imbarcano nei progetti più speculativi. L’edizione di quest’anno ha mostrato che ce n’erano chiaramente di meno.
  • L’aumento degli affitti nel mercato azionario polacco è un evento storico, poiché non abbiamo ancora osservato questo fenomeno su questa scala.
  • Ad aprile e maggio, i principali appaltatori non hanno voluto presentare offerte perché non potevano prevedere i prezzi per la settimana, per non parlare della fase di costruzione.
  • A giugno, i prezzi dell’acciaio sono diminuiti di circa il 15-20%. Il settore edile ritiene che la situazione dei prezzi dei materiali da costruzione dovrebbe calmarsi entro l’autunno.

Gli eventi degli ultimi due anni mostrano che gli investitori in azioni non sono troppo inclini ad aspettare a lungo.

Magazzini, strutture logistiche, edifici di produzione e deposito e aree di investimento – vedere le offerte su PropertyStock.pl

– Il settore può essere un’eccezione, ma il negozio online spesso cerca immediatamente spazio di archiviazione gratuito. Questa è una grande sfida non solo per la Polonia, ma per l’intera Europa – ha spiegato Tomasz MikaDirettore dell’Agenzia Industriale JLL Polska durante la presentazione del rapporto JLL “Made in Poland”.


Gli sviluppatori e gli appaltatori generali vivono di costruzione, quindi stanno cercando un modo per aprire nuovi investimenti – prevede Tomasz Mika, direttore dell’Agenzia industriale JLL Polska.

Ha aggiunto che rispetto ad altri paesi, la Polonia ha ancora molti buoni posti e paesi.

Ci sono molte lamentele in merito a procedure amministrative prolungate in Polonia, ma in alcuni paesi la situazione è anche peggiore.

– Siamo un grande paese, quindi abbiamo un piccolo vantaggio competitivo qui. Certo, nel nostro Paese ci sono molte lamentele per le lunghe procedure amministrative, ma posso assicurarvi che ci sono Paesi in cui la situazione è anche peggiore. Inoltre, gli investitori devono affrontare molta opposizione sociale nella costruzione di locali industriali – ha affermato Tomasz Mika.

Meno investimenti riducono i loro costi di costruzione

Il filo doloroso di oggi nel mercato delle scorte è l’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione e i problemi con la loro disponibilità. L’inflazione fa salire quasi tutti i costi. La crescita di questi cantieri è stata anche dovuta all’interruzione delle catene di approvvigionamento.

Quali aree hanno i migliori incentivi per gli investitori?  La mappa degli aiuti di Stato è cambiata

– Per fortuna, tutto sta tornando alla normalità. A giugno, i prezzi dell’acciaio sono diminuiti di circa il 15-20%. Il settore ritiene che la situazione dovrebbe calmarsi entro l’autunno. Prevediamo anche investimenti leggermente inferiori, che attiveranno la concorrenza tra gli appaltatori e potrebbero ridurre leggermente i costi, prevede Tomasz Mika.

Il direttore sottolinea che un fattore importante di destabilizzazione del mercato azionario è stata anche l’incertezza che ha ostacolato la pianificazione degli investimenti.

Ci aspettiamo meno investimenti, che porteranno a concorrenza tra appaltatori e potrebbero ridurre leggermente i costi, prevede Tomasz Mika, direttore dell’agenzia industriale JLL Polska.

– Immagina che ci fossero ancora settimane in aprile-maggio in cui i principali appaltatori non volevano presentare alcuna offerta perché non potevano prevedere i prezzi entro una settimana, per non parlare dell’intero periodo di costruzione, afferma Tomasz Mika.

Gli affitti crescono ma restano interessanti

L’aumento degli affitti è un evento storico nel mercato azionario polacco, poiché non abbiamo ancora osservato questo fenomeno su questa scala.

– Tuttavia, questo non è un caso isolato. Gli affitti stanno aumentando in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, ad esempio, l’area di Los Angeles, che rappresenta la metà delle importazioni statunitensi, ha più che raddoppiato gli affitti delle scorte. Gli inquilini devono, ovviamente, accettare questa situazione e ricalcolare i loro affari, ma vale la pena sottolineare che gli affitti nei magazzini polacchi rimarranno interessanti per molto tempo a venire, spiega Tomasz Mika.

Per ora, gli inquilini firmeranno nuovi contratti di locazione, quindi accetteranno le nuove tariffe.

– Si stima che i costi di affitto nel budget totale dell’azienda siano del 7%. Al 15 per cento, quindi non è un salto così significativo – spiega Tomasz Mika.

La costruzione speculativa del magazzino sta rallentando?

Il previsto rallentamento del mercato azionario e, allo stesso tempo, la crescita della domanda di spazi immediatamente disponibili costituiscono una buona base per gli investitori speculativi.

– Nonostante la situazione economica favorevole, questa primavera ha mostrato che ce n’erano chiaramente di meno. La primavera è nel nostro paese da anni, quando gli sviluppatori hanno avviato i progetti più speculativi. Tuttavia, tutte le indicazioni sono che questa non è una tendenza a lungo termine davanti a noi, ma solo un rallentamento temporaneo, dovuto principalmente all’incertezza nel prossimo futuro, ritiene Tomasz Mika.

Il vantaggio del settore del magazzino è che il processo di costruzione dei locali commerciali è breve, quindi è in grado di rispondere alle esigenze del mercato in tempi relativamente brevi.

– Pertanto, molte aziende che si sono astenute da investimenti speculativi stanno ancora lavorando sulla parte amministrativa dei loro investimenti. Ciò consente all’inquilino di iniziare a costruire il proprio spazio in loco – descrive Tomasz Mika.

Ciò conferma la regola ferrea della domanda e dell’offerta.

Lo stoccaggio del magazzino è frammentato, il che rende difficile trovare grandi aree.

– Quando c’è domanda, c’è sempre offerta, soprattutto nel lungo periodo. Qualsiasi carenza di offerta, se presente, è di breve durata. Dopotutto, ancora il 5 percento. Gli inquilini stanno aspettando lo stato attuale della Polonia. Certo, non sempre soddisfa pienamente le esigenze delle aziende, perché oggi questa banca vacante è frammentata, quindi è difficile trovare grandi aree. Tuttavia, vale la pena ricordare che gli sviluppatori e gli appaltatori generali vivono di costruzione, quindi stanno cercando un modo per aprire nuovi investimenti – prevede Tomasz Mika, direttore della JLL Polska Industrial Agency.

Leave a Comment