La corte ha assolto Ryszard Boguck dal resto della sua pena detentiva di 25 anni

Il tribunale distrettuale di Częstochowa ha assolto Ryszard Boguck, condannato per l’omicidio di “Pershing”, per aver scontato il resto della sua pena detentiva di 25 anni. Il verdetto finale è stato emesso nel 2004. Il procuratore distrettuale di Częstochowa ha presentato ricorso contro la decisione di Boguck di rilasciarlo. Afferma di non essersi dichiarato colpevole dei suoi crimini e di non aver espresso rimorso. In definitiva, il caso sarà deciso dalla Corte d’Appello di Katowice, che esaminerà l’appello.

Il tribunale distrettuale di Częstochowa, il carcere di titolo III e l’esecuzione delle sentenze penali, ha assolto il resto della sentenza definitiva di Ryszard Boguck nel 2004, che comporta una pena totale di 25 anni di reclusione. Bogucki è stato condannato, tra le altre cose, per omicidio, guida di un gruppo criminale organizzato, ricatto, rapimento e frode.

Corte: la riabilitazione continua non promette progressi

Secondo il tribunale, la persona condannata ha già scontato la pena nella misura in cui il continuo impatto sulla riabilitazione non indica progressi significativi. Inoltre, secondo il giudice, l’analisi delle circostanze che circondano il processo riabilitativo porta a concludere che il condannato ha sviluppato atteggiamenti adeguati nei confronti del dovere di rispettare lo stato di diritto. Questo, a sua volta, ci permette di ritenere – ha affermato il tribunale – che non ripeterà il reato e rispetterà lo stato di diritto, nonostante la restante pena non sia stata scontata.

Inoltre, la corte ha stabilito che il processo di riabilitazione potrebbe avere successo e che il caso di Ryszard Boguck ne è il miglior esempio.

[Syyttäjä]Bogucki non ha ammesso la colpa, non ha espresso rimorso

Il vicedirettore del penitenziario di Herby ha rilasciato una dichiarazione negativa sulla richiesta di rilascio di Boguck a causa di una prognosi criminologica e sociale negativa. Il pubblico ministero acconsentì.

Il procuratore distrettuale di Częstochowa ha impugnato la decisione del tribunale. Secondo il pubblico ministero, la corte si è concentrata solo sulla reclusione regolare di Boguck e sulle condizioni in cui ha ricevuto ricompense e aiuti, nonché sul giusto atteggiamento nei confronti dei suoi superiori. Il pubblico ministero ha affermato che nel prendere la decisione di rilasciare Ryszard Boguck, non aveva tenuto conto delle circostanze relative all’atteggiamento, alle caratteristiche personali e alle circostanze del condannato, alle circostanze dei crimini commessi e al comportamento dopo che erano stati commessi.

Bogucki non si è dichiarato colpevole dei crimini e non ha espresso rimorso. Il pubblico ministero si è anche opposto alla decisione del tribunale secondo cui, oltre all’omicidio, il condannato aveva commesso una serie di reati socialmente dannosi molto gravi, tra cui l’istituzione e la guida di un gruppo criminale organizzato, il rapimento o la rapina. L’accusa ha sottolineato che il condannato sta scontando una pena detentiva di 25 anni per reati commessi dimostrando un’innegabile mancanza di rispetto per i valori fondamentali della vita e della salute umana. Il più grave di questi è stato l’omicidio che ha commesso con un’arma da fuoco, che è stata, infatti, l’esecuzione di Andrzej Kolikowski, uno pseudo. Pershing.

Il condannato non ha lavorato in carcere

Secondo i risultati del PAP, Bogucki ha scontato la pena sotto l’influenza solo moderatamente. Durante il lungo processo di isolamento ha partecipato a soli tre programmi e nel dicembre 2021 ha abbandonato definitivamente i seguenti. Non fa lavoro retribuito e non partecipa a lavoro non retribuito per il dipartimento dell’edilizia abitativa.

Bogucki ha chiesto la libertà condizionale nel 2021. Nel giugno 2021, il tribunale distrettuale di Częstochowa ha respinto la richiesta del condannato. La Corte d’Appello di Katowice ha confermato la decisione negativa nel settembre 2021.

Łukasz Łapczyński, portavoce della Procura nazionale, ha accolto il ricorso contro la decisione della corte di rilasciare Ryszard Bogucki dal resto della sentenza. – Il procuratore distrettuale di Częstochowa ha impugnato la decisione del tribunale. Inoltre, il pubblico ministero presente in assemblea si è opposto alla decisione. In definitiva, se Ryszard B. rimarrà in prigione ed eseguirà il resto della sua condanna sarà deciso dalla Corte d’Appello di Katowice, che deciderà sull’appello del pubblico ministero, ha affermato il pubblico ministero.

Condannato per omicidio “Pershing”.

Nel 2003, Bogucki è stato condannato per l’omicidio di “Pershing”, tra gli altri. Questo verdetto è diventato definitivo nel 2004. Nel 2009, l’ufficio del procuratore di Varsavia ha perseguito Andrzej Z. ps. Słowik e Bogucki, accusandoli di aver incitato all’omicidio di un ex capo della polizia, il generale Marek Papałan, sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco a Varsavia nel 1998. Nel 2013, il tribunale di Varsavia ha rilasciato entrambi gli uomini, valutando criticamente molte azioni delle forze dell’ordine e considerando le prove “fragili “. Questo verdetto è diventato definitivo: l’ufficio del pubblico ministero non ha presentato ricorso.

Fonte immagine principale: Archivio TVN24

Leave a Comment