L’homeschooling è il futuro dell’istruzione polacca e la creazione di un’élite intellettuale innata – Wprost

“Wprost” ha preparato un incontro di esperti sul futuro della regione Podlasie. Il Wprost Eagles Gala a Białystok ha offerto l’opportunità di discutere l’uso dei fondi dell’UE e dei piani di investimento per i prossimi anni. Il segretario di Stato Adam Anduszkiewicz, il maresciallo del Voivodato di Podlaskie Artur Kosicki, il presidente di Suwałki Czesław Renkiewicz e il sindaco di Augustów Mirosław Karolczuk sono stati invitati all’ufficio del primo ministro. L’unico rappresentante della ONG era Jerzy Potocki del Marzen Institute for Freedom e Paweł Zakrzewski. Ed è con lui che si parla di educazione polacca.

Formazione e sviluppo regionale. Questo è un argomento chiave nella discussione settimanale di Wprost al “Wprost” Eagle Gala. Eri l’unico rappresentante di una ONG coinvolto.

Sono solo indirettamente collegato al comune, ma poiché sono stato coinvolto nella creazione del sistema scolastico domestico online da zero, ho anche collaborato con i comuni del Voivodato di Podlaskie e vedo qui gli enormi cambiamenti che sono avvenuti. sviluppo della regione. In primo luogo, le infrastrutture che conferiscono alla capitale del voivodato ottimi collegamenti stradali e ferroviari. Ciò consente anche un turismo educativo ben compreso. Nell’homeschooling, grazie alla legge di Zakrzewski che ha cambiato l’aspetto di questo metodo di insegnamento, è anche molto importante, soprattutto in tempi di pandemia.

In che modo la pandemia ha influenzato l’homeschooling?

Questo modello di allenamento ha dimostrato il suo valore in questi tempi difficili. Potevamo portare i bambini fuori città, bastava un pezzo di giardino e siamo sopravvissuti all’isolamento. I bambini educati nel sistema tradizionale erano molto più difficili. Hanno avuto davvero difficoltà non solo a padroneggiare il materiale, ma anche a trovarsi in una nuova realtà. La pandemia ha evidenziato enormi carenze qui e l’istruzione a domicilio si è rivelata un’opzione sensata. È una soluzione che ha aiutato molte famiglie a far fronte alla vittoria di questo periodo folle (sorriso).

L’istruzione domestica è un’opportunità per formare la futura élite intellettuale?

Abbiamo molti di questi esempi dall’estero. Credo che la Polonia abbia ora l’opportunità di seguire questa strada. Negli ultimi anni abbiamo assistito a nuovi sviluppi in questa forma di educazione. E ne ho parlato anche durante il dibattito. L’istruzione domiciliare è una grande opportunità per educare correttamente e completare il futuro della nazione. Questo modello di formazione funziona bene, soprattutto in una pandemia. Guardo l’area dal punto di vista delle aziende tecnologiche e sono convinto che il voivodato di Podlasie, dove si è svolto il dibattito, sia un’area naturale per grandi esperti. Inoltre, possono vivere fuori città in un ambiente splendido e lavorare a distanza in tutto il mondo. Prima che ciò possa accadere, questi esperti devono prima essere formati. E lo staff nasce dalla qualità della formazione. Ecco perché non possiamo salvare i giovani nel design.

Durante il dibattito ha rappresentato l’Istituto per la libertà Marzen e Paweł Zakrzewski. Cos’è questa struttura?

È un’organizzazione che promuove la libertà come valore unico per l’individuo e per la società nel suo insieme. È stata fondata nel 2009. Le sue attività si sono concentrate principalmente sulla promozione della libertà nel campo dell’istruzione. L’Istituto cerca di mantenere ed estendere la libertà nello svolgimento dell’istruzione obbligatoria dei bambini. Si preoccupa della soggettività e dei diritti della famiglia come unità fondamentale della società. È stato creato da Marzena e Paweł Zakrzewski, che per anni hanno reso popolare un approccio olistico alla vita e alla famiglia. In ogni caso, lo scorso anno la giuria del premio Orły “Wprost” ha apprezzato il loro eccezionale impegno per lo sviluppo dell’istruzione moderna in Polonia e nel mondo. Si sono distinti principalmente per il fatto che hanno avviato modifiche legislative significative per promuovere l’educazione personale, che sono state successivamente chiamate Legge Zakrzewski. Insieme alla famiglia Zakrzewski il prof. Karol Karski come ambasciatore dell’idea di istruzione individuale a tutti i livelli e il Ministero dell’Istruzione e della Scienza insieme a Tomasz Rzymowski per un lavoro efficace e dinamico per sviluppare l’istruzione domiciliare in Polonia.

Quali erano questi cambiamenti?

La cosiddetta legge Zakrzewski dà ai genitori libertà di scelta. Un bambino può iscriversi a qualsiasi scuola del paese ed è completamente gratuito. Tuttavia, non deve andare da lei o occuparsi dei suoi compiti quotidiani. Non deve preoccuparsi di essere interrogato da un insegnante su una lavagna, piccoli quiz, test e altre cose che non vuole e non usa mai. Qui decidono il genitore e il bambino.

L’homeschooling sta diventando sempre più popolare. Perchè la pensi così?

Questo è il modo più naturale per crescere i bambini. In quanto unità più piccola della società, la famiglia ha assunto questi ruoli agli albori della storia, tramandando ai bambini storie, tradizioni e valori di famiglia. La generazione più anziana ha sempre condiviso le proprie conoscenze ed esperienze con quella più giovane. In questo modo, volevano proteggere i bambini dagli errori che facevano loro stessi. È del tutto naturale fintanto che i legami tra le generazioni funzionano correttamente. Furono istituite scuole per divulgare l’istruzione e l’istruzione obbligatoria fu estesa ai bambini dei gruppi sociali che non prestavano attenzione all’istruzione. E se l’obiettivo era nobile, anzi, il livello di analfabetismo è sceso radicalmente allora, quando la scuola è diventata uno strumento per formare bambini e giovani nello spirito dell’unica vera ideologia. L’obiettivo delle scuole pubbliche non era l’istruzione superiore, ma il controllo mentale. L’istruzione dipendeva completamente dai governanti e tutte le altre forme di istruzione furono eliminate.

Stai usando il passato, quindi è cambiato oggi?

Paweł e Marzena Zakrzewski sono stati oggi i pionieri di un modello di insegnamento completamente diverso nell’istruzione familiare. Ma va sottolineato che anche il loro viaggio non è stato facile. Ogni genitore vuole il meglio per il proprio figlio. Vuole anche dargli la migliore educazione. Dopo il cambiamento del sistema politico, fu proprio a causa della grande richiesta sociale che varie istituzioni educative iniziarono ad aprirsi in massa. Sono stati inoltre creati i primi centri per l’apprendimento domestico e personale. Marzena e Paweł Zakrzewski hanno creato un’intera rete internazionale di tali istituzioni. E il loro approccio innovativo alla scienza, progettato per sviluppare ampie prospettive e interessi fin dalla tenera età, per incoraggiarli ad acquisire conoscenze pratiche, ma anche per confrontare le conoscenze acquisite con il mondo che li circonda, ha rapidamente raggiunto il successo. Hanno creato soluzioni innovative: borsa e-school, tessere borsa di studio per attività extracurriculari, club per l’educazione individuale e democratica, villaggi educativi e guide tematiche per i genitori. Hanno assunto personale di ricerca da centri accademici internazionali. Più di dieci anni fa, circa 50.000 persone sono state iscritte nelle loro strutture di homeschooling. per gli studenti, dove per confronto in questo modello di istruzione sono attualmente circa 20mila. studenti. Tuttavia, la legge è stata modificata e le nuove normative hanno reso molto difficile il funzionamento. La famiglia di Zakrzewski ha dovuto affrontare non solo centinaia di ispezioni, ma anche molte cause legali. In più di cento sentenze finali, i tribunali hanno negato i fatti del caso e ogni volta hanno sostenuto la posizione della famiglia Zakrzewski. E questo enorme successo legale ha portato nuovi positivi cambiamenti legislativi nel campo dell’istruzione extrascolastica.

Che fine hanno fatto queste istituzioni?

In tali circostanze, era impossibile continuarli qui in Polonia. Da persone onorevoli, decisero di ritirarsi fino a quando tutti i dubbi non fossero stati chiariti. In questo modo, i loro molti anni di successi furono sprecati. Sono stati privati ​​delle loro proprietà e condannati a diversi anni di combattimenti legali. Questa è la più grande ingiustizia che abbia mai visto. La famiglia Zakrzewski, sicura della giustizia, ha continuato a combattere in ambito legislativo a beneficio delle famiglie polacche, ad eccezione della lotta legale. Hanno avuto migliaia di incontri, discussioni e analisi con avvocati, legislatori e parlamentari di tutte le opzioni. E dopo quasi un decennio, sono riusciti a combattere gli attuali buoni cambiamenti nella legge. Per questo motivo, tutti i cittadini consapevoli chiamano la nuova legislazione Zakrzewskiy Act. Inoltre, c’è stato un consenso senza precedenti sia al Sejm che al Senato. Penso che questo sia un grande risultato. Ecco perché penso che meritino il “Wprost” Eagles Award per questo lavoro titanico. Tuttavia, sono modesti. Anche dopo aver ricevuto questo premio, il prof. Marzena Zakrzewska ha sottolineato che stanno solo cercando di fornire ai genitori gli strumenti per l’istruzione e il supporto più efficaci per i loro figli e che i genitori che svolgono l’istruzione a casa sono eroi silenziosi. Tuttavia, va sottolineato che Marzena e Paweł Zakrzewski non sono solo pionieri nella lotta per la libera scelta nell’istruzione, ma anche il miglior esempio di questo metodo di apprendimento, poiché allevano loro stessi 12 bambini e ognuno di loro viene educato qui. sistema.

Quali modifiche sono state apportate?

Modifiche legislative che facilitano principalmente l’accesso all’apprendimento individualizzato. Lasciano i genitori liberi di decidere quale strada scelgono i loro figli. L’emendamento elimina l’obbligo di collocare uno studente domiciliare in una scuola nel voivodato del luogo di residenza. Un residente di Białystok può quindi essere uno studente di una scuola a Cracovia o Breslavia. Le normative precedenti discriminano i bambini delle aree più povere, che non disponevano di una buona offerta educativa. La nuova disposizione elimina anche l’obbligo di ottenere una dichiarazione di consulenza psicologica e pedagogica per iniziare l’istruzione domiciliare.

Come funziona tutto in pratica?

Ogni genitore può richiedere il consenso per completare l’istruzione obbligatoria a casa sotto la sua supervisione. Quindi, alla fine di ogni anno scolastico, il bambino deve sostenere dei test sul materiale offerto a una determinata classe, i cui risultati costituiranno la base per la classe successiva della promozione. I vantaggi dell’homeschooling sono molti: l’opportunità di una gestione flessibile del tempo e l’apprendimento nel momento più appropriato per il bambino. Gli studenti apprezzeranno anche l’opportunità di concentrarsi maggiormente su argomenti che sono importanti per loro, ad esempio a causa del campo scelto. Tuttavia, l’attuazione del curriculum a casa richiede autodisciplina e coerenza nell’esecuzione dei compiti. È necessario un approccio responsabile da parte sia dei genitori che degli studenti stessi.

I bambini vogliono davvero conoscere se stessi?

Nell’homeschooling, gli studenti si distinguono per un livello di conoscenza sorprendentemente alto. Dieci anni fa, le persone formate in questo modello sono diventate persone molto aperte a nuove argomentazioni ma anche consapevoli dei propri diritti e responsabilità. Nei loro occhi vedi passione, non schemi forgiati dal cuore. Sanno di cosa stanno parlando e, soprattutto, vogliono approfondire le conoscenze che hanno già acquisito perché dedicano tempo a ciò che gli interessa. Lo vedono sviluppandoli. I bambini spesso abbandonano la scuola elementare e sanno molto bene come dovrebbe essere il loro percorso professionale. Come il prof. Paweł Zakrzewski dei diplomati delle scuole a casa “ha un’autosviluppo interno obbligatorio”. (Sorriso)

Leggi anche:
Aquile di “Wprost” 2022 Voivodato di Podlaskie diviso

Leave a Comment