Negozio online e mercato della moda – Dai un’occhiata all’ultimo rapporto

immagine: freepik.com

La pandemia di COVID-19 ha accelerato il processo di digitalizzazione dei consumatori e ha cambiato le loro abitudini attuali. Le restrizioni sui passi di pietra hanno aumentato il numero di utenti delle piattaforme online. Molti di loro facevano solo acquisti online occasionali o non utilizzavano affatto questo modulo. I cambiamenti hanno costretto molte aziende a ridefinire il flusso dei processi chiave e cercare soluzioni innovative. Per ottenere o mantenere un vantaggio competitivo, le aziende a volte hanno bisogno di cambiare la loro strategia, dimostrare flessibilità e capacità di costruire strette relazioni con i clienti. Il grafico seguente mostra le dimensioni del mercato globale dell’e-commerce nel 2014-2020 e le previsioni di crescita per i prossimi anni.

Figura 1 Entrate del mercato globale dell’e-commerce nel 2014-2020 e previsioni per il 2021-2024 miliardi di dollari.

Fonte: Statista.com, data di utilizzo: 24.11.2021

Come ha scritto Mario Shiliashki, CEO di PayU Global Payments, in un rapporto di questa azienda, “Non c’è mai stato un momento migliore per l’e-commerce”. Nuove normative e innovazioni aumenteranno ulteriormente la sicurezza dei pagamenti dei consumatori. Ciò offre un’opportunità senza precedenti per espandere l’e-commerce ai rivenditori di tutto il mondo Molte di queste opportunità sono nelle nostre aree di attività..

Il principale mercato dell’e-commerce è il mercato cinese, che già rappresenta circa il 44% dell’e-commerce globale. Il grafico sottostante mostra le previsioni di fatturato per il mercato cinese dell’e-commerce.

Grafico 2, previsioni sui ricavi dell’e-commerce in Cina per segmento, trilioni di yuan

L'e-commerce e il mercato della moda - guarda l'ultimo report - 2

Fonte: https://www.globaldata.com/chinese-e-commerce-market-reach-us3-3-trillion-2025-says-globaldata/, data di scadenza: 24-11-2021

GlobalData.com prevede che il mercato dell’e-commerce cinese raggiungerà i 21,4 trilioni di yuan ($ 3,3 trilioni) nel 2025. Nel 2021 si prevede che crescerà del 17,1%. Le vendite di e-commerce in Cina sono cresciute in media del 17,7% all’anno tra il 2017 e il 2021 a 13,8 trilioni di yuan ($ 2,1 trilioni) nel 2021. Il tasso di crescita previsto del mercato cinese dal 2021 al 2025 è dell’11,6%.

L’e-commerce cinese si è sviluppato rapidamente negli ultimi cinque anni,

La crescente importanza di Internet e degli smartphone, la crescente fiducia dei consumatori nell’e-commerce, l’emergere di piattaforme di e-commerce e il supporto per varie soluzioni di pagamento alternative come Alipay e WeChat Pay. Il leader di mercato è Alibaba, con un capitale di oltre 380 miliardi di dollari. Tuttavia, sta perdendo quote di mercato a favore dei suoi concorrenti: JD.com e Pinduoduo. Alla precedente conferenza sugli utili del 18 novembre, Alibaba ha ridotto l’annuncio della crescita dei ricavi di quest’anno dal 30% al 20% al 23%.

L’attivazione degli abitanti delle piccole e medie città cinesi con una popolazione fino a 3 milioni di abitanti giocherà un ruolo importante nello sviluppo del mercato cinese dell’e-commerce. Pinduoduo offre tra l’altro un’applicazione per la vendita di prodotti agricoli in Cina e la possibilità di fare acquisti di gruppo a un prezzo inferiore. L’applicazione è stata creata nel 2015 dall’ex ingegnere di Google Huang Zheng. Nel 2021 l’app contava 779 milioni di utenti attivi e un capitale sociale di 102 miliardi di dollari.

Secondo le previsioni di Statista.com, le vendite di abbigliamento saranno il segmento in più rapida crescita dell’e-commerce cinese nei prossimi anni. La sua quota di mercato aumenterà dal 23,41% nel 2017 al 27,08% nel 2025.

Statista.com ha anche fatto previsioni sull’aumento dei costi per abbigliamento e accessori realizzati in Turchia attraverso le piattaforme PayU e iyzico. La loro crescita nel 2019-2021 è di circa l’89%. Trendyol – La più grande piattaforma di e-commerce della Turchia ha registrato una crescita dell’80% in GMV ( Valore lordo delle merci – il valore della merce venduta in un determinato periodo).

Secondo le analisi di Ecommerce Europe ed EuroCommerce – 2021 European E-Commerce Report, il mercato delle vendite online nel Vecchio Continente ha raggiunto un valore di 757 miliardi di euro, con un incremento del 10% rispetto alla precedente edizione del rapporto. . L’azienda leader nel Vecchio Continente è Zalando, una società tedesca di vendita per corrispondenza online con sede a Berlino. L’obiettivo principale della vendita sono calzature e accessori, che comprendono una più ampia selezione di oggetti decorativi, occhiali da sole, orologi e gioielli. L’azienda opera in diversi paesi europei, inclusa la Polonia, dal 2012. La piattaforma si caratterizza per la possibilità di effettuare un reso gratuito fino a 100 giorni dalla data di consegna dell’ordine – Zalando.

Lo studio Next Frontier – Central and Eastern Europe pubblicato da PayU mostra,

che nel 2021 la Polonia sarà in prima linea nella regione CEE nelle vendite online di tre categorie di prodotti. Questi includono cosmetici / cure di bellezza, con un valore di vendita stimato di $ 720 milioni (PLN 2,8 miliardi) nel 2021, abbigliamento con vendite di quasi $ 6,5 miliardi (PLN 25,5 miliardi) e il cosiddetto beni digitali, ovvero prodotti digitali immateriali, che rappresenteranno 615 milioni di dollari (2,5 miliardi di PLN) in Polonia nel 2021 – tutte le soluzioni nell’economia digitale saranno classificate nell’ultima delle categorie riportate, compresi i servizi cloud e le applicazioni aziendali fornite tramite il servizio cloud. Questa è una delle seguenti prove, presentate molto meno frequentemente, dell’accelerazione dell’e-commerce stesso, ma anche della digitalizzazione di molte altre aziende che acquistano nuovi servizi digitali più spesso, spiega Marcin Zmaczyński di Aruba Cloud..

Secondo un rapporto di PayU The Next Frontier – Central and Eastern Europe, la spesa polacca per cosmetici e bellezza aumenterà del 34% dalla fine del 2019 alla fine del 2021. Allo stesso tempo, la spesa per abbigliamento e accessori aumenterà del 41% e la spesa nel segmento digitale aumenterà del 39%..

Come mostra il grafico sottostante, le più grandi aziende del settore della moda quotate al WSE hanno aumentato significativamente la quota delle vendite online sul fatturato totale. Per CCC, le entrate del canale di rete nella prima metà del 2021 sono state il 51% delle entrate totali. La prossima quota più grande delle vendite di e-commerce sono VRG (34%) e LPP (30%). L’anno della svolta per tutte le aziende è stato il 2020, quando la quota delle entrate online rispetto alle entrate totali è aumentata di più.

Grafico 3 Quota dei ricavi del canale online nella struttura del fatturato delle maggiori aziende di moda quotate al WSE

L'e-commerce e il mercato della moda - guarda l'ultimo report - 3

Fonte: ricerca propria basata su rapporti periodici delle aziende

Tutte le indicazioni sono che questa tendenza continuerà e le aziende hanno già effettuato investimenti significativi per rimanere competitive nel mercato dell’e-commerce.

Nella Zona Economica Speciale di Legnica a Polkowice, vicino a CCC, è stato commissionato un moderno deposito di mini carichi di alta qualità completamente automatizzato con una superficie totale di 23.064 m², il più grande del suo genere al mondo. Europa centrale e orientale. Lo spazio di archiviazione può contenere 5 milioni di paia di scarpe. Il costo dell’investimento è stato di 131 milioni di PLN. Il 40% dell’investimento è stato finanziato da fondi dell’UE attraverso il programma Innovative Economy. Un nuovo centro logistico eobuwie.pl è stato inoltre allestito nel Lubuski Industrial Park a Zielona Góra. Si tratta di un investimento che rafforzerà lo sviluppo della presenza del Gruppo nel mercato europeo e migliorerà il servizio logistico delle unità del Gruppo CCC SA Capital, inclusa la vendita online dell’offerta CCC e delle altre società del Gruppo. CCC ha anche aperto un centro operativo a Bucarest.

LPP sta anche costruendo un centro di distribuzione. A Brześć Kujawsk sarà realizzato un investimento del valore di 200 milioni di PLN. Il nuovo stabilimento consentirà all’azienda di Danzica di diversificare le sue operazioni logistiche e di liberare il centro di distribuzione LPP a Pruszcz, Danzica. Grazie all’avvio del nuovo stabilimento, il produttore di abbigliamento polacco raddoppierà per il momento la capacità operativa della sua rete di fornitura e distribuzione.

La quota crescente dell’e-commerce sta creando soluzioni che aiutano i clienti a navigare negli acquisti online e fare le scelte giuste

Una di queste innovazioni è l’applicazione Virtual Stylista sviluppata da QuarticOn, che è quotata sul mercato NewConnect. Questa applicazione, grazie all’utilizzo di soluzioni basate su intelligenza artificiale e machine learning, permette al cliente di scegliere l’outfit giusto per l’occasione. L’app suggerisce gli stili utilizzando le foto degli abiti dei clienti, nonché gli accessori e gli accessori consigliati dai negozi online. Nel suo annuncio del 27 settembre, la società ha annunciato che NCBR aveva cofinanziato il suo progetto con 4,7 milioni di PLN. L’azienda presume che la soluzione sarà disponibile sia come app mobile consumer che come modulo B2B per i negozi di moda online.

Il tasso di utilizzo dei canali di vendita elettronici aumenterà all’aumentare del livello di digitalizzazione dell’economia. L’uso di Internet sta diventando sempre più diffuso in un’area più ampia del globo. L’uso degli smartphone, l’uso dei social network e il pagamento elettronico sono comuni. I consumatori apprezzano la comodità, il facile accesso a un’ampia gamma di prodotti, la consegna rapida e il pagamento facile. Le aziende stanno adattando sempre più le proprie strategie di vendita alle mutevoli preferenze dei clienti grazie all’analisi avanzata dei dati. I suddetti fattori rappresentano un’opportunità per le aziende IT polacche, le cui soluzioni innovative sono utilizzate in vari segmenti dell’e-commerce, compreso l’industria della moda.

Leave a Comment