L’e-commerce sta accelerando e puntando su un futuro verde

immagine: pexels.com

  • L’obiettivo di molte aziende di e-commerce non è solo quello di mantenere una posizione di leadership nel mercato interno, ma di espandersi sempre più a livello internazionale.
  • La sfida per l’industria è adattare le pratiche attuali ai requisiti del Green Deal dell’UE. Le aziende socialmente responsabili, per le quali i temi dello sviluppo sostenibile sono una vera priorità, stanno implementando soluzioni concrete.

Tuttavia, alcuni si limitano a sottolineare il loro impegno per “green” o “eco-trend”, il che crea il problema delle cosiddette “Greenwashing” significa creare un’idea sbagliata che un’azienda ei suoi prodotti siano rispettosi dell’ambiente.

L’e-commerce polacco è uno dei mercati in più rapida crescita in Europa. All’inizio del 2021, il suo valore ha già superato i 100 miliardi di PLN. Circa 150mila persone vendono prodotti e servizi via Internet. le aziende utilizzano sia i propri negozi online che le piattaforme di mercato.

Siamo di fronte a una vera rivoluzione nel mercato dell’e-commerce. I pacchetti in questa categoria rappresentano già più del 60 percento. tutte le spedizioni che gestiamo. Lo sviluppo di questo settore pone nuove sfide per gli operatori di corriere e quindi la necessità di introdurre innovazioni e processi automatizzati progettati in base alle esigenze del cliente. Conosciamo perfettamente il nostro destinatario. Conduciamo regolarmente sondaggi sulla soddisfazione e stabiliamo correttamente le nostre priorità. Questi includono: la massima puntualità nelle consegne, la qualità del servizio clienti, la sicurezza, la capacità di controllare la consegna in modo indipendente o di adattare il metodo di consegna allo stile di vita del destinatario – afferma la dott.ssa Anna Kania – Okieńczyc – Vicepresidente, Marketing e Customer Experience, DHL Parcel Polska.

– Il nostro Paese sta diventando un luogo importante e appetibile sulla mappa dell’e-commerce, punto di partenza per le aziende che offrono servizi e prodotti a nuovi mercati. L’obiettivo di molte aziende di e-commerce non è solo quello di mantenere una posizione di leadership nel mercato interno, ma di espandersi sempre più a livello internazionale. Il processo coinvolge molti aspetti e prevede un’attenta preparazione. Il successo del processo di allargamento dipende dalla qualità dell’analisi pre-allargamento, dalla valutazione del rischio e dalla corretta conoscenza delle specificità dei nuovi mercati, afferma. Dott.ssa Aleksandra Musielak, capo del dipartimento dei mercati digitali presso la Confederation of Lewiatan.

La sfida per le aziende di e-commerce resta quella di adattare le pratiche esistenti ai requisiti del Green Deal dell’UE. Gli imprenditori hanno obiettivi molto ambiziosi nel perseguimento della neutralità climatica, compresi gli obiettivi ambientali, ad es. “READY 55” in occasione della pubblicazione del noto pacchetto di riforma legislativa (FIT per 55). Tuttavia, non tutti sono guidati dall’interesse comune del nostro pianeta.

– Alcune aziende segnano il loro impegno per il “verde” o “eco-trend”, che approfondisce i cosiddetti Greenwashing, una strategia di marketing che mira a creare un’idea sbagliata che un’azienda e i suoi prodotti siano rispettosi dell’ambiente. Ci occupiamo di greenwashing quando un’azienda spende più tempo e risorse per promuovere la propria immagine ecologica rispetto alla vera attività ecologica – aggiunge Aleksandra Musielak.

– Abbiamo bisogno di una profonda comprensione del fatto che l’ecologia è molto più importante di un’attraente tendenza di marketing. La necessità di uno sviluppo sostenibile è una delle maggiori sfide per l’intero mondo degli affari, in particolare per i manager che devono guidare le operazioni dei singoli settori. In DHL, siamo particolarmente impegnati nella sostenibilità. È uno degli elementi della nostra strategia aziendale.

La nostra azienda sta pianificando investimenti speciali in progetti correlati, tra cui elettrificazione della flotta, fonti di energia rinnovabile, eco-packaging e conversione dei processi, in modo da poter presto offrire una consegna completamente ecologica. Entro il 2030, DP DHL Group destinerà 7 miliardi di euro alla protezione del clima e 115 milioni di euro all’elettrificazione della flotta.

entro il 2030, la nostra flotta sarà composta per il 60% da auto elettriche, afferma Anna Kania – Okieńczyc.

La conferenza “E-Commerce 2022. Opportunities, Trends, Challenges”, organizzata congiuntamente dalla Confederazione Lewiatana insieme al partner strategico DHL Parcel, Imparerai a distinguere i soliti ritmi di marketing dalle specifiche azioni ambientali delle aziende. Durante la conferenza, conosceremo le ultime tendenze nell’e-commerce, le conquiste tecnologiche, organizzative e ambientali.

La conferenza si terrà online dal 14 al 15 giugno.

REGISTRAZIONE

Leave a Comment