Le università puntano sul business. La cooperazione è vantaggiosa per entrambe le parti

I nostri campi di studio, rappresentanti delle imprese come docenti, tirocini e offerte di lavoro per studenti e laureati: la cooperazione tra università e aziende gioca ora un ruolo molto importante nello sviluppo di enti sia pubblici che privati. Per l’università è un’opportunità per superare, tra l’altro, problemi demografici.

760){this.src=this.getAttribute(‘data-desktop-src’);this.removeAttribute(‘data-desktop-src’);}”/>

Oggi, la cooperazione tra università e imprese gioca un ruolo molto importante nello sviluppo sia del settore pubblico che privato. (foto di Pixabay)

Sempre più spesso i candidati agli studi valutano la loro università in base alla loro preparazione al mercato del lavoro e alle aspettative delle aziende. Le università che tengono alla propria posizione di mercato sono consapevoli che semplicemente non vale la pena operare separatamente dalle imprese o dall’industria. Grazie alla cooperazione universitaria, gli imprenditori migliorano le qualifiche dei propri dipendenti e costruiscono un’immagine aziendale favorevole. Le università ricevono finanziamenti per la ricerca, sviluppano l’imprenditorialità accademica, ma soprattutto, attraverso tale collaborazione, affrontano gli effetti della flessione demografica.

– Questa è la chiave, ne parla la comunità imprenditoriale, ma anche le università ne sono consapevoli. Ecco perché lavoriamo con rappresentanti di aziende che si preoccupano anche di creare il potenziale di competenze dei propri dipendenti – afferma Ałła Witwicka-Dudek della Wrocław School of Economics.

La principale area di cooperazione tra università e imprese è la scienza. Le aziende di solito decidono su tale cooperazione per ragioni economiche e strategiche.

– I nostri ricercatori propongono studi, varie perizie e relazioni aziendali. Analizziamo anche i problemi posti dal business – aggiunge Ałła Witwicka-Dudek.

Le università spesso non hanno i soldi per fare ricerche simili da sole. Già nel 2018 oltre il 53 per cento. La spesa interna nel settore della ricerca e sviluppo proveniva dal settore privato e circa il 40 per cento. dal settore pubblico. La cooperazione delle università con le imprese è proficua per entrambe le parti. Il terzo compito di introdurre una cosiddetta università (cioè creare relazioni reciproche con l’ambiente) è ad es. promuovere la crescita economica del paese e lo sviluppo regionale e aumentare l’innovazione economica.

Sempre più spesso le università scelgono di collaborare non solo nel campo della ricerca ma anche nella creazione di un curriculum. La combinazione di scienza e economia offre agli studenti l’accesso a leader di aziende internazionali che comprendono appieno il mercato. I rappresentanti dell’azienda, guidando le classi, saranno coinvolti nel rendere più attraenti i contenuti presentati. Nell’ambito del loro lavoro scientifico, le aziende sono in grado di progettare processi e risolvere i problemi che devono affrontare.

– Invitiamo da noi rappresentanti dell’azienda per lezioni, non solo occasionalmente, ma insieme per creare programmi per lo sviluppo delle competenze future (soft – ndr), perché apprendano queste hard skills in una dura realtà aziendale, direttamente in una specifica azienda. A livello accademico, possono imparare a sapere come può essere questo mondo, come creare queste abilità. E lo facciamo insieme alle aziende – sottolinea Ałła Witwicka-Dudek della Wrocław School of Economics.

Le mie istruzioni

Le aree di studio dedicate in Polonia sono ancora generalmente studi post-laurea. Quest’anno, il primo corso di laurea, Global Business Services (3 anni, a tempo pieno), sarà lanciato in Polonia per formare dipendenti pronti per una varietà di compiti in un ambiente internazionale utilizzando le moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione. – I corsi principali dedicati sono senza dubbio una soluzione che diventerà standard nel giro di pochi anni, afferma Ałła Witwicka-Dudek.

– Ci pensiamo anche noi. Attualmente abbiamo un cosiddetto facoltà (altrimenti sponsorizzata – finanziata dalle aziende.) Business Analytics, che è molto popolare sia tra gli studenti che tra i datori di lavoro. Forse i giovani non sanno esattamente cosa, ma in quale direzione, all’inizio della loro carriera. Cerchiamo di ascoltare le opinioni di questi giovani, ma esploriamo anche il mercato. Siamo un’università di ricerca e sviluppo, quindi utilizziamo questi risultati della ricerca per vedere quali sono le tendenze – aggiunge.

Leggi anche: Come la scienza collabora con le imprese: il primo campo di studio di questo tipo in Polonia

Leave a Comment