I vincitori del progetto eTwinning di quest’anno sono stati selezionati…

Nel concorso “Il nostro progetto eTwinning 2022” di quest’anno sono stati premiati un totale di 20 progetti di formazione innovativi in ​​quattro fasce di età e cinque categorie aggiuntive.

Scarica il video: https://pap-mediaroom.pl/polityka-i-spoleczenstwo/wybrano-laureatow-tegorocznej-edycji-konkursu-nasz-projekt-etwinning-2022

Giovedì 6 giugno si è tenuta a Varsavia una cerimonia di premiazione per il concorso “Il nostro progetto eTwinning 2022”. 82 progetti sono stati presentati al 17° concorso di quest’anno, 20 dei quali sono stati premiati in quattro fasce d’età e cinque categorie aggiuntive.

Alla cerimonia di apertura, il dottor Paweł Poszytek, Direttore della Fondazione per lo sviluppo del sistema educativo, ha ricordato i principali risultati di eTwinning. Come ha detto, si vedono meglio nei numeri. “140 mila. Ben 40.000 progetti in tutta Europa sono progetti polacchi. Ha 17 anni di esperienza e divertimento insieme. In Polonia, anche in Europa, è stato recentemente rivelato che si tratta di un programma che risponde a varie cose imprevedibili che accadono intorno noi, come una pandemia o l’apprendimento a distanza “, ha affermato Poszytek.

Come ha sottolineato, i progetti e le collaborazioni internazionali svolti dagli insegnanti nell’ambito dei progetti eTwinning forniscono agli alunni competenze che non possono essere sviluppate rapidamente nella scuola ordinaria.

“Il menu per queste competenze è molto lungo e molto importante. (…) Questa è apertura al mondo, ovvero l’acquisizione di determinate qualità imprenditoriali, la capacità di comunicare in gruppo, la capacità di lavorare in gruppo e la capacità di affrontare i problemi in modo creativo”, ha elencato il direttore.

Małgorzata Garkowska, coordinatrice del progetto “STEAM Like Leonardo”, che ha vinto la categoria Ambasciatori eTwinning, ha spiegato che l’obiettivo del progetto era celebrare il 500° anniversario di uno scienziato eccezionale. d’altra parte, mostra i suoi risultati e ispira gli studenti con le sue invenzioni.

“Gli studenti hanno avuto l’opportunità di conoscere i risultati di questo scienziato nel mondo dell’arte, della tecnologia e dell’ingegneria. Per vederlo sotto una luce completamente diversa – come un inventore con una vista straordinaria. Durante le lezioni, ogni studente ha potuto trovare un’opera di suo interesse, perché l’abbreviazione STEAM sta per scienza, tecnologia, ingegneria, arte e matematica ”, ha spiegato Garkowska.

Progetto “RISCUE possibile!” ha vinto il primo posto nella categoria dei progetti per studenti di 3-6 anni. implementato il Little European Kindergarten a Varsavia con i rami di integrazione n. 226. Nella classe degli studenti di 7-10 anni, il primo posto è andato al progetto “STEAMIST” di Bolesławiec 5th Primary School.

Il premio nella serie degli studenti tra gli 11 ei 15 anni è stato vinto dal progetto “My Water Footprint” della scuola elementare. Aquila bianca a Sokołowice. Il progetto vincitore nella categoria dei progetti per gli studenti di età compresa tra 16 e 19 anni è stato il progetto “Futuropia”, preparato dalla Scuola Tecnica del Complesso Scolastico della Bassa Slesia di Karpacz.

Quest’anno sono stati assegnati premi anche nella categoria “debutto” per i progetti avviati dagli insegnanti che iniziano nel programma. Il premio è stato vinto da Martyna Minda della Public Primary School di Żołnierzy Armii Krajowej, 72° Reggimento di Fanteria di Mniszek per il progetto “The Calendar of Emotions & Values”.

Il concorso nazionale “Progetto eTwinning”, organizzato annualmente dalla Fondazione per lo Sviluppo del Sistema Educativo, è rivolto a insegnanti di tutte le materie, presidi, bibliotecari e altri insegnanti di asili e scuole. Mira a diffondere i migliori progetti internazionali eTwinning realizzati con insegnanti polacchi, progetti che aiutano a cambiare l’istruzione polacca (ed europea) in modo positivo.

Fonte dati: PAP MediaRoom

NOTA: Il mittente, che viene sempre contrassegnato come “fonte di informazione”, è responsabile del materiale pubblicato dalla redazione di PAP MediaRoom.

Leave a Comment