SEO per l’e-commerce. Perché investire su di loro e su cosa dovresti concentrarti per primo?

Google | foto: Greg Bull | Rimuovere le fuoriuscite

La pandemia di COVID-19 ha stravolto molti aspetti della nostra vita, ma ha anche accelerato lo sviluppo di alcune aree, in particolare quelle legate alla visibilità della rete. Poiché non potevamo visitare il centro commerciale liberamente, abbiamo iniziato a passare più tempo online e a fare acquisti più spesso nelle loro case. Ciò è confermato dai dati del rapporto di Gemius Polska “E-Commerce in Poland 2020”: fino al 73% dei polacchi acquista prodotti attraverso il canale online. Si tratta di 11 punti percentuali in più rispetto al 2019. Ecco perché dobbiamo fare una dichiarazione forte fin dall’inizio: senza un’adeguata SEO per l’e-commerce, siamo in ritardo rispetto ad altri marchi. Secondo uno studio Sistrix, nella prima ricerca arriva fino al 28,5% di tutti i clic degli utenti. Per ulteriori informazioni sull’ottimizzazione dei motori di ricerca per l’e-commerce, consultare Tomasz Korczyński, specialista in tecnologia di marketing di Oracle per l’Europa orientale e centrale.

Agenzie SEO - SEM.

68847_download-report.png

Non perdere l’occasione

Il trend di crescita dell’e-commerce è visibile in tutto il mondo: secondo Oracle, il 55% dei consumatori in tutto il mondo preferisce lo shopping online. Apprezzano tali acquisti per la loro comodità e velocità (61%), mentre altri apprezzano la capacità di cercare prodotti interessanti, recensioni dei clienti o consigli (39%).

Per questo motivo, gli sforzi per ottimizzare la ricerca esterna sui motori di ricerca come Google sono molto importanti per l’industria dell’e-commerce. La SEO mira ad aumentare il posizionamento del nostro sito Web nei risultati di ricerca. Questo ci dà una maggiore probabilità che una persona che cerca un prodotto su un motore di ricerca Internet trovi il nostro portale aziendale, non un concorrente. Seguendo le migliori pratiche SEO, i venditori possono posizionarsi più in alto nei motori di ricerca e attirare meglio gli acquirenti. Gli effetti di posizionamento sono misurabili e includono un aumento del traffico del sito Web, una migliore consapevolezza del marchio, una migliore immagine dell’azienda o un numero maggiore di ordini in negozio.

È interessante notare che investire nell’ottimizzazione dei motori di ricerca non è un’operazione una tantum. La tecnologia e gli algoritmi cambiano costantemente e cambiano il loro approccio all’indicizzazione e all’indicizzazione. Per questo motivo, è un processo continuo che richiede un miglioramento continuo. Tuttavia, vale la pena rispondere alla domanda: su quali aspetti del posizionamento dobbiamo concentrarci se vogliamo che il nostro business online cresca?

Parole chiave

Iniziamo identificando le parole chiave che sono… una questione chiave. Grazie alla loro buona definizione, il nostro negozio online appare più in alto nei motori di ricerca rispetto ad altri. Esistono strumenti su Internet per aiutarti a determinare il numero medio di ricerche per una determinata frase nel tempo. Il programma ci dice anche che tipo di competizione abbiamo usandoli. Il prossimo passo potrebbe essere quello di fare la tua ricerca su potenziali parole chiave e vedere quali frasi attirano gli utenti nel nostro negozio online. È anche una buona idea esaminare la concorrenza per prepararsi alla corrispondenza delle parole chiave.

Dopo la ricerca, assicurati di ottimizzare le tue parole chiave, ovvero di dividerle in gruppi. Questa è un’attività importante perché una singola frase può avere più significati. Vale anche la pena definire le parole che sono importanti per noi. È interessante notare che è efficace utilizzare una cosiddetta coda lunga. Questo significa una strategia di posizionamento di frasi lunghe relative al nostro negozio online che permette di “accompagnare” gli utenti che hanno deciso di acquistare e sapere cosa stanno cercando. La maggior parte degli utenti che scrivono frasi brevi (ad es. telefoni cellulari a Varsavia) non si concentrano sull’acquisto, ma solo sull’acquisizione di informazioni. Relativamente meno traffico in frasi più lunghe spesso porta a risultati di vendita più elevati.

Struttura del sito

Un altro aspetto importante è l’analisi della struttura del sito web. La risposta è necessaria: un motore di ricerca può trovare e indicizzare correttamente il tuo sito? Un pattern URL SEO-friendly in un sito di e-commerce produce risultati positivi. Ciò consente all’utente di sapere cosa sta trovando su una particolare pagina o sottopagina. Un esempio è la creazione di un collegamento a un negozio di scarpe: un collegamento buty.pl/czerwone-buty è molto più efficace di così buty.pl/23214.dot?id-czerwone1098.

Un altro aspetto importante di una strategia SEO ben definita è la navigazione del sito intuitiva e facile da usare per gli acquirenti. Collegamenti interrotti, pagine secondarie difficili da navigare, categorie complicate o un vicolo cieco frustrano gli acquirenti. Secondo Oracle, quasi un consumatore su quattro (24%) segnala una scarsa esperienza di acquisto. Cosa è peggio? I clienti non trattati cercano con impazienza i prodotti del prossimo fornitore. Tecnologie di test, ottimizzazione e personalizzazione, come Oracle Maxymiser, che consentono un aumento significativo della percentuale di visite che si concludono con un acquisto (cd conversione) testando diverse varianti dei diversi elementi della pagina e utilizzando quelle che producono il migliori risultati. È anche possibile creare varianti individuali per diversi gruppi di utenti, poiché può accadere, ad esempio, che uomini o residenti in una determinata città o regione reagiscano meglio a una variazione rispetto al pubblico in generale.

Versione mobile del sito

Ciò che è necessario nel mondo SEO di oggi: il nostro negozio dovrebbe avere una versione mobile ben costruita. Tali siti Web sono supportati da Google, che ha introdotto la strategia Mobile First Index nel 2018. Ciò significa che quando si gerarchizzano le pagine in un motore di ricerca, la versione Mobile, non la versione desktop, è la prima scelta. Un altro meccanismo – Google Speed ​​​​Update – ha introdotto la dipendenza della localizzazione di un sito Web dalla sua velocità di download nella versione mobile. Per questo motivo, l’approccio mobile mobile, che significa avviare l’intero processo di progettazione del sito Web dalla versione mobile e quindi apportare miglioramenti desktop, potrebbe rivelarsi una strategia adatta per il nostro negozio online.

La cosa più importante è ascoltare il cliente e conoscere le sue esigenze. Le informazioni sono necessarie per personalizzare le nostre operazioni. Le tecnologie odierne consentono la raccolta e l’analisi del “flusso” dell’intera attività di ogni singolo utente in un’applicazione o un sito Web e la costruzione di un profilo unico e anonimo per l’analisi e l’utilizzo per personalizzare le visite e le interazioni future. Anche i dettagli che possiamo raccogliere dai programmi fedeltà sono molto utili. Ascoltare i clienti e utilizzare i dati è una ricetta per il successo che aumenta il coinvolgimento dei clienti. Puoi vedere come hanno fatto i Walt Disney Studios qui:

In sintesi – apparentemente questa è solo la punta dell’iceberg – ci sono molte più funzionalità SEO possibili per l’e-commerce e ognuna aggiunge valore. Un aspetto importante da ricordare è che le funzioni SEO richiedono un lavoro quotidiano sull’ottimizzazione del sito web. Una volta raggiunto, il successo sotto forma di apparire alla guida del gruppo ricercato può richiedere molto poco tempo: rimanere in testa non è facile. Tuttavia, se avremo successo, le vendite aumenteranno in modo significativo, il che ricompenserà il nostro lavoro.

Tomasz Korczyński

Tomasz Korczyński
Esperto di tecnologia di marketing per l’Europa centrale e orientale
Oracolo

Leave a Comment