Le società di e-commerce, trasporti e costruzioni vedono opportunità nelle vendite rateali – Finanziamento

Il servizio rateale aumenterebbe le vendite B2B e consentirebbe alle aziende di acquisire nuovi clienti: questo è ciò che le piccole compagnie aeree credono di più, afferma il finanziamento dell’acquisizione di NFG. Una società su quattro nel settore delle micro e piccole imprese è interessata a offrire i propri prodotti e servizi a rate ad altre società. Questo gruppo ha il maggior numero di rivenditori online e aziende nel settore dei trasporti (33%) e delle costruzioni (29%).

Come mostra uno studio della società di factoring di NFG “Financing corporate acquisitions”, in Polonia un imprenditore su dieci rinuncia all’acquisto di un prodotto o servizio a causa di un prezzo troppo alto. Di conseguenza, perde l’opportunità di svilupparsi e diventare più competitivo. Ma se un tale servizio o bene è diviso in lotti, allora anche una micro e piccola impresa su tre deciderebbe di acquistare.

Gli autori dello studio hanno anche scoperto se i venditori hanno lo stesso interesse e volontà di fornire un tale servizio ai clienti aziendali e quali elementi di un servizio rateale sono fondamentali per loro. Ecco i risultati del sondaggio.

Dichiarazioni contro la realtà

Il 25% dei micro e piccoli imprenditori che forniscono beni o servizi alle imprese è interessato alle vendite rateali. In questo gruppo La maggior parte sono venditori su Internet (37%), società di trasporto (33%) e imprese di costruzione (29%). Gli imprenditori affermano che un tale servizio aumenterebbe le vendite B2B (24%) e aiuterebbe ad attirare nuovi clienti (28%). Le compagnie di trasporto ne sono le più convinte.

A differenza di loro, le aziende commerciali e industriali non notano i vantaggi delle vendite rateali per le aziende. Più della metà di loro afferma di non essere interessata a rendere i propri prodotti e servizi disponibili a rate ad altre società. Nel frattempo, le dichiarazioni hanno i loro modi e le loro realtà.

– La pratica dimostra che l’interesse del commercio all’ingrosso e al dettaglio per il servizio rateale è aumentato. Attualmente, le aziende del settore commerciale rappresentano già oltre il 60%. tutti i venditori nel nostro modello Fakturatka – dice Emanuel Nowak, esperto di NFG.

Ci sono seri motivi per le società commerciali per migliorare la propria posizione finanziaria e, soprattutto, per aumentare le vendite e conquistare nuovi mercati di vendita. Gli ultimi dati KRD mettono al primo posto i debitori delle aziende di questo settore e il problema dell’insolvenza ha già colpito più di 68.000 persone. aziende in Polonia.

Il commercio è il settore più indebitato dell’economia polacca. Nel registro dei debiti, un quarto di tutti i debitori aziendali sono imprese commerciali. I loro arretrati ammontano a 2,28 miliardi di PLN, con un aumento di quasi il 9% nell’ultimo anno. Più della metà di questo importo, ovvero 1,1 miliardi di PLN, deve essere devoluto a creditori di operatori privati ​​- Fai attenzione Adam Łącki, presidente del consiglio del registro nazionale dei debiti dell’unità di informazione finanziaria.

Servizi come le noccioline

Un altro motivo per le rate basse è che molti fornitori di servizi polacchi non sono ancora in grado di immaginare di poter vendere i loro servizi in lotti. Le rate si riferiscono principalmente ad acquisti dei consumatori e si riferiscono principalmente a beni o beni materiali. Le vendite rateali di servizi possono essere tanto popolari quanto le vendite di arachidi, un esempio della fattura.

A quanto pare, gli acquirenti non hanno problemi ad acquistare servizi per l’azienda a rate. Questa barriera funziona nella mente dei venditori. Gli imprenditori, d’altra parte, comprano quasi tutto in questo modo. Riceviamo quotidianamente richieste di finanziamento a rate di varie fatture. Due tonnellate di noccioline, purea di vino, medicinali, pneumatici, detersivi, mobili, cavi elettrici, ricambi o accessori per auto sono altrettanto buoni come installazione di tappeti, servizi di contabilità, lavori di costruzione, servizi di trasporto, formazione o anche … partecipare a una fiera . Dal momento in cui è stato lanciato Fakturatka, gli imprenditori hanno finanziato gli acquisti in questo modo con quasi 3 milioni di PLN – conta Emanuel Nowak, specialista NFG.

La liquidità finanziaria viene prima di tutto

Le cifre sono impressionanti, ma l’incredibile può essere convinto solo dei vantaggi tangibili. E un tale vantaggio è senza dubbio che il venditore non si aspetta denaro indipendentemente dall’importo di pagamento scelto dall’acquirente. Il cliente riceve il pagamento per la vendita di beni o servizi alla data indicata in fattura.

Tra i vari elementi del servizio di rateizzazione, questa è la caratteristica più importante, ovvero la ricezione puntuale dei pagamenti (52%). Un’altra caratteristica importante del servizio di rateizzazione è la connessione a Internet, e la successiva sono le formalità minime. È interessante notare che il fattore meno importante è che il servizio di rateizzazione è gratuito. I costi finanziari sono a carico dell’acquirente. Tuttavia, non importa molto ai venditori. Si può vedere che il problema numero uno nel settore delle PMI rimane la liquidità finanziaria e qualsiasi servizio che possa in qualche modo migliorare la redditività del commercio B2B è il più apprezzato tra gli imprenditori – Commenti Emanuele Nowak.

Circa lo studio:

L’indagine nazionale “Financing Business Acquisitions” è stata condotta nel primo trimestre del 2022 su richiesta della società di factoring IMAS International NFG su un campione informato di micro e piccole imprese che utilizzano una combinazione di tecnologia CAWI e CATI. Sono state condotte in totale 501 interviste.

Newser non è responsabile del contenuto dell'”Ufficio Stampa” e di altro materiale (es. infografiche, fotografie) creato da utenti registrati come agenzie di pubbliche relazioni, aziende o agenzie governative.

Leave a Comment