Sebastian, 11 anni, di Katowice, è stato accusato di omicidio

L’ufficio del procuratore distrettuale di Sosnowiec ha intentato una causa contro Tomasz M., responsabile ad es. Il rapimento e l’omicidio dell’undicenne Sebastian di Katowice. Questo crimine di alto profilo, che ha scioccato l’opinione pubblica in tutto il paese, è avvenuto a maggio dello scorso anno.

Ha ucciso un uomo per strada. Anni dopo, la polizia dell’X-Archive ha risolto la questione

La polizia degli X-Archives di Lublino ha individuato la causa dell’incidente mortale nel 2001. L’autista ha guidato un soldato di 20 anni e si è allontanato, non …

Guarda di più

Tomasz M. è responsabile di sette reati. Ha sentito accuse che non riguardavano solo l’omicidio di Sebastian… anche prima di questo crimine, aveva abusato sessualmente di altri due bambini. Il caso è in discussione presso il tribunale distrettuale di Sosnowiec. Waldemar Łubniewski, portavoce dell’ufficio del procuratore distrettuale di Sosnowiec, ha detto che il caso è stato portato in tribunale mercoledì.

Tutte le indicazioni sono che, data la natura del caso, il processo si svolgerà a porte chiuse. Decide il tribunale.

Il pubblico ministero ha ricevuto una perizia a maggio dopo diverse settimane di osservazione psichiatrica di M. Gli esperti hanno concluso che l’uomo era ragionevole al momento dell’omicidio di Sebastian e di altri presunti crimini, quindi poteva affrontare la responsabilità penale per le sue azioni. Rischia addirittura l’ergastolo. È stato imprigionato dal suo arresto.

Si è lanciato tra la folla e ha ucciso 11 persone. C’è una frase

Un uomo che ha guidato un furgone tra la folla nell’aprile 2018 a Toronto, in Canada, è stato condannato all’ergastolo.

Guarda di più

Omicidio dell’undicenne Sebastian

Sebastian è scomparso il 22 maggio 2021 – è andato al parco giochi di Dąbrówka Mała a Katowice, doveva tornare a casa alle 19:00, ma ha inviato un sms a sua madre chiedendo il permesso di continuare il gioco per mezz’ora. La madre ha acconsentito, ma Sebastian non è tornato a casa né ha contattato i suoi parenti, quindi la madre del ragazzo ha detto alla polizia.

L’autore è stato identificato il giorno successivo sulla base di un’analisi delle telecamere di videosorveglianza che registravano un passeggero vicino a un parco giochi Ford. Diverse decine di minuti dopo aver composto i numeri di targa del veicolo, la polizia ha contattato il suo proprietario. Si è scoperto che era un residente di Sosnowiec di 41 anni. L’uomo è stato arrestato e ha confessato il rapimento e l’omicidio di un ragazzo di 11 anni in un’intervista agli inquirenti.

Ben presto la polizia ha trovato il corpo del bambino – era nascosto in un cantiere edile nella zona di Niwka a Sosnowiec – a pochi chilometri da Dąbrówka Mała, dove viveva il ragazzo. L’autore lo portò in macchina nella vicina Sosnowiec. M. ha riferito il luogo in cui si trovava il corpo subito dopo il suo arresto. Sebastian è stato probabilmente trattenuto in diversi luoghi dopo il suo rapimento. In uno di loro, è stato assassinato e poi portato in un cantiere edile dove, secondo i media, l’autore avrebbe versato cemento sul corpo del bambino.

Gran Bretagna: un polacco di 15 anni è morto mentre difendeva sua madre da un aggressore

Jakub Szymański, un uomo di 15 anni di Manchester, è morto per le ferite riportate mentre cercava di salvare sua madre quando un uomo lo ha aggredito…

Guarda di più

Il soffocamento è stata la causa della morte di Sebastian sulla base dei risultati di un esame post mortem e di ulteriori studi. Fin dall’inizio, nel procedimento è stata presa in considerazione l’origine sessuale del reato. Anche il pm non vuole commentare la questione. Secondo informazioni non ufficiali, M., 42 anni, è un ottico a Sosnowiec, avendo due figli dopo il divorzio. Conosceva già la polizia. Rischia almeno 12 anni di reclusione, 25 anni di reclusione o l’ergastolo.

Ha rapito un altro bambino

Nel 2008, a Siemianowice Śląski, M. ha rapito un altro bambino, gli ha ordinato di spogliarsi e di scattare foto e poi lo ha rilasciato. È stato portato davanti a un tribunale locale con l’accusa di rapimento, possesso e distribuzione di contenuti pornografici minorenni e ricezione di programmi per computer. Non ha messo in dubbio la sua colpevolezza e ha accettato volontariamente la punizione.

Nell’aprile 2009, il tribunale lo ha condannato a nessun processo: due anni di carcere con un periodo di libertà vigilata di cinque anni. Secondo fonti di polizia con l’eccezione di questo caso, a M. è stato proibito di avvicinarsi alla sua famiglia dal 2018 in relazione al pestaggio della moglie.

Applicazione mobile TVP INFO per dispositivi mobili
TVP INFO applicazione mobile per dispositivi mobili

fonte:

#omicidio


#carica


#omicidio


#Katowice


#Tomasz M.

Leave a Comment