NFT nell’e-commerce: come utilizzare i token nell’e-commerce?

L’acronimo NFT, sebbene responsabile, è un concetto che molti fraintendono, quindi sempre più organizzazioni scelgono di adottarli nei loro portafogli di investimento. Che ruolo possono svolgere i token nello shopping online?

Potresti essere interessato

I token non scambiabili, ovvero l’archiviazione di opere digitali utilizzando la tecnologia crittografica a catena di blocchi, possono essere utilizzati anche negli acquisti online. Sempre più entità se ne stanno rendendo conto e i vantaggi della tokenizzazione vengono visti in sempre più articoli. Uno di questi è il sito web creato da Marketing przy Kawie, che può essere utilizzato per elencare diversi vantaggi.

Tokenizzazione nell’e-commerce

Il problema più grande con le opere digitali è che sono facili da copiare e non possono essere separate dall’originale. Pertanto, un approccio marginale all’arte digitale la cui tokenizzazione può fornire una soluzione. Il valore di un file digitale può essere determinato dal numero dei precedenti proprietari e dalla sua autenticità. L’utilizzo di una blockchain permette di verificare l’autenticità di una determinata opera e consente agli autori di partecipare direttamente all’evento senza la necessità di coinvolgere istituzioni o intermediari (che solitamente utilizzano ingenti commissioni). Inoltre, il proprietario controlla il numero e la visibilità delle opere, può creare consapevolezza e acquisire valore più velocemente rispetto a un sistema di vernissage tradizionale o spettacoli in anteprima e può seguire la circolazione dell’opera.

Piattaforme NFT per e-commerce

Disponiamo già di piattaforme sul mercato che ci consentono di implementare un sistema di token per le nostre strutture di e-commerce.

NFTify è uno strumento che consente alle aziende di creare un negozio senza che i programmatori lo leghino. Oltre alla catena di blocchi, il sito utilizza anche l’intelligenza artificiale, che è responsabile del rilevamento dei token non convertibili che qualcuno già possiede.

Shopify BETA, ovvero una versione di prova di una delle piattaforme più grandi e popolari a supporto dell’implementazione dell’e-commerce. – Il programma beta è aperto a marchi, artisti e produttori di contenuti con una presenza consolidata sui social media. Per partecipare, devi essere un commerciante Shopify Plus* negli Stati Uniti. Sembra il tuo marchio? Facciamolo allora – leggiamo sulla pagina del prodotto.

Splyt è un sito Web in cui puoi vendere oggetti reali in cambio di monete. I commercianti possono vendere un prodotto fisico e addebitare royalties su ogni transazione effettuata con esso. Gli affiliati, a loro volta, possono addebitare commissioni per la vendita di questi articoli senza timeout. Tutto grazie all’utilizzo di Ethereum, che memorizza tutti i dati e le risorse ed è in grado di trasferirli immediatamente ad altre unità della rete. Questo sistema non richiede la fiducia dell’utente. Ciò significa che non è tanto inaffidabile, quanto piuttosto che non è necessario. L’uso della crittografia per archiviare le informazioni nella blockchain elimina la necessità di fidarsi di terze parti e istituzioni, come è tipico delle banche o degli investimenti o degli hedge fund, ad esempio.

Pandora, come Splyt, ti consente di vendere oggetti fisici in formato NFT. Qui puoi acquistare, vendere, prendere in prestito, dividere e scambiare token. I gettoni possono anche essere salvati per creare bonus.

Dove viene attualmente utilizzato NFT?

I gettoni sono già usati nell’arte, ma anche nella musica. Si scopre che la crescente popolarità dello streaming significa che devi condividere le tue entrate con le piattaforme di servizio, il che è associato a profitti sottovalutati dagli artisti, in particolare quelli meno conosciuti. Con NFT, puoi vendere il tuo lavoro nel modello D2C come token diviso, che è già stato utilizzato ad es. Eminem. I giocatori più significativi di questo sport sono KB24 e NBA Top Shot.

I gettoni ti consentono di scambiare i frammenti di successo più interessanti con NFT. Nel settore della moda, i token dimostrano l’originalità di un prodotto sulla base di una scansione QR dell’etichetta. Blockchain elimina la possibilità di opere di moda contraffatte e alcune case di moda creano collezioni completamente digitali che vengono vendute nello spazio virtuale, come i giochi. Quando si tratta di giochi, qui c’è anche una vasta gamma di applicazioni.

Puoi token collezionabili come mappe, equipaggiamento raro, skin dei personaggi o mappe originali, spesso del valore di decine di migliaia di dollari. Si scopre che abilitare i token consente di trasferire oggetti tra modalità digitali e se un server si arresta in modo anomalo o viene chiuso un particolare titolo, ciò non significa la perdita di un oggetto, consentendoti di preservare i tuoi beni di valore. .

Le tecnologie Blockchain e NFT rendono molto difficili le frodi e la contraffazione durante la registrazione di informazioni su eventi e token. In futuro, gli ID non scambiabili potrebbero sostituire gli SKU. Inoltre, consentono un migliore tracciamento dei dati nell’e-commerce. Gli utenti possono visualizzare tutte le modifiche memorizzate nella catena di blocchi durante la vita del prodotto.

In conclusione, la tokenizzazione dell’e-commerce è, come sostengono gli esperti, un passo verso l’eliminazione degli intermediari, la condivisione equa degli utili o il supporto di un processo basato sul D2C, ovvero il rapporto tra distributore e cliente. Con l’introduzione di un sistema basato su token potremo anche ridurre i costi e le attività che ora sono principalmente legate alle banche. L’inserimento di contratti intelligenti tramite Ethereum per transazioni NFT consente l’avvio e l’approvazione immediati di operazioni di finanziamento che possono essere immediatamente verificate da ciascun partecipante alla rete in cui è avvenuta una determinata transazione. Questo può aiutare a rimuovere le restrizioni commerciali e a sbarazzarsi delle frodi.

Leave a Comment