L’iPhone è stato utilizzato durante Chaplin. O come vogliamo vedere quello che vogliamo

Viaggiatori nel tempo, le tecnologie del futuro nelle immagini di secoli fa e il tumulto nella nostra cronologia: lo spirito della frase “X-Files” deve essere da qualche parte. Le storie di persone e oggetti intrappolati nel loop temporale sono sempre elettrizzanti. Certo, devi inserirli nei racconti o nei blog dei più fanatici teorici della cospirazione.

Di tanto in tanto, tuttavia, ci sono materiali che fanno grattare la testa anche agli scettici più impenitenti chiedendosi: “Aspetta, non è Photoshop?” La sensazione dell’inizio di questo decennio è stata una fotografia del Bralorne Pioneer Museum in Canada del 1940.

289205801409849402
Credito immagine: © Bralorne Pioneer Museum

Hai notato cosa c’è che non va? Uno degli spettatori sembra piuttosto… moderno. Non come qualcuno direttamente da un film americano su una famiglia modello suburbana degli anni ’50. O meglio, la pesca costante ea buon mercato delle vendite contemporanee di “choo-bike”. Il tuo fotomontaggio efficace o un vero e proprio studio del passato? La verità è, come sempre, un po’ più con i piedi per terra.

Perché un uomo non usa nulla che non sarebbe disponibile in quel momento. Gli occhiali da sole esistevano già allora, e la sua t-shirt è solo ricamata a mano. Che ne dici di questa fotocamera dall’aspetto moderno? Questo è probabilmente un modello di uno dei dispositivi Kodak dell’inizio del XX secolo. Per alcuni, tuttavia, è ancora solo un inganno efficace: la sua mano destra lo dimostra. Si presume che la distorsione della prospettiva sia la prova del fotomontaggio, che non è affatto nuovo. Piuttosto, sono conosciuti da molto più tempo.

Abbiamo descritto un caso da un’immagine in cui si presume che uno dei personaggi stia utilizzando una sorta di smartphone. Il problema è che è stato dipinto all’inizio del XX secolo. E il personaggio stesso era del periodo della colonizzazione americana. Com’era possibile che potesse usare il telefono? Probabilmente era uno specchio, dicono gli esperti. Ma quella non è stata l’unica situazione che ha fatto continuare a esplorare i fan dei viaggi nel tempo.

Nel 1948 uscì il film “Fort Apache Massacre”. In questo classico con John Wayne e Henry Fonda, c’è una scena in cui quest’ultimo usa… un iPhone. Quasi 60 anni prima della prima ufficiale! Questi sono solo beta test approfonditi. Naturalmente, le persone annoiate hanno la loro teoria che sia solo un taccuino, ma non sembra interessante la metà di un amico ufficiale di Instagram di un vecchio film.

iPhone arriva in 17 secondi

Tuttavia, questa non è stata la prima volta che un telefono cellulare è apparso su uno schermo argentato. The Circus, il film di Charlie Chaplin del 1928, presenta una scena disponibile su DVD in cui uno dei protagonisti apparentemente parla al telefono. Ok, forse all’epoca la gamma comprendeva solo telecamere collegate alla rete con un cavo. Forse qualcuno ha abbandonato l’attrezzatura dal 21° secolo al 20° secolo? O è solo un prototipo di apparecchio acustico? Probabilmente non lo sapremo mai.

Un interessante approccio al viaggio nel tempo è stato mostrato da padre Pellegrino Ernetti, sacerdote e scienziato italiano. Negli anni ’60 svilupparono un cronografo in collaborazione con un altro sacerdote, Francois Brune, e un gruppo di scienziati, tra cui il premio Nobel Enrico Ferm. Il dispositivo era una cabina con un display e una console all’interno per l’uso. Il cronografo captava e decodificava le radiazioni elettromagnetiche del passato e dava un’idea di cosa accadde centinaia o addirittura migliaia di anni fa. Evidenza? Un’immagine di Gesù Cristo durante il battesimo. Questo è innegabile, vero?

289205801410439226
Fonte immagine: © lahornacina

Beh no. Il volto nella foto era identico a una scultura dell’artista Lorenzo Coullaut Valer, che visse circa 30 anni prima dei resoconti del sacerdote della scienza. Padre Ernetti ha detto che la macchina funziona come dovrebbe. In questo momento, è pensato per essere in Vaticano o, naturalmente, per servire i potenti di questo mondo.

Quindi è mai possibile viaggiare nel tempo? I fisici sono scettici. In prima linea il più famoso Stephen Hawking. Lo stimato scienziato ha persino organizzato una celebrazione del viaggiatore nel tempo nel 2009. Tuttavia, ha deciso di inviare inviti quattro anni dopo. E… nessuno si è fatto vivo.

Potrebbero almeno dirgli che lo volevano, ma non possono. A quanto pare il futuro appartiene ai bastardi.

Leave a Comment