Trascorre quasi 20 ore sul sentiero. Ha preso ispirazione dalle torte di mele

Altri fatti interessanti sulla Polonia possono essere trovati sul nostro sito web Gazeta.pl.

Ci sono un totale di otto rifugi sul versante polacco dei Monti Tatra e Maciej Śpiewanek ha deciso di visitarli tutti in un giorno. Ha elogiato il suo successo sui social media. Come ha ammesso, il piano è nato nella sua testa poco dopo il trekking sull’Himalaya.

– Nel novembre 2021 ho realizzato il mio più grande sogno turistico, ovvero l’escursionismo in Himalaya. In 17 giorni ho avuto l’opportunità di scalare le montagne più alte del mondo e vedere con i miei occhi l’Everest, il Lhotse o la bellissima cima dell’Ama Dablam. Ho anche avuto modo di conoscere la cultura e le persone meravigliose che vivono nella zona di Solukhumbu in Nepal. Dopo essere tornato in Polonia, ho deciso di cercare una nuova sfida sportiva e turistica. Durante la navigazione dei gruppi di montagna su Facebook, mi sono imbattuto in una pubblicazione che presentava la classifica delle torte di mele Tatra. Ho subito deciso che avrei voluto intraprendere un percorso simile – dice Śpiewanek.

È vero che ha smesso di mangiare la torta di mele, ma ha invece aggiunto altri 10 km. – Ho aperto la mappa e segnato il percorso dei Tatra Wyrypani – aggiunge.

Kosminen prezzi di alloggio in Open’er. “Quasi tre volte più costoso del solito”

Quasi 20 ore in piedi

Durante la pianificazione del viaggio, Śpiewanek ha tenuto conto di due fattori: il tempo e una giornata abbastanza lunga. Le elezioni si sono svolte sabato 18 giugno. “Ho iniziato il mio percorso alle 2:37 della partenza da Palenica Białczańska e sono terminato alle 22:00 all’ingresso della valle di Chochołowska a Siwa Polana. Durante il mio viaggio sono riuscito a completare Zawrat, Kasprowy Wierch e tutto Czerwone Wierchy”. – ha scritto su Facebook.

Come ha ammesso in un’intervista che ci ha rilasciato, nonostante fosse adeguatamente preparato, aveva paura di avvicinarsi ad Hala Kondratowa da Kopa Kondracka. – A quel tempo avevo 11 ore di cammino e quasi 35 chilometri in piedi, e davanti a me c’erano 500 metri di dislivello. Tuttavia, grazie a un pasto che ho mangiato nel frutteto di Hala Kondratowa, ho attraversato questa parte più velocemente di quanto mi aspettassi – dice.

Il tempo era quasi perfetto durante il viaggioIl tempo era quasi perfetto durante il viaggio foto: archivio privato

Anche il tempo ha favorito il cantante. Al mattino i Tatra erano piacevolmente freschi ea mezzogiorno il sole e un’aura piacevole. Dopo il viaggio, gli escursionisti hanno presentato le loro statistiche. Ha percorso esattamente 63,91 km in 19 ore e 23 minuti. Durante il percorso ha dovuto affrontare salite di 3730 metri e discese di 3790 metri. Ha aggiunto 10,5 litri di acqua e 500 ml di bevande dolci alla sua bevanda.

Il Sig. Maciej ha condiviso con noi le statistiche del suo viaggioIl Sig. Maciej ha condiviso con noi le statistiche del suo viaggio foto: archivio privato

“Tutti devono conquistare l’Everest”

I cantanti sono raffreddati dai sentimenti di persone che vorrebbero ripetere i suoi successi senza preparazione. Come ammette, non si può partire direttamente dalla sedia per un percorso così lungo ed estenuante. – Una tale decisione può portare a problemi di salute e alla necessità di chiedere aiuto – spiega.

Tuttavia, non vuole scoraggiare le gite in montagna. Come ammette, lui stesso ha avuto un’idea pazza per il viaggio. – A gennaio 2021 ho avuto l’idea di fare un’escursione in Himalaya. A quel tempo non avevo alcuna vetta che superasse i 2000 m sul livello del mare, e la vetta più alta dei Monti Tatra era a Kasprowy Wierch, dove andai con la funivia. Tuttavia, ero molto motivato a vivere l’avventura! Ho preparato un programma di esercizi e una dieta speciali e ho iniziato a lavorare su me stesso. Non corro tutti i giorni, ma vivo una vita attiva, vado in palestra 3-4 volte a settimana. L’eccellente scalatrice polacca Wanda Rutkiewicz ha dichiarato: “Dopo tutto, ognuno ha il proprio Everest da vincere”. Per alcuni è Giewont o Kasprowy Wierch, per altri è un percorso a lunga distanza lungo il percorso dei rifugi polacchi nei Monti Tatra. È importante trovare il tuo Everest e perseguire il tuo obiettivo in modo coerente, dice.

“Le montagne polacche offrono molte opportunità per vivere l’avventura”

Alla domanda sui migliori percorsi per principianti, Śpiewanek ammette che ognuno trova qualcosa per se stesso. – Se dovessi consigliare la prima meta a un principiante, sarebbe senza dubbio la Valle dei Cinque Stagni Polacchi. In questo luogo magico abbiamo bellissimi stagni, una magnifica vista sulla cresta di Orla Perć, un rifugio pittoresco e nelle vicinanze della cascata di Siklawa. La valle stessa è abbastanza grande da trovare un posto dove poter riposare in pace – dice.

Lui stesso rivela che una visita a tutti i rifugi polacchi in un giorno non è stata la sua ultima parola. – Forse ora è il momento di visitare tutti gli stagni polacchi nei Monti Tatra, dove conduce il sentiero escursionistico? – miracoli. Il sogno di Śpiewanka è anche l’escursionismo in Karakoram, dove si possono vedere con i propri occhi vette come il K2, il Broad Peak e nelle immediate vicinanze anche il Nanga Parbat, che è già sull’Himalaya. – Un viaggio del genere è purtroppo molto costoso e al momento non me lo posso permettere, quindi mi sono prefissato obiettivi più piccoli, ma le montagne polacche offrono molte opportunità per una grande avventura escursionistica – riassume.

Mr. Maciej nell'HimalayaMr. Maciej nell’Himalaya foto: archivio privato

AlbaLe albe qui sono mozzafiato. 3 posti in Polonia che meritano una visita in un giorno

Leave a Comment