Le società di e-commerce, trasporti e costruzioni vedono opportunità a rate

Come mostra uno studio della società di factoring di NFG “Financing corporate acquisitions”, in Polonia un imprenditore su dieci rinuncia all’acquisto di un prodotto o servizio a causa di un prezzo troppo alto. Di conseguenza, perde l’opportunità di svilupparsi e diventare più competitivo. Ma se un tale servizio o bene viene suddiviso in lotti, anche una micro e piccola impresa su tre deciderebbe di acquistarlo.

Gli autori dello studio hanno anche scoperto se i venditori hanno lo stesso interesse e volontà di fornire un tale servizio ai clienti aziendali e quali elementi di un servizio rateale sono fondamentali per loro. Ecco i risultati del sondaggio.

Dichiarazioni contro la realtà

Il 25% dei micro e piccoli imprenditori che forniscono beni o servizi alle imprese è interessato alle vendite rateali. La maggioranza in questo gruppo sono rivenditori online (37%), aziende di trasporto (33%) e imprese di costruzione (29%). Gli imprenditori affermano che un tale servizio aumenterebbe le vendite B2B (24%) e aiuterebbe ad attirare nuovi clienti (28%). Le compagnie di trasporto ne sono le più convinte.

Le aziende commerciali e industriali non notano i vantaggi delle vendite rateali per le aziende. Più della metà di loro afferma di non essere interessata a rendere i propri prodotti e servizi disponibili a rate ad altre società.

– La pratica mostra che l’interesse all’ingrosso e al dettaglio per il servizio rateale è aumentato. Attualmente, le aziende del settore commerciale rappresentano già oltre il 60%. tutti i venditori del nostro modello Fakturatka – afferma Emanuel Nowak, esperto di NFG.

Ci sono seri motivi per le società commerciali per migliorare la propria posizione finanziaria e, soprattutto, per aumentare le vendite e conquistare nuovi mercati di vendita. Gli ultimi dati KRD mettono al primo posto i debitori delle aziende di questo settore e il problema dell’insolvenza ha già colpito più di 68.000 persone. aziende in Polonia.

– Il commercio è il settore più indebitato dell’economia polacca. Nel registro dei debiti, un quarto di tutti i debitori aziendali sono imprese commerciali. I loro arretrati ammontano a 2,28 miliardi di PLN, con un aumento di quasi il 9% nell’ultimo anno. Più della metà di questo importo, ovvero 1,1 miliardi di PLN, deve essere devoluto ai creditori di operatori privati, afferma Adam Łącki, presidente del consiglio di amministrazione dell’Ufficio nazionale del debito.

Servizi come le noccioline

Un altro motivo per le rate basse è che molti fornitori di servizi polacchi non sono ancora in grado di immaginare di poter vendere i loro servizi in lotti. Le rate si riferiscono principalmente ad acquisti da parte dei consumatori e si riferiscono principalmente a beni o beni materiali. Allo stesso tempo, le vendite rateali di servizi possono essere tanto popolari quanto le vendite di noccioline: si può vedere un esempio della fattura.

– A quanto pare, gli acquirenti non hanno problemi ad acquistare servizi per l’azienda a rate. Questa barriera funziona nella mente dei venditori. Gli imprenditori, d’altra parte, comprano quasi tutto in questo modo. Riceviamo quotidianamente richieste di finanziamento a rate di varie fatture. Due tonnellate di noccioline, purea di vino, medicinali, pneumatici, detersivi, mobili, cavi elettrici, ricambi o accessori per auto sono altrettanto buoni come installazione di tappeti, servizi di contabilità, lavori di costruzione, servizi di trasporto, formazione o anche … partecipare a una fiera . Dall’inizio effettivo del viaggio, gli imprenditori hanno finanziato gli acquisti in questo modo con quasi 3 milioni di PLN, afferma Emanuel Nowak, esperto del Fondo nazionale.

La liquidità finanziaria viene prima di tutto

Le cifre sono impressionanti, ma l’incredibile può essere convinto solo dei vantaggi tangibili. E un tale vantaggio è senza dubbio che il venditore non si aspetta denaro indipendentemente dall’importo di pagamento scelto dall’acquirente. Il cliente riceve il pagamento per la vendita di beni o servizi alla data indicata in fattura.

– Tra i vari elementi del servizio di rateizzazione, gli imprenditori considerano questa la caratteristica più importante, ovvero la puntualità dei pagamenti (52%). Un’altra caratteristica importante del servizio di rateizzazione è la connessione a Internet, e la successiva sono le formalità minime. È interessante notare che il fattore meno importante è che il servizio di rateizzazione è gratuito. I costi finanziari sono a carico dell’acquirente. Tuttavia, non importa molto ai venditori. Si può vedere che il problema numero uno nel settore delle PMI è ancora la liquidità finanziaria e gli imprenditori apprezzano la maggior parte dei servizi che possono in qualche modo migliorare la redditività del commercio B2B, commenta Emanuel Nowak.

Leave a Comment