10 nuove telecamere rotanti in cinque aree di Katowice

Il sistema di telecamere di sorveglianza nella città di Katowice è in fase di ampliamento. 10 nuove telecamere rotanti sono apparse in cinque aree di Katowice. Le telecamere sono state incluse nel sistema di monitoraggio e analisi intelligente di Katowice (KISMiA). Il loro compito è aumentare la sicurezza in città. Allo stesso tempo, sarà indetta una gara per 20 nuove telecamere da installare nel centro di Katowice.

Nuove telecamere di sorveglianza della città!

10 telecamere sono già apparse in cinque regioni: Murcia, Bogucice, Zawodzie, Dąbrówka Mała e Koszutka nell’ambito di un’attività intitolata “Progettazione e implementazione di 3 sistemi di videosorveglianza per l’integrazione nel sistema di monitoraggio e analisi intelligente di Katowice (KISMiA)”. Queste sono telecamere rotanti, che guardano tutto ciò che accade intorno al dispositivo. Il costo di questa estensione del sistema è di 687 mila zloty.

– La sicurezza dei residenti è una delle nostre priorità. KISMiA opera in città, consentendo il miglioramento della sicurezza pubblica, inclusa la sicurezza del traffico, l’efficiente gestione del personale e delle attrezzature della Guardia Municipale e l’efficiente funzionamento in situazioni di crisi – dice Marcin Krupa, sindaco di Katowice. – Nel solo 2021 la Polizia Municipale ha effettuato 3.517 interventi sulla base delle registrazioni di KISMiA e la polizia ha utilizzato materiale di sorveglianza 624 volte nel procedimento. Poiché il sistema di controllo svolge la sua funzione, abbiamo deciso di ampliarlo ulteriormente. In ogni caso, i progetti presentati al bilancio dei cittadini dimostrano anche che queste sono le aspettative dei residenti – aggiunge il presidente.

Ricordiamo che nel 2016, durante il lancio di KISMIA, il numero di telecamere era 211. Negli anni successivi è stato ampliato: 7 telecamere nel 2017, 18 nel 2018, 38 nel 2019, 3 nel 2020, 15 nel 2021 e questo anno più 54 (20 fissi, 8 da bilancio civile e istanze comunali, 26 da nuovi investimenti comunali).

Nuove telecamere stanno arrivando anche in centro. L’offerta è stata risolta – due offerenti hanno presentato domanda. Dopo aver firmato il contratto del valore di 300 mila. zloty. l’appaltatore ha 90 giorni per completare l’investimento. Questa volta parliamo di telecamere che registrano un’area permanente. 20 telecamere appariranno in 15 posizioni proprio nel centro di Katowice. Questo è l’adempimento della promessa del presidente Marcin Krupa l’anno scorso.

– Tutte le telecamere sono collegate al sistema KISMiA. La tecnologia informatica applicata supporta il rilevamento di diversi eventi, come una collisione di veicoli o una folla; quindi, una volta che le telecamere hanno registrato l’evento, il sistema avvisa i trasmettitori di sorveglianza con un allarme. Nei prossimi mesi verranno aggiunte al sistema altre telecamere ad area permanente. Completano in modo significativo il nostro sistema e controllano le aree critiche della città. Tutte le attività di investimento nel settore dell’estensione del sistema sono attività direttamente finalizzate al miglioramento della sicurezza pubblica e all’efficienza dei servizi – afferma Tomasz Kępa, vicedirettore del dipartimento di gestione delle crisi.

Nei prossimi mesi di quest’anno, la città acquisirà anche 25 telecamere situate nelle aree DK 81 e DK 86. Le telecamere monitorano l’intensità del traffico e possibili eventi indesiderati.

Ampliare il monitoraggio della città è un investimento che i residenti si aspettano. Il budget cittadino di quest’anno comprende 2 missioni in tutta la città e 10 missioni locali. installazione di nuove telecamere di sorveglianza.

Guardando la città

Il Katowice Intelligent Monitoring and Analysis System (KISMiA) è operativo dall’inizio del 2017. Si tratta di un sistema moderno che comprende quasi 300 telecamere su un’area di oltre 160 km2 in una città di quasi 300.000 abitanti. Le telecamere che entrano nel sistema ruotano e registrano un’area fissa. Parallelamente al progetto KISMiA è stata realizzata una rete in fibra ottica di collegamento tra le unità comunali (es. palazzi del municipio, scuole, biblioteche, ecc.). Il sistema intelligente di monitoraggio e analisi di Katowice ha diverse applicazioni. Nel 2021 gli operatori hanno attivato un totale di 3.517 transazioni in base all’area memorizzata sulle telecamere. 339 autori sono stati multati dopo l’indagine. 69 persone sono state multate nel momento e nel luogo del crimine.

KISMiA supporta anche la sorveglianza stradale della città. Le telecamere di riconoscimento targa (LPR) situate sul portale d’ingresso della città non monitorano la velocità delle auto in città, ma vengono utilizzate per monitorare il traffico sulla strada principale di Katowice. Nell’area di Dąb, sulla rotta del centro città di DTŚ, l’anno scorso una telecamera ha registrato più di 12 milioni di veicoli. D’altra parte, la telecamera installata a Zawodzie, sulla tratta Roździeńskiego – Sosnowiec, ha fatto cadere quasi 14,5 milioni di veicoli nel 2021. L’uso delle telecamere della polizia ha reso più efficace la lotta al furto dei veicoli. Secondo la polizia di Katowice, il numero di furti d’auto a Katowice è sceso da 337 nel 2016 a 83 nel 2021. Allo stesso tempo, il tasso di rilevamento in questa categoria di reati è aumentato dal 16,4% al 55,8%. In calo anche il numero assoluto dei reati in generale.

KISMiA è il primo sistema così esteso, integrato e avanzato in Polonia, che è stato premiato alla 3a Fiera Internazionale delle Tecnologie Urbane – Smart City Expo Poland. Il progetto si è classificato al primo posto nella categoria “Public Safety” dello Smart City Poland Award 2021. L’importante è che il sistema non sia un progetto finito, ma i servizi potrebbero funzionare in modo più efficiente per la sicurezza dei residenti e dei visitatori della nostra città.

Il 9 giugno si terrà al Cinema di Rialto una conferenza “Smart City Katowice: una storia di successo”, durante la quale i rappresentanti di altre città avranno l’opportunità di conoscere le attività di KISMiA.

Leave a Comment