MPGK Katowice ottiene una centrale solare

Elettricità dal sole: viene fornita a uno degli impianti MPGK di Katowice. La società ha indetto una gara d’appalto per la costruzione di una centrale solare. Deve essere collocato in una parte chiusa e bonificata della discarica.

A Katowice, svolgiamo una serie di attività ecologiche, dall’aria pulita all’adattamento ai cambiamenti climatici e alla formazione. La prossima operazione è la prima centrale solare municipale. Finora abbiamo installato installazioni molto più piccole negli edifici comunali. Oltre a occuparci dell’ecologia, qui abbiamo anche un vantaggio economico perché spendiamo meno soldi per l’energia. Inoltre, l’investimento ci consentirà di sviluppare un’area non ancora in uso – dice Marcin KrupaSindaco di Katowice.

MPGK utilizzerà presto l’elettricità acquistata dalla propria centrale solare su scala molto più ampia rispetto a prima. L’energia elettrica generata dalla centrale viene utilizzata per il proprio fabbisogno dall’impianto di recupero e neutralizzazione dei rifiuti nelle immediate vicinanze e genera parte dell’energia elettrica necessaria per il suo funzionamento. La capacità prevista della centrale è di 1 MW – l’impianto raccoglie meno energia da fornitori esterni. Sarà installato in una discarica chiusa e riabilitata per rifiuti non pericolosi. L’investimento sarà situato a Katowice in ul. Calcolo.

Più di 2.000 pannelli solari sono alimentati dal sole

L’appaltatore, selezionato sulla base di un bando di gara, installerà 2.160 pannelli fotovoltaici. L’intera area del “palo”, ovvero 17.500 mq, è destinata al montaggio dei pannelli e delle relative infrastrutture. La struttura è posta sopra blocchi di cemento. Nell’ambito dell’investimento verranno installati anche inverter con una potenza massima di 90 kW. Questi dispositivi convertono la corrente continua prodotta dai pannelli in corrente alternata, che fluisce nella rete e alimenta tutte le apparecchiature elettriche. Inoltre, l’appaltatore deve erigere una torre di trasformazione prefabbricata BT/MT, installare un impianto elettrico interno e una recinzione al cancello.

Il progetto che abbiamo realizzato si adatta al tema sia dell’ecologia che dell’economia. Il passaggio dai combustibili fossili all’energia solare è una soluzione vantaggiosa per l’ambiente che porta anche risparmi. Vogliamo seguire questo percorso e utilizzare i metodi più recenti per supportarci nella nostra attività. Se tutto va bene e le nostre ipotesi finanziarie per questo investimento si rivelano efficaci, prevediamo di implementare ulteriori passi nel 2024-2028 con energia elettrica simile – dice Damian StępieńDirettore Amministrativo e Operativo di MPGK Katowice.

La discarica ha tre quarti. Il primo è già stato restaurato per il montaggio dei pannelli e il secondo è in preparazione per la realizzazione dello spazio. Nella terza fase, i rifiuti verranno raccolti per altri 10 anni e in futuro verrà costruito un secondo impianto solare.

Gli appaltatori interessati a realizzare l’investimento sopravviveranno all’apertura delle offerte nella prima metà di luglio 2022. La documentazione progettuale è già stata preparata e, inoltre, è già stata presa una decisione sui termini di sviluppo dell’investimento. Il contraente selezionato ha 6 mesi per completare l’attività.

L’elettricità solare è adatta per le terre desolate

Dopo la chiusura della discarica, nessuna struttura edilizia potrà essere eretta nei suoi locali per 50 anni. Tuttavia, un impianto fotovoltaico non è un edificio, quindi è una buona soluzione per un’area: occupa spazio dove nient’altro può essere costruito. I primi progetti di questo tipo sono stati creati all’estero, ad es. Negli Stati Uniti o in Germania. In Polonia è stato avviato il primo impianto fotovoltaico nel comune di Ustronie Morski. Un progetto simile è stato sviluppato a Krosno per il sito riabilitato di un’ex discarica.

La costruzione della centrale solare fa parte delle operazioni ecologiche di MPGK e risponde anche alle tendenze globali per ridurre gli impatti ambientali negativi, ad es. grazie ai combustibili fossili. Grazie a ciò, parte del fabbisogno energetico dell’azienda può essere coperto con l’energia solare. Questo è un nuovo passo verso la piena autosufficienza energetica.

Tutti i materiali promozionali e pubblicitari sono solo a scopo informativo e non costituiscono una base per la partecipazione alla Promozione, in particolare non costituiscono un’offerta ai sensi della presente sezione. Articolo 66 della legge del 23 aprile 1964 – Codice civile (Gazzetta ufficiale delle leggi 2020, voce 1740, e successive modifiche).

5
1
Votazione

Valutazione dell’articolo

Leave a Comment