Non è solo l’e-commerce a guidare le riviste: il business

Quali erano i luoghi più frequentati dai clienti?

Tutte le sedi SEGRO, e queste sono solo Warehouse Big Five, sono popolari. Nel complesso, stiamo assistendo a un altro buon periodo nel settore, poiché molte aziende più caute sui nuovi progetti nel 2020 hanno deciso di investire l’anno scorso e quest’anno. Cito Varsavia, Poznań e la Slesia come le aree più frequentate dai clienti.

A Poznań, ad esempio, abbiamo avuto diverse discussioni simultanee con potenziali clienti su un nuovo progetto e abbiamo dovuto scegliere solo un’azienda con cui contrattare, cosa che non era mai accaduta prima. Ci sono anche aree in cui l’interesse per le nostre strutture è sempre alto: l’Alta Slesia è una di queste. D’altra parte, è storicamente un’area industriale, attualmente uno dei più grandi centri industriali d’Europa. D’altra parte, quest’area ospita molte persone, quindi le aziende qui hanno un accesso più ampio al mercato del lavoro e anche il mercato dei beni e dei servizi è molto più ampio.

Una situazione simile si può osservare a Varsavia, che è un mercato enorme ma dove c’è una lenta carenza di aree di investimento. Quindi è possibile che i progetti di stoccaggio della capitale inizino a crescere in modo da poter essere estesi a terreni sempre più costosi. Qui la popolarità delle autorità cittadine è fondamentale, purché, ovviamente, gli investimenti diventino parte dei piani di sviluppo regionale. Nei paesi dell’Europa occidentale vengono creati sempre più progetti ad uso misto, in cui la logistica è mista, ad es. con edifici residenziali o uffici. Ci aspettiamo tendenze simili nelle principali città polacche.

SEGRO Logistics, Parco Poznań Gołuski

Quali settori sono i clienti che hanno affittato maggiormente il nuovo spazio di magazzino di SEGRO?

Si parla molto del fatto che la domanda di scorte sia principalmente guidata dallo sviluppo del settore dell’e-commerce, ma stiamo anche assistendo a un aumento dell’attività da parte di clienti in altri settori, come l’industria pesante, gli utensili elettrici, la logistica e le operazioni di corriere. In effetti, progetti come Amazon o Zalando occupano vaste aree, il che attira l’attenzione dei media, ma ciò non significa che altri settori non creeranno domanda di nuove strutture in quel momento. La novità nei magazzini polacchi sono sicuramente i data center, la cui creazione è legata allo sviluppo dinamico delle tecnologie Internet. Un esempio interessante di un’industria che si vede sempre più spesso nei nostri magazzini in Europa occidentale è l’intrattenimento. Aziende come Netflix e altri studi stanno realizzando sempre più produzioni cinematografiche, quindi sono attivamente alla ricerca di luoghi di studio facilmente adattabili, ben posizionati e collegabili. Attualmente abbiamo tali clienti nel Regno Unito e in Germania.

Di quale degli attuali progetti di sviluppo sei più orgoglioso?

Ogni progetto e nuovo contratto con il cliente è unico. Ecco perché è difficile dire se c’è un progetto di cui siamo più felici di altri. Personalmente, sono molto orgoglioso del team: lo sviluppo è un eccellente gioco di squadra e senza il duro lavoro di tutti i dipendenti e colleghi, un anno così buono per le nostre prestazioni non sarebbe possibile.

Tuttavia, riferendosi ai progetti che spiccano, vorrei citare lo spazio unico dell’e-commerce di HSF, dovuto principalmente all’ampia superficie affittabile – quasi 50.400 m.2 Parco logistico SEGRO a Poznań, Gołuski. Abbiamo preparato l’area per molto tempo con l’intenzione di affittare l’intera area ad un cliente, il che è stato molto soddisfacente. Un esempio interessante è anche il progetto per un cliente ferroviario, con il quale si sono svolte molte discussioni difficili e lunghe che hanno portato alla firma del contratto. Spero di potervi dire di più presto. Nel caso di un altro cliente slesiano di lunga data, siamo riusciti a convincere l’azienda non solo a rimanere a SEGRO, ma anche a creare uno spazio due volte più grande del precedente abitato. Il nuovo impianto sarà dotato di una serie di soluzioni tecnologiche avanzate che lo renderanno molto moderno ed ecologico.

Quali nuovi investimenti prevede SEGRO quest’anno?

Siamo riusciti ad acquisire nuove aree di investimento. Uno di questi si trova a Rzgów vicino a Łódź e consente la costruzione di oltre 120.000 metri quadrati. m2. È un’ottima posizione con molte opportunità di sviluppo. Abbiamo anche acquisito un terreno vicino a Varsavia dove possiamo iniziare a costruire nuovi investimenti all’inizio del prossimo anno. Abbiamo anche acquistato un’area di investimento a soli 10 minuti dal centro di Breslavia, dove prevediamo di realizzare un progetto municipale.

Ora devi affrontare nuove sfide, comprese le conseguenze dell’attacco russo all’Ucraina. Quale pensi sia la sfida più grande che l’industria del magazzino e della produzione deve affrontare in questo momento?

La domanda per il prodotto stock è sempre alta, come ha già dimostrato la pandemia. Tuttavia, stiamo anche assistendo a fattori che attualmente frenano lo sviluppo. Si tratta di incertezze di mercato che interessano tutti i settori della nostra regione, nonché di prezzi elevati o carenza di materiali. Già a febbraio 2022 i prezzi dei materiali da costruzione erano in media superiori del 27%. rispetto a un anno prima. La situazione in Ucraina e il conseguente aumento dei prezzi mondiali delle materie prime stanno contribuendo alla loro crescita nel mercato polacco. Un’ulteriore difficoltà è la limitata disponibilità di lavoratori che spesso lasciano l’Occidente per salari più alti rispetto alla Polonia o tornano in patria, così come molti uomini qualificati provenienti dall’Ucraina.

Tuttavia, stiamo cercando buone soluzioni per affrontare tutte queste sfide. Siamo un partner affidabile per gli appaltatori generali. Collaborando con noi, hanno garantito la continuità del lavoro e la fiducia nella nostra solvibilità. Abbiamo il background finanziario appropriato, motivo per cui scegliamo partner e subappaltatori affidabili. Le strutture che abbiamo costruito servono noi e i nostri clienti da molti anni, quindi vogliamo che siano ben congegnate e di alta qualità.

Parliamo di ecologia. Come vede l’azienda la responsabilità degli sviluppatori in questo senso?

SEGRO sviluppa soluzioni ecologiche da diversi anni. Al momento, l’ecologia è radicata nella politica di praticamente ogni azienda – anche i nostri partner stanno ponendo sempre più l’accento sui progetti sostenibili. Molti standard che non sono stati ancora adottati dalle nostre organizzazioni di mercato sono stati alla base delle attività di SEGRO per molti anni. Ne è un esempio la certificazione “verde”, di cui si parla molto e che utilizziamo da diversi anni in ogni nuova location. Abbiamo ricevuto la nostra prima certificazione BREEAM presso SEGRO nel 2014.

Naturalmente, l’implementazione di soluzioni ecocompatibili ed efficienti comporta costi, ma a lungo termine saremo in grado di generare risparmi che ci consentiranno di recuperare i costi originariamente sostenuti.

Per noi responsabilità sociale significa anche prendersi cura dei nostri dipendenti o delle comunità locali – come ho detto prima, in SEGRO ci prendiamo cura delle strutture che costruiamo. Ecco perché ci sforziamo per garantire che i nostri progetti non abbiano un impatto negativo sulla comunità locale. Ad esempio, per il progetto di e-commerce HSF, abbiamo condotto diverse analisi che hanno portato all’installazione di coperture acustiche che separano il nostro parco da una vicina area residenziale e lo proteggono da potenziali rumori.

Cos’altro è importante per i nuovi progetti di sviluppo?

Soprattutto, le scorte SEGRO devono soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Pertanto, li progettiamo in modo che possano essere adattati a requisiti specifici. Ad esempio, nel caso di un produttore di utensili elettrici, era necessario uno spazio di stoccaggio maggiore per utilizzare in modo più efficiente il magazzino. Ci occupiamo anche di soluzioni generali che migliorino lo standard dell’edificio, ma anche la qualità del lavoro dei dipendenti. Tra le altre cose, i problemi di illuminazione sono importanti: grazie ai magazzini vetrati, la quota di luce naturale nei locali è aumentata dal 2 al 2,5%. a circa il 5%, il che consente di risparmiare elettricità e influisce sul comfort dei dipendenti. I clienti apprezzano anche le soluzioni intelligenti di gestione della proprietà come i sistemi di allarme e controllo: consentono al responsabile del magazzino di gestire tutti i processi, visualizzare i costi e ottimizzarli. Nei nostri nuovi capannoni il grado di isolamento delle pareti e del tetto è superiore a quanto previsto dalla legge. I moderni sistemi di docking, a loro volta, ci consentono di ridurre i costi degli utenti.

Stai pianificando più innovazioni nel campo della PropTech o soluzioni ecologiche?

Intendiamo aumentare il nostro investimento ecologico e continuare a introdurre nuove tecnologie nell’ambito del programma Responsible SEGRO, oltre a un impegno sempre maggiore a zero emissioni. Stiamo anche lavorando a un progetto fotovoltaico paneuropeo, motivo per cui i tetti dei nuovi edifici sono già pronti, soprattutto per l’installazione in serie di pannelli solari nel prossimo futuro.

Pensiamo che i prossimi anni saranno caratterizzati dall’automazione. Prevediamo inoltre che il trend della mobilità elettrica continui a svilupparsi, motivo per cui anche i magazzini hanno bisogno di più elettricità. Pertanto, la compatibilità ambientale delle soluzioni applicabili è ancora più importante. Tali modifiche entreranno in vigore anche con disposizioni che limitano i limiti ammissibili per le emissioni di CO2. Questo a sua volta incoraggia le aziende a utilizzare tecnologie più efficienti. Tuttavia, il futuro delle soluzioni di magazzino potrebbe sorprenderci sotto questo aspetto, motivo per cui seguiremo con interesse lo sviluppo delle innovazioni nei prossimi anni.

Leave a Comment