Il presidente della Ford Polska rivela come vende automobili su Internet

Prima della pandemia, vendere auto nuove online sembrava un’idea così astratta da confondere. Anni prima fu la prima Volkswagen a testarla timidamente in Polonia, ma con discreto successo e piuttosto su auto usate negli showroom autorizzati. In data odierna? Come ha affermato il presidente e CEO di Ford Polska Piotr Pawlak, l’e-commerce è davvero fiorito grazie alla pandemia. e questa è una strada dalla quale non solo è impossibile ma non ne vale la pena, e sarebbe un peccato tornare indietro.

Molte persone hanno scoperto che spesso non è solo più sicuro (a causa delle minacce pandemiche) ma anche più facile e persino più piacevole. Anche qui è importante risparmiare tempo. Ford ha inoltre risposto alle nuove esigenze e tendenze e ha lanciato rapidamente un negozio online in Polonia con un’ampia gamma di opzioni e servizi per l’acquisto di auto a distanza, dalla configurazione del modello e personalizzazione completa alla selezione di una copia specifica da un elenco. auto immediatamente disponibili e la possibilità di guardare un video dimostrativo online dell’auto selezionata al termine dell’affare. L’intero processo di acquisto e finanziamento è stato semplificato il più possibile e il lavoro finale è l’opportunità di consegnare l’auto al cliente nell’ambito di un servizio porta a porta gratuito – si legge il suo post su LinkedIn.

Il presidente di Ford Polska è molto attivo su questo social. Come sottolinea, l’attuale e-commerce di auto non esisterebbe senza precedenti configuratori di veicoli online. Che aspetto ha oggi?

L’e-commerce nell’industria automobilistica non riguarda solo l’acquisto di un’auto online. È molto di più. L’e-commerce – in senso lato – offre grandi opportunità per rafforzare i legami con i clienti: per raggiungere il futuro con grande precisione e, soprattutto, mantenere e sviluppare i rapporti con un cliente già acquisito, nel nostro caso. – Proprietario di un’auto Ford. In entrambi i casi, vogliamo conoscere al meglio il cliente, conoscere il più possibile le sue aspettative ed esigenze, e quindi offrirgli non solo esattamente l’auto che desidera, ma anche un numero di ulteriori vantaggi e servizi. che è a sua disposizione, è prezioso durante l’utilizzo dell’auto.

L’uso degli strumenti elettronici (e dei vantaggi associati) può iniziare in una fase molto precoce, come il processo di approvazione della prenotazione dell’auto introdotto di recente.

Questo è stato il caso, ad esempio, della Mustang Mach-E o dell’F-150 Lightning (…). Ci dà molti feedback da parte del cliente, molto più che, ad esempio, la sua visita allo showroom. La visita, dopo la quale – se non trova quello che cerca – non lascia praticamente traccia, e per noi si tratta di molte informazioni perse – sottolinea Piotr Pawlak.

Esprime anche preferenze diverse per l’esperienza di acquisto stessa – alcuni preferiscono il contatto zero con l’auto consegnata alla persona e la porta, altri preferiscono avvicinarsi all’acquisto ibrido – ordinano online ma vogliono celebrare un momento di ritiro dell’auto dal showroom. Qualunque sia il percorso dei sogni del tuo cliente per l’acquisto di un’auto, devi assicurarti che l’esperienza di acquisto dei tuoi sogni diventi realtà. Ma deve anche essere semplice e facile per il cliente.

Per noi nel processo che lo porta ad esso, è estremamente importante renderlo (processo – editore) il più semplice e adatto al cliente possibile: la digitalizzazione non è una priorità qui, ma la comodità, le esigenze e la convenienza del cliente. Per rendere l’acquisto di un’auto il più semplice e piacevole possibile per lui, la digitalizzazione di questo processo dovrebbe essere un miglioramento, un aiuto, non un obbligo, sottolinea. – Ora siamo molto più coinvolti – non solo nella vendita dell’auto, ma anche nella costruzione di una relazione con il cliente su questa base per il resto della nostra vita, coinvolgendolo in quante più interazioni quotidiane possibili. È anche un’attività basata sull’e-commerce, ma con un approccio più ampio, moderno e complesso. Creiamo queste relazioni, è un’interfaccia basata sui prodotti, servizi e vantaggi aggiuntivi che offriamo. E il mondo digitale ci aiuta molto in questo, è anche uno strumento prezioso. Grazie ad esso, il coinvolgimento dei clienti può essere fatto in quasi innumerevoli modi – aggiunge.

Sottolinea che lo sviluppo dei legami può iniziare, ad esempio, con aggiornamenti remoti del software dell’auto, che sono responsabili ad es. Per la comodità e la sicurezza del veicolo – qualcosa che un tempo era riservato ai modelli più costosi, e ora l’auto combinata può anche essere definita la più piccola della gamma Ford, la Fiesta.

Si riferisce anche a vari servizi finanziari.

Oggi molte persone non vogliono comprare un’auto, vogliono solo usarla e poi sostituirla con un modello più nuovo, ad esempio: noi diamo loro questa opportunità. E tutte le opzioni, come il noleggio a lungo termine, il leasing, hanno un rapporto ancora più forte con il cliente “quotidiano”. L’opportunità di supportarlo nell’uso dell’auto – sottolinea.

Un altro strumento per costruire una relazione con il cliente non solo con il marchio, ma anche… con la propria auto è l’app FordPass. Consente al conducente di accedere a distanza a molte funzioni del veicolo, di aprirlo e chiuderlo a distanza e persino di avviarlo e, ad esempio, di raffreddare o riscaldare il suo interno. È anche in grado di controllare il livello del carburante, la carica della batteria, la pressione dei pneumatici, ecc. L’app aiuta anche a ottimizzare la tecnologia di guida, ridurre i tempi di viaggio, ridurre i costi di esercizio dell’auto e anche chiedere aiuto in caso di guasto o incidente.

Includendo tali strumenti digitali, vogliamo costruire la relazione più duratura con il cliente, lottando per la sua lealtà e affetto per il marchio. Ci rivolgiamo anche alla percezione di lui nel contesto del suo “valore permanente”. E qui, come sapete, dopo aver acquisito un cliente, la cosa più importante è mantenerlo, guadagnarsi la fiducia e farne un cliente fedele.

Ford Mustang Mach-E / autore: mat. comunicati stampa

In questo settore, Ford utilizza ad es. un modo innovativo per comunicare con i clienti che acquistano la loro prima auto elettrica. Ad esempio, utilizzando – in collaborazione con Google – la tecnologia della realtà aumentata per presentare ai futuri acquirenti di questo modello il sensore elettrico F-150 Lightning. Sono già state effettuate più di 160.000 prenotazioni per l’F-150 Lightning, di cui – e questa per noi è un’informazione molto preziosa – quasi l’80% proviene da persone che non hanno mai avuto un’auto elettrica, e per oltre il 50% è il prima Ford. nelle loro vite.

Scienziati, virologi, medici, esperti di psicologia e sociologia concordano sul fatto che un ritorno completo alla realtà, come la conosciamo prima della pandemia, è improbabile, anche se si è placata. Ma non è possibile che, a causa dei cambiamenti avvenuti in determinati ambiti della vita, il mondo diventi semplicemente migliore, più pieno, offrendo più scelta e semplicemente… più facile da usare? (…) La situazione dei saloni automobilistici potrebbe essere un po’ simile a… con i musei: durante la chiusura della pandemia in molti di essi, la ricerca di risorse museali attraverso passeggiate virtuali è diventata molto popolare. Disponibile in qualsiasi momento, l’opportunità di rimanere nel lavoro prescelto per tutto il tempo che vogliamo (…) Allo stesso modo, nel campo delle vendite ampiamente conosciute, dobbiamo essere preparati alle diverse esigenze e preferenze dei nostri clienti, non a imporre loro qualcosa dall’alto e adattarsi alla fase in cui stanno acquistando, con particolare attenzione all’e-commerce. Poiché alcuni di loro rimangono in forme “analogiche”, molti optano per il modello ibrido, combinando il mondo virtuale con quello reale, e un altro gruppo, probabilmente in continua crescita, vuole che tutto sia fatto. digitale. E dobbiamo essere pronti per tutto questo, riassume.

mw, LinkedIn

Leave a Comment