Eccezionali sviluppi tecnologici nella televisione di viaggio

Quest’anno ricorre il decimo anniversario di TP Vision, proprietaria del marchio Philips TV & Sound. TP Vision produce TV e prodotti audio Philips su licenza del marchio Philips. E mentre la televisione è ancora principalmente un display, la sua funzionalità è completamente diversa per i consumatori di oggi rispetto a una dozzina o diversi decenni fa.

La pandemia di COVID-19 ha cambiato significativamente i consumi globali. L’e-commerce è cresciuto enormemente e TP Vision ha adattato con successo la sua catena di approvvigionamento per supportare l’e-commerce. La televisione è diventata un luogo chiave per la condivisione dei contenuti, con sempre più opportunità man mano che le esigenze dei consumatori e i comportamenti cambiano.

Sono successe molte cose negli ultimi 10 anni. Uno dei fattori principali che hanno contribuito a questo sono stati i nostri clienti. Ecco perché nell’ultimo decennio ci siamo concentrati principalmente sulla qualità e sul design dell’immagine e del suono. Il nostro “motore grafico” è stato premiato per 40 anni consecutivi. Abbiamo introdotto novità anche nel campo dei software: abbiamo integrato l’intelligenza artificiale che regola automaticamente le impostazioni in base al contenuto riprodotto. afferma Marcin Habzda, CEO di TP Vision in Polonia.

La televisione è diventata il centro dei contenuti

Circa 70 anni fa, quando Philips iniziò a trasmettere esperimenti, la televisione era il punto focale della casa in cui le persone si riunivano per guardare la televisione. Ora, 70 anni dopo, la televisione ha la stessa funzione. Negli ultimi 10 anni, tuttavia, il suo ruolo è cambiato. Per anni, la televisione è stata utilizzata solo per guardare la televisione tradizionale e lineare. Oggi guardiamo i contenuti molto di più “on demand”.

Uno studio condotto da SpotX e Statistics nel luglio 2020 ha rilevato che l’86% dei 18-24enni con possessori di TV a colori e il 90% dei 25-34enni guardavano contenuti TV non lineari più volte alla settimana o tutti i giorni. Questo posto è stato preso dai servizi di streaming, che producono anche le proprie serie e film. Vediamo anche che la TV viene utilizzata per ospitare contenuti come film (YouTube) e musica (Spotify).

L’intrattenimento e le connessioni stanno diventando sempre più importanti. Le persone vogliono essere in grado di trasmettere video in streaming direttamente sulla loro TV. Si aspettano anche la possibilità di trasmettere immagini in streaming da una telecamera di sicurezza o da un campanello. I dispositivi domestici intelligenti, come l’illuminazione, sono collegati tra loro (ad es. collegando le lampade Hue ad Ambilight). Inoltre, gli assistenti vocali si stanno evolvendo rapidamente. In altre parole: la televisione sta diventando un nodo sempre più importante dell’economia familiare.

La rivoluzione tecnologica

I televisori Amblilight con illuminazione dinamica sono ancora popolari. Il marchio Philips ha il diritto esclusivo su questa soluzione: non la troviamo nei modelli realizzati da altre aziende. Il sistema Amblilight garantisce che i limiti impostati dalla cornice del display non blocchino l’immagine. I LED intelligenti sul retro del televisore mostrano un bagliore colorato sulla parete, che il dispositivo adatta in tempo reale al contenuto riprodotto. Questo dà l’impressione che l’immagine fuoriesca dallo schermo.

Philips Ambilight si basa su algoritmi integrati che analizzano l’immagine sullo schermo, selezionano i colori predominanti e forniscono ai singoli LED sul retro del televisore informazioni sul colore e l’intensità a cui dovrebbero accendersi. . Lo spettatore può sentirsi il protagonista del film che viene guardato e, giocando sulla console, avere l’impressione che la trama del videogioco stia attraversando lo schermo.

Santo Graal – OLED

Un’altra battaglia iniziata 10 anni fa ha coinvolto i display OLED. Il grande vantaggio degli OLED è che i neri sono reali perché i pixel sono spenti: non emettono luce. Pertanto, i rapporti di contrasto sono stati aumentati al livello più alto possibile a differenza di altre tecnologie dell’epoca, come TV LCD e LED (Edge), dove lo sfondo è sempre acceso. OLED è diventato una tazza sacra per i consumatori di televisione di consumo.

LED migliorato

Ma non era la fine dei televisori a LED. L’enorme vantaggio dei televisori LED – l’elevata luminosità – ha portato i produttori a migliorare questa tecnologia. Nel tempo sono state sviluppate tecnologie come i Q-LED, che dovevano competere con le luci OLED ad alto contrasto. Al momento è apparsa una nuova tecnologia chiamata MINI-LED, in cui la retroilluminazione è 40 volte più piccola di quella dei normali LED. Ciò consente di dimmerare più zone (cd local dimming) e di ottenere una maggiore riduzione mantenendo un’elevata luminosità.

– L’aumento della frequenza dei rinfreschi, che abbiamo già visto sugli schermi, ha iniziato ad apparire sempre di più sui televisori. Da un lato, ciò è dovuto al fatto che sempre più contenuti vengono consumati a una frequenza di aggiornamento più elevata – più immagini al secondo e, dall’altro – alla crescente popolarità dei giochi in televisione. altro Marcin Habzda, CEO di TP Vision in Polonia.

Anche i televisori sono diventati molto più intelligenti. Il software ha iniziato a svolgere un ruolo sia nella qualità dell’immagine che nell’esperienza dell’utente poiché diverse fonti di contenuto hanno le proprie applicazioni.

Suono e immagine sono indissolubilmente legati

Oltre alla televisione, TP Vision ha fatto grandi passi avanti nel campo dell’audio. Una pietra miliare è stata la partnership con Bowers & Wilkins, che ha assicurato una posizione di forza nel segmento premium. Ecco perché l’azienda lavora costantemente per integrare il suono completo nella televisione. È interessante notare che, secondo uno studio di PanelWizard Direct per TP Vision, la qualità del suono è un altro fattore da considerare quando si acquista un televisore. L’intrusione di questi due elementi non significa solo un collegamento tecnico alla televisione, ma anche il suo aspetto. Lo sviluppo materiale sostenibile è fondamentale qui e diventerà sempre più importante.

– La qualità dell’immagine è ancora importante, ma dato che questo sviluppo è già a buon punto, vediamo ulteriori opportunità, principalmente nell’area del suono e della durata. Perché oltre a una buona immagine, è necessario un buon suono per garantire un’esperienza perfettaconclude Marcin Habzda, CEO di TP Vision in Polonia.

Un futuro “verde”.

Le tendenze degli ultimi 10 anni mostrano che il successo dello sviluppo televisivo si concentra sui contenuti di consumo. Anche le questioni ambientali stanno diventando sempre più importanti: è più probabile che scegliamo televisori che consumano meno energia e hanno un’etichetta energetica “verde” più alta. La metà degli intervistati al sondaggio TP Vision è disposta a pagare di più per una televisione più ecologica. Per il 70%, è importante che nella produzione di televisori vengano utilizzati materiali riciclati.

Leave a Comment