Strategia di vendita e-commerce: come aumentare i profitti?

Ogni negozio online vorrebbe aumentare il traffico e le conversioni perché in questo modo è solo a un passo da maggiori profitti. Tuttavia, questo obiettivo può essere raggiunto in molti modi, quindi è difficile determinare quale sia il percorso migliore da scegliere. Non esiste un’unica migliore strategia di vendita e-commerce che potrebbe aiutare. Ce ne sono almeno alcuni. Tuttavia, al fine di facilitare la scelta migliore, questo testo si occupa dei più diffusi e allo stesso tempo molto efficaci.

Vendita incrociata e vendite aggiuntive

Un modo per aumentare i profitti è aumentare il valore delle singole transazioni. Questo può essere fatto attraverso vendite incrociate e vendite aggiuntive.

La prima strategia è proporre prodotti simili. Ci sono buone probabilità che se il cliente ha aggiunto le scarpe al carrello, sarà felice di portare anche solette, impregnanti o lacci. In questo modo, non solo il negozio guadagna di più, ma il cliente può anche essere più soddisfatto dell’acquisto perché ottiene tutto ciò di cui ha bisogno in una volta.

Vendite aggiuntive, a loro volta, significano offrire prodotti simili ad un potenziale cliente, ma in versione “premium”, e sono quindi caratterizzati da una maggiore qualità, funzionalità aggiuntive e quindi un prezzo più elevato. In questo modo, puoi convincere il cliente a spendere di più per la transazione di quanto inizialmente previsto.

Ridurre il numero di carrelli abbandonati

L’imbuto di vendita ha sempre questo aspetto, poiché ci sono molte meno persone alla fine rispetto all’inizio. Tuttavia, questo non significa che non puoi “espandere” la canalizzazione e ottenere più clienti da acquistare alla fine.

Uno dei punti di forza più problematici è il passaggio a un ordine. Si stima che circa il 70% dei cestini venga scartato. Ciò significa che puoi anche ottenere davvero molto intervenendo per ridurre il numero di abbandoni.

Ci sono molti modi per raggiungere questo obiettivo. Il primo consiste nell’analizzare il percorso di acquisto e valutare se esistono ostacoli all’effettuazione di un ordine che possono essere rimossi. Buoni anche il remarketing e i promemoria sui prodotti in attesa nel carrello.

Negozio su Facebook e Instagram

Le prossime due soluzioni sono il cosiddetto social media marketing. Questa strategia di vendita e-commerce funziona così bene, soprattutto perché sempre più aree si stanno spostando sui social media. Gli utenti sono abituati ad avere tutto in un unico posto, anche lo shopping. I negozi che si adattano a queste esigenze e offrono la possibilità di effettuare ordini su Instagram o Facebook possono così raggiungere più clienti e ottenere un vantaggio competitivo.

Creazione di una lista di iscritti

Mentre il mondo del marketing sta cambiando molto velocemente, l’email marketing è una di quelle soluzioni che rimane molto efficace nonostante il passare del tempo. Una buona newsletter può avere un impatto significativo sul numero di conversioni e sui ricavi delle vendite. Questo è il motivo per cui creare un elenco di iscritti è così importante, e preferibilmente dall’inizio della tua attività online.

È chiaro che non bastano i contatti. Quindi devi sviluppare e-mail di valore. Qui, è fantastico informare gli abbonati sui nuovi prodotti, offrire codici promozionali e omaggi e persino includere contenuti di formazione.

Sito web progettato correttamente

I clienti di oggi perdono facilmente interesse. Per questo la strategia di vendita e-commerce non si limita alle attività promozionali. Anche il design del negozio è una considerazione importante. Questo sarà basato su:

  • carattere leggibile,
  • immagini estetiche,
  • comoda navigazione,
  • segmentazione del prodotto adeguata,
  • buone descrizioni dei prodotti,
  • ottimizzazione per dispositivi mobili.

Marketing dei contenuti

La creazione di contenuti di valore è anche un ottimo modo per attirare nuovi clienti, sfruttare il tuo potenziale SEO e creare un’immagine consapevole. Pertanto, dovresti considerare un blog aziendale esperto. Pubblicando guide o note sui problemi più comuni dei clienti, puoi ottenere davvero un ottimo affare e ti costerà anni.

Tuttavia, tutto ciò a condizione che il contenuto sia creato pensando al potenziale cliente, quindi è:

  • tratta argomenti di reale interesse per lui,
  • descrive determinate cose in modo facile e comprensibile per il gruppo target,
  • ottimizzato per SEO,
  • progettato per testi Internet (brevi paragrafi, punti elenco, grafica interessante, ecc.).

Personalizzazione dei contenuti

Non è vero che gli utenti di Internet non vogliono affatto la pubblicità. Non vogliono solo coloro che non hanno valore per loro. La situazione è diversa quando i contenuti di vendita sono adattati alle preferenze e alle esigenze delle singole persone. Sono disponibili annunci personalizzati in base alle abitudini, agli interessi e ai prodotti visualizzati in precedenza dei tuoi clienti.

Analisi di mercato

I venditori di maggior successo sono i venditori che pensano prima al cliente quando fanno un’offerta. Pertanto, la strategia più utile per le vendite e-commerce è quella che prevede l’analisi e il trarre conclusioni.

I clienti dovrebbero chiedere e rispondere a queste esigenze: cosa li ha spinti ad acquistare? Quali bug vedono? Cosa si perdono? Ciò ti consente di evitare di lanciare prodotti impopolari aumentando le tue possibilità di trovare una nicchia da riempire.

Analizzare e conoscere meglio i tuoi clienti è quindi alla base di operazioni online efficaci.

Leave a Comment