Radio polacca Katowice News | Gwiaździarnia Pana 19.-25.06.2022





Dopo mesi di stravagante primavera, finalmente sta arrivando la tanto attesa estate. Il clima di inizio estate ci soddisferà finalmente? Si spera che mentre i meteorologi non sono molto ottimisti riguardo alle previsioni per questa settimana, il tempo cambierà di nuovo in meglio.

È la settimana dei giorni più lunghi e delle notti più corte dell’intero anno, che giustifica il termine: il solstizio d’estate, il momento che ricorre in questo giorno più lungo, il 21 giugno, quando il sole sorge al suo massimo. punto dell’eclittica. Questa volta accade quasi a metà giornata, alle 11:40. Questo punto più alto, Cancer Point, si trova ora all’estremità orientale della costellazione del Toro, a meno di 0,5° dal confine dei Gemelli. Sebbene non in tutta la Polonia, questo giorno dura altrettanto a lungo, praticamente in tutto l’emisfero settentrionale è il più lungo, a differenza dell’emisfero meridionale del paese, dove è il primo giorno più corto di un inverno astronomico in un intero anno. .

A Katowice, domenica 19 giugno, che inizia questa settimana, il sole sorge alle 4:33 per scomparire sotto l’orizzonte alle 20:57, dopo 16 ore di escursioni di 24 minuti nel cielo. Martedì, il primo giorno dell’estate astronomica, dall’alba alle 4:33 al tramonto alle 20:58, questo giorno più lungo dura 1 minuto in più: 16 ore e 25 minuti. Non cambierà molto fino a sabato 25 giugno, quando il sole vaga per 16 ore e 23 minuti sopra l’orizzonte dall’alba alle 16:35 al tramonto alle 20:58. Questa domenica, il sole sorge non più di un quarto d’ora prima. 13.00, sale di 63,2° sopra il nostro orizzonte, alla stessa altezza sale 1 minuto dopo un martedì d’estate. Entro sabato prossimo, l’altezza del Sole scenderà di soli 0,1 gradi.

Per tornare al solstizio d’estate, prestiamo attenzione alla maggiore differenza di lunghezza del giorno nella Polonia settentrionale e meridionale. Ai margini più settentrionali della terra, il giorno più lungo dell’anno dura 17 ore e 20 minuti, ea mezzogiorno il Sole sorge a 49°, mentre alle estremità meridionali il Sole vola 16 ore sull’orizzonte per 12 minuti, ovvero 68 minuti. più corto, ma domina quasi 6° più in alto.

Le notti più corte dell’anno in questa settimana stanno diventando sempre più favorevoli alle osservazioni celesti, grazie all’effetto gradualmente decrescente della luna sulla luminosità dello sfondo del cielo. Dopo la luna piena di martedì scorso, di notte da sabato a domenica con lo scudo ancora acceso al 62%, la luna sorge nel nostro Paese quasi 1 ora dopo mezzanotte. Le ultime notti primaverili e le prime estive sono quindi almeno a mezzaluna, e la luna ancora non disturba l’immagine del cielo serale con la sua notevole luminosità. Martedì mattina, 3 ore dopo l’alba e quasi 40 minuti dopo l’alba, è l’ultimo quarto di Luna.

Diamo un’occhiata più da vicino tranne il cielo serale nella prima notte d’estate da martedì a mercoledì. Poco dopo tre quarti d’ora oggi, il crepuscolo civile più lungo dell’anno, 25° sopra l’orizzonte meridionale, sorge la Bilancia nascente, una costellazione che delimita i cieli primaverili ed estivi. A sud-ovest del cielo ci sono già espressive costellazioni del Leone, della Vergine e del Volontario, le cui stelle più luminose sono disposte a forma di un ampio triangolo primaverile, e anche un rettangolo poco profondo sopra l’orizzonte basso. piccola costellazione del corvo. In basso a sud-est brilla una delle quattro stelle estive più luminose, la costellazione rossa dello Scorpione di Antares e sopra di essa le stelle estive non così espressive ma estese di Ofiuco e Serpente, e quasi raggiungendo il suo picco Ercole. In alto nel sud-est brilla anche il magnifico Triangolo Estivo, stella simbolo della stagione appena iniziata. I motivi stellari estivi dominano definitivamente il cielo circa 1 o 2 ore dopo la mezzanotte, mentre a ovest assomiglia alla stella primaverile, Arcturus, l’ultima e più luminosa stella nel triangolo primaverile, e bassa. a est la serie mostra già il poco espressivo quadrato autunnale di Pegaso.

Nella prima metà della notte, più di un mese dopo la scomparsa di Mercurio dal cielo serale, non abbiamo avuto alcuna possibilità di vedere nessuno dei pianeti nel cielo. Ora, poco prima della mezzanotte, Saturno sorge dall’orizzonte sud-est, simile per luminosità alle stelle del triangolo estivo, e ospita l’estate all’estremità orientale della costellazione del Capricorno. Saturno è seguito da altri pianeti luminosi, 2 ore dopo la mezzanotte a est: Marte è grande quasi quanto Saturno e Giove 15 volte più luminoso, entrambi nella parte sud-occidentale della costellazione dei Pesci in autunno. L’ultimo, appena 1 ora prima dell’alba civile, sorge Venere, 4 volte più luminosa, nel ruolo della Stella del Mattino, che brilla 6° sotto le Pleiadi, la pittoresca costellazione del Toro. La prossima domenica, poco prima dell’alba, in compagnia delle Pleiadi e della stretta mezzaluna, Venere appare particolarmente imponente. Ne parleremo tra una settimana, ora è il momento per la parte misteriosa della Star House.

Una settimana fa abbiamo chiesto in quale anno è stato fondato il Planetario Chorzów. Giornata di apertura ufficiale del Parco Planetario della Slesia e dell’Osservatorio Astronomico. Nikolaus Copernicus viene ricevuto il 4. Dicembre 1955, come si usava allora in Slesia, il giorno delle miniere. Il parco appartenne poi a Katowice e dal 1953 al 1956 fu chiamato Stalinogród. L’idea di aggiungere splendore a un grande astronomo polacco erigendo un monumento permanente a forma di planetario a lui intitolato nasce nel 1943, nel 400° anniversario della morte di Copernico, e viene pubblicato il suo libro epocale “Rivoluzioni”. A causa della seconda guerra mondiale in corso, questo progetto non fu possibile e l’idea fu ripresa nel 1952 e la costruzione iniziò un anno dopo, che fu completata 2 anni dopo.

Ed ecco l’enigma di oggi. Nel nostro paese, l’estate è la stagione più lunga dell’anno. E qual è il periodo astronomico più lungo dell’anno nell’emisfero australe?

Invia la tua risposta al seguente indirizzo: gwiazdziarnia@radio.katowice.pl entro giovedì 23 giugno. Sentiti libero di rispondere al prossimo incontro a Gwiaździarnia con il signor Jan la prossima settimana.


Una breve descrizione settimanale dell’aspetto attuale del cielo della Slesia. Una discussione sulla disponibilità di osservazioni e cambiamenti nella posizione della Luna e dei pianeti nella prossima settimana, nonché una discussione più ampia su eventi astronomici stagionali più interessanti che sono visibili a tutti – ad occhio nudo o con un binocolo.

Suggeriamo anche un puzzle astronomico. Tra i partecipanti più attivi agli enigmi, l’onorevole Stella del mese viene selezionata mensilmente.

Il programma, attivo dal 1990, è guidato da Jan Desselberger, un divulgatore astronomo esperto.

Nuovi episodi della meravigliosa storia del signor Jan appaiono ogni sabato sera su www.radio.katowice.pl/gwiazdziarnia

Contatta l’autore: gwiazdziarnia@radio.katowice.pl

Leave a Comment