Dariusz Piontkowski – Presidente delle strutture del PiS a Podlasie, Vice Ministro dell’Istruzione e della Scienza

Presidente di PiS Structures in Podlasie, Vice Ministro dell’Istruzione e della Scienza

Dariusz Piontkowski, foto: Wojciech Szubzda

Lo scorso fine settimana, l’incontro annuale del partito, è iniziato ora un tour del primo ministro e dei principali politici del Paese in Polonia. Questo significa l’inizio della campagna di Legge e Giustizia prima delle elezioni parlamentari del prossimo anno? Compreso Adam Janczewski ne discute con Dariusz Piontkowski, Direttore di PiS Structures in Podlasie, Ministro dell’Istruzione e della Scienza.


Adam Janczewski: Durante la Convenzione su diritto e giustizia del fine settimana, i media non hanno ricevuto conferme sull’apprezzamento del beneficio 500 Plus, tra le altre cose. Ciò significa che non ci sarà un programma 700 plus, non è il momento per tali informazioni?

Dariusz Piontkowski: Lo scopo dell’incontro era ricordare ciò che il diritto e la giustizia, il governo e la maggioranza in parlamento hanno fatto negli ultimi sei anni. Si trattava anche di confrontare le azioni del nostro avversario. L’opposizione politica ha l’impressione che l’opposizione abbia recentemente cercato di leggere a sé alcuni dei suoi successi, mentre allo stesso tempo distorce leggermente gli eventi delle ultime settimane e mesi. Era quindi necessario mostrare le giuste proporzioni, il contesto dell’attualità.

Il vice primo ministro Jarosław Kaczyński ha detto che i politici parleranno anche dell’ex governo della formazione durante il suo viaggio, ha annunciato un tale tour. D’altra parte, il portavoce del governo Piotr Müller ha annunciato ieri che il primo ministro Mateusz Morawiecki ha ad es. Podlasie. Sappiamo di più su questa visita? Dov’è il capo del governo e con chi sta parlando?

Ho confermato la partecipazione del presidente del Consiglio all’incontro dei cittadini della nostra regione, probabilmente giovedì pomeriggio, ma non voglio parlare ancora dei dettagli, perché la situazione potrebbe cambiare. Altri politici parlano anche delle attività dei singoli ministeri, i principali problemi per i polacchi. Vogliamo raggiungere i normali residenti con un messaggio diretto in modo da poter chattare direttamente con le donne polacche. Racconta loro cosa abbiamo fatto, cosa non abbiamo ancora portato a termine perché ci sono state varie difficoltà o non abbiamo ancora fatto qualcosa che ci aspetta nei prossimi mesi, e poi è il momento del prossimo programma, che faremo nei prossimi anni, nel prossimo mandato.

Il presidente del Sejm, Ryszard Terlecki, ha sottolineato che il governo è pronto a presentare un disegno di legge che rinvii di sei mesi la data delle elezioni comunali affinché non coincidano con le elezioni parlamentari. Quindi abbiamo le elezioni parlamentari in autunno e le elezioni municipali in primavera. Inoltre, le elezioni europee dovrebbero svolgersi da qualche parte. Quindi siamo alla maratona elettorale. Quale pensi sarebbe il calendario elettorale più conveniente per la campagna, ma anche per gli elettori?

Le elezioni per la maggior parte delle istituzioni dovrebbero aver luogo entro la primavera o l’inizio dell’estate di un determinato anno, in modo che il bilancio del prossimo anno sia composto dalle forze politiche che governeranno il prossimo mandato. Il calendario del Sejm è stato appena formulato in modo che le elezioni si terranno in autunno e ovviamente non cambieremo la data della Costituzione. D’altra parte, la Commissione elettorale ha presentato anche problemi tecnici e organizzativi che avrebbero richiesto elezioni parlamentari e comunali simultanee o quasi. Si ricorderà che le elezioni comunali sono elezioni a più livelli. Ogni elettore ha più liste e, se abbinate alle elezioni parlamentari, sarebbe difficile per gli elettori decidere da soli quale tipo di autorità, centrale o locale, sarebbe il problema, ma anche grossi problemi per i parlamentari. La stessa Commissione elettorale nazionale. Vogliamo evitare questi problemi ed è per questo che il maresciallo Terlecki ha parlato dell’idea di posticipare di diversi mesi le elezioni comunali e di prolungare così il mandato dei comuni fino all’inizio della primavera 2024.

Se è possibile posticipare le elezioni comunali alla primavera, allora c’è la possibilità che si tengano insieme alle elezioni europee, giusto?

No, preferirei di no. Capisco che questa stagione primaverile è una primavera abbastanza in anticipo e sembra molto logico lasciare le elezioni europee di maggio o giugno in modo che ci sia una pausa di due, tre o addirittura quattro mesi tra le prossime elezioni. , in modo che anche il VVC possa prepararsi per le prossime elezioni, ma anche gli elettori sappiano chiaramente per chi stanno votando e quali istituzioni sono interessate dalla campagna elettorale.

Le elezioni si terranno quest’anno, ma nelle strutture del diritto e della giustizia locali. Ed ecco la domanda: hai presentato i tuoi follower? E questo è un problema perché, come annunciato, i compiti ministeriali non possono essere combinati con la presidenza delle strutture locali.

Finora, abbiamo principalmente un’organizzazione di partito completamente diversa nella regione. Il nostro voivodato era uno dei due su scala nazionale in cui il collegio elettorale di Seym ha raggiunto i confini del voivodato e quindi il distretto del partito era anche i confini del voivodato. Al momento, è stata presa la decisione che questi distretti debbano piuttosto coincidere con l’elezione del Senato, e vorrei ricordarvi che in questo caso il nostro voivodato è diviso in tre distretti. Quindi abbiamo a che fare con la divisione delle strutture dei partiti del nostro voivodato in tre parti. Per il momento, si tratta piuttosto di agenti nominati dalle autorità nazionali del partito, e quando si svolgono le elezioni dell’agente o del consiglio distrettuale, è una decisione del partito. Non so se accadrà nei prossimi mesi, forse questa scadenza sarà prorogata.

Passiamo ora agli affari ministeriali. Ci sono ancora migliaia, centinaia di migliaia di bambini rifugiati ucraini in Polonia. Le vacanze stanno arrivando. Il Ministero dell’Istruzione aiuterà i bambini ei loro genitori a trascorrere il tempo libero durante le vacanze? In questo periodo si tengono ore extra nelle scuole per i rifugiati dall’Ucraina?

Dipende dalle scuole in cui si trovano questi rifugiati. Come per l’organizzazione di campi per bambini polacchi, questo dovrebbe valere anche per i bambini ucraini. Se fanno parte del sistema polacco, possono utilizzare queste forme di assistenza per le attività extrascolastiche organizzate dalla scuola alle stesse condizioni. Abbiamo anche avuto dichiarazioni preliminari da alcune organizzazioni internazionali che avrebbero potuto utilizzare i soldi extra per organizzare una vacanza del genere.

Dopo le vacanze estive, a settembre torneranno nelle scuole gli allenamenti di difesa. Potresti gentilmente dirmi come dovrebbero essere queste lezioni?

Piuttosto non oggetto di preparazione della difesa. Esiste un oggetto chiamato “Education for Safety” e questo oggetto opera nella stessa dimensione con lo stesso nome. Sostituiamo solo una parte del contenuto. Abbiamo deciso che valeva la pena cambiare alcune cose. Ad oggi, un modulo importante è stato associato a tale educazione pro-salute, questo contenuto è implementato anche in altre materie, come la biologia o l’educazione fisica. Invece di questo contenuto, abbiamo introdotto elementi relativi a tali minacce di guerra, sicurezza informatica, ricerche sul campo o sparatorie. Sono implementati nell’8° grado e nel 1° grado della scuola primaria. Questo modulo esiste ancora per rispondere a minacce, disastri o pronto soccorso. Questi elementi continueranno ad essere introdotti in questo argomento.

Ci sono i professionisti giusti per intraprendere tali azioni?

Alle elementari preferiamo programmare lezioni teoriche in modo che gli studenti imparino i tipi di armi o sappiano mirare. Lezioni pratiche solo se ci sono condizioni nella scuola o in alcune organizzazioni, istituzioni simili. Non deve essere che ogni scuola abbia un poligono di tiro. Ci sono anche poligoni di tiro virtuali. Alcune lezioni pratiche sarebbero preferite al liceo. E qui vediamo facilmente opportunità per le scuole di collaborare con ONG e altre istituzioni che hanno istruttori, pistole e poligoni di tiro dove queste attività possono essere svolte in sicurezza.

Il curriculum di base cambierà in modo significativo da settembre?

Introdurremo una nuova materia “Storia e presente” nelle classi prime e seconde delle scuole superiori. Sostituisce l’attuale materia di base “Conoscenza della società”. Inoltre, abbiamo prenotato un’ulteriore lezione di storia di un’ora su questo nuovo argomento. Copre questioni relative al mondo moderno, il funzionamento dello stato e della società, ma anche contenuti relativi alla recente storia polacca e mondiale. Ci sono problemi con l’implementazione di questi contenuti relativi ai nostri eventi più attuali e hanno il maggiore impatto sulla realtà odierna, e vale la pena essere generalmente consapevoli dell’aspetto della storia più recente del perché si sono verificati determinati eventi. , perché non si sono presi da soli, sono stati solo il risultato di eventi passati, siano essi la guerra, le attività del blocco sovietico, la competizione tra il mondo occidentale ei comunisti, o quegli eventi e avvenimenti dell’inizio del XX secolo. 21° secolo. Oggi, lo studente medio probabilmente sa di più sulla lotta di Grunwald rispetto, ad esempio, al fatto che il governo di Jan Olszewski ha fatto quello che ha fatto, cos’era la decomunicazione, e questi sono, dopo tutto, fatti storici che hanno un impatto significativo sulla realtà odierna.

Capisco che questa materia è insegnata dagli attuali insegnanti di WOS e storia.

Certo. Comprendiamo che questi insegnanti sono qualificati per insegnare questa materia e che non dovrebbe essere un problema. Durante le nostre vacanze estive, il nostro istituto di formazione per insegnanti in servizio ha organizzato corsi di formazione per insegnanti in servizio per mostrare come farlo.

| rosso: sk

Leave a Comment