Varsavia. Domenica “SHAMAAN. Performance da reportage” con doppia potenza

Per l’ultima volta in questa stagione teatrale, ma con il doppio della potenza. In questa performance, vedi un mondo in cui i rituali sciamanici si intrecciano con i rituali quotidiani. Lo spettacolo “SZAMAN. Reportage” sarà proiettato il 12 giugno al Soho Theatre.

Foto: Honorata Karapuda

Lascia che le nostre anime si liberino dal corpo del pubblico e intraprenda questo viaggio teatrale unico, anche se solo per un momento.

Lui (Monika Mariotti), attrice e giornalista, è andato all’est perché una volta, dopo un incidente miracoloso, si è ripromessa di vedere il lago Baikal, le steppe, e da lì avrebbe trovato risposte alle domande che la infastidivano.

Lui (Arun Milcarz), scrittore e viaggiatore, ha voluto scoprire come va davvero lì in Oriente.

Alcuni anni dopo, si incontrarono per la prima volta per le strade di Varsavia. Si è scoperto che le loro storie di vita separate erano collegate da un uomo che viveva a ottomila miglia di distanza.

La loro storia, raccontata insieme, è assolutamente accattivante e porta lo spettatore dai primi istanti nello spazio steppico di Zabajkal.

Lo spettacolo affronta molti argomenti importanti, come il ritorno alle nostre radici, il rispetto dei nostri antenati e il loro impatto sulla nostra vita moderna. Da un lato si commuove ed evoca la riflessione, dall’altro, adornato con uno scherzo ironico, evoca un sorriso.

***

“Difficile definire il genere di una performance diretta da Monika Mariotti. Reporting performance – il tuo stage report? Alzarsi in piedi? Uno spettacolo con video e musica? secondo lui, ascolta le storie di entrambi gli artisti e accetta che i rituali sciamanici si intrecciano con la vita e il ritrovamento delle radici ti permetteranno di andare avanti”.

Lidia Raś, “Dziennik Gazeta Prawna”

“Le parole di Bair, che si sgretolano come la cripta degli aforismi, non potevano esistere che all’ultima fermata dove si fermava la Transiberiana, rivelando solo il mormorio del vuoto steppico che si estende fino all’orizzonte. Lontano, dove non c’è niente, c’era uno sciamano Gli eroi del dramma si sono fermati in questo luogo alla fine del mondo, più consapevoli del loro posto e del passare del tempo biologico, hanno imparato che dovevano camminare a lungo attraverso la durata e spesso chiudere gli occhi per evitare vuoto e superficialità nell’uso delle scorciatoie”.

Magdalena Hierowska, Teatro per tutti

“In primis la carismatica Monika Mariotti, attrice e montatrice, regista e coautrice della sceneggiatura – insieme ad Arun Milcarz – è commovente. Sul palco racconta la sua storia, estremamente credibile e talvolta anche commovente. Parla di tutto nel modo più onesto possibile, ma anche con grande impegno.

… Tali esibizioni sul palcoscenico polacco vorrebbero di più, applausi in piedi. “

Casa Baczyńska e Bogna Lewtak-Baczyńska, Prestoportal

“Grazie allo scenario suggestivo, al canto e alla musica, possiamo sentirci quasi come in una vera yurta e il consiglio dato dallo sciamano si rivela salutare per molte persone. Andrai al Buryatia WARSawy Theatre? Obbligatorio.”

Bronisław Tumiłowicz, “Recensione”

“Monika Mariotti è in grado di commuovere lo spettatore in modo efficace. Ci sono momenti nello spettacolo, molto commoventi, personali, che prendono forte il cuore e non si lasciano andare”.

Anna Czajkowska, Teatro per tutti

“In questa performance, tutto è come dovrebbe essere. Compresi i costumi che Aruna interpreta nel ruolo di una viaggiatrice selvaggia e leggermente colpita, e Monika in questo bianco come una persona simile a un angelo”.

Quaderno culturale

“Lascia che le nostre anime si liberino dal corpo del pubblico e intraprenda questo viaggio teatrale unico, anche se solo per una notte”.

Zuzanna Liszewska – Soloch, INFO Theater

“Vale la pena vederlo? Ne vale la pena! La mentalità dei Buriati polacchi è qualcosa di completamente diverso, estraneo e completamente diverso dalla ben nota narrativa occidentale. Questa commedia ci ricorda che sebbene ogni nazione sia diversa, nel nostro cuore tutti ci chiediamo le stesse domande esistenziali, Mariotti e Milcarz cercano ansiosamente le proprie risposte».

Malwina Dutkiewicz, attrice signora Red

***

Spettacolo teatrale di WARSawy

“SHAMAAN. Performance di reportage” – mostriamo al SOHO Theatre

12 giugno:

volta. 14.00

volta. 16.00 – “SHAMAN. Reporting presentation” https://e-teatr.pl/ “ШАМАН. Вистава репортерська” (sottotitoli in ucraino)

BIGLIETTI: https://teatrwarsawy.pl/spektakl/szaman-spektakl-reporterski

Leave a Comment