Nominato per il Premio Varsavia Capitale del Presidential Architecture Award di Varsavia

Al via il sesto round del concorso Warsaw Capital of the Presidential Architecture Award. Da Varsavia. Come ogni anno, seleziona i migliori progetti architettonici in sei categorie: architettura pubblica, architettura commerciale, edilizia residenziale, nuova vita negli edifici, progettazione dello spazio pubblico, evento architettonico. “Inoltre, distinguiamo tra progetti rispettosi dell’ambiente e realizzabili, senza barriere architettoniche, soprattutto per diversi disabili” – aggiungono gli organizzatori del concorso.

Noto concorso di architettura

Premio per l’Architettura del Sindaco di Varsavia Varsavia – questi non sono solo premi per le forme architettoniche più interessanti. È anche un’opportunità per gli abitanti delle città di scegliere i loro preferiti e preferiti; e una rassegna dei risultati degli anni precedenti, che si tratti del 2018 o del 2019, dà un’idea di ciò che è stato di più interessante nella capitale negli ultimi anni.

La votazione del pubblico al concorso per il Premio Presidenziale di Architettura a Varsavia durerà fino all’11 ottobre. Vediamo quali cespi sono stati riconosciuti e sono arrivati ​​alle finali della competizione – e su cosa si può votare.

Nella categoria degli edifici pubblici per la finale del concorso del President’s Architecture Prize a Varsavia Nel 2020 sono stati consegnati tre locali a Varsavia. È un asilo pubblico n. 67 a Varsavia – Wesoła, progetto dello studio xystudio (Filip Domaszczyński, Marta Nowosielska, Dorota Sibińska, collaborazione: Anna Prałat), stazioni della metropolitana: Szwedzka, Targówek Mieszkaniowy, Trocka (autori: ILF Consulting Engineers Polska, Sabina Rosiak, Urszula Staszewska, Urszula Tańska, Tomasz Grzywacz, Elżbieta Gregorek, Katarzyna Jasińska, Milena Jeromin, Marta Lebiedowicz-Cuch, Paulina Sasinowska, Szymon Skowyrski, Direttore, Grazukn Skowyrski, Robert Tyusky, Konsymon JEMSek’s work (Olgierd Jagiełłło, Pawełak, Mareł Moskal, Karol Olechnicki, Maciej Rydz, Mai Bui Ngoc, Małgorzata Charazińska, Anna Bilińska, Magdalena Sakowicz).

Tra gli edifici residenziali, la giuria ha giudicato: zona residenziale Mickiewicza II in via Rudzka (designer HRA Architekci, Wojciech Hermanowicz, Błażej Hermanowicz, Stanisław Rewski; gruppo di autori: Michał Badowski, Jarosław Stachyra; Aleksandra Troch, casa Zofi Malka T in via Potocka, lavoro di POLE Architekc (team: Bartłomiej Popiel, Łukasz Gniewek, Wojciech Gajewski) e Jaśminowy Mokotów II (designer Rolfe Szzperling, Michałęczkowski) Paweł Żmudowski, Sylwia Prom e team).

Premio per l’architettura del sindaco di Varsavia di Varsavia – candidati

Architettura commerciale Nella capitale del concorso Presidential Architecture Award, Varsavia sarà rappresentata da: JEMS Architekcin Hotel Puro (Jerzy Szczepanik-Dzikowski, Paweł Majkusiak, Ewa Kozieł-Jurowska, Natalia Janik), Vector + Office Building a Obozowa, JSK Architek team e complesso P4 con Wien House Hotel Mokotow Varsavia (designer JEMS Architekci).

Il concorso per il Premio del Presidente di Architettura a Varsavia riconoscerà anche l’ammodernamento, la ricostruzione e il rinnovamento, nonché i metodi per dare nuova vita ai locali esistenti. Le nomination in questa categoria sono state vinte da: Fort Służew Commercial and Service Complex (designer Turret Architekci, Maria Janusz-Myszkiewicz, Ewa Domanus, Sławomir Grygorczuk, Adam Żelichowski; Pracownia Architektoniczno-Conservatorska Festgrupa, Marczyna Korkidal, Tomas – Building A (designer Chmielewski Skała Architekci, Jan Maciej Chmielewski, Jarno Chmielewski, Marcin Skała e team) e l’ammodernamento del Museo Wola, responsabile di: Żera 2 Architekci, Tadeusz A. Żera, ARE Stiasny / Wacławek, Grzegorz Stias, controllo di protezione: Ewa Domanus, Michał Smoktunowicz, Wiesław Procyk; interni: Compono, ARE Stiasny / Wacławek; Edificio: Stanisław Karczmarczyk.

Il concorso per il Premio Presidenziale di Architettura di Varsavia della capitale a Varsavia – sono anche spazi pubblici. Qui puoi anche votare per tre progetti. Questo: EKOpark Ursus in ul. Kazimierz Gierdziejewski (autori prima fase: ABIES – Landscape Architecture, Barbara Kraus-Galińska, Rafał Mroczkowski, Maciej Nonas, Piotr Sikorski, collaborazione al progetto: Andrzej Wojniak, Barbara Jackiewocz, Aleksandra A. Utrata; Preliminary Concept for Landscape Architecture, , Maciej Nonas Second fase: LS-Project Maciej Sikorski, Michał Bugała, Piotr Prostko, Lidia Czarnecka-Prostko, Maciej Sikorski, la terza fase di theowski, implementazione di Leszek Rzecz , Dorota Rudawa, Patryk Zaręba, Agnieszka Gasparska, Anna Wiechetek-Moczulska, Architettura composta da : Jo Markwita Kuczka, collaborazione: Adam Dąbrowski, Kamil Bubel, Marzena Mariańska, Hubert Wasilewski) e ammodernamento della piazza in ul. Karola Szymanowski (autori: JAZ + Architekci, Andrzej Jaworski, Anna Kotowska, Artur Mateńko; Shaping – Landscape Architecture, Urszula Michalska, Marta Truszkiewicz, Paweł Pytlasiński; consulenze: STOCZzy Foundation for Social Research and Innovation, WitaŁanślujwski , Paweł Sielczak).

Guarda i migliori edifici

Candidati nella categoria “Eventi architettonici” hanno ricevuto: l’iniziativa Architekci dla Klimatu (organizzata dal Club di architettura sostenibile dell’Associazione degli architetti polacchi, filiale di Varsavia, Justyna Biernacka, Jan Dowgiałło, Piotr Jurkiewicz, Mateusz Płoszaj, Magdal-Mateusz Piukoszaj , Dariusz Śmiechowski, Anna Zawadzka, Kinga Ziniowiec-Cieplik), il libro “PAOJ. Osiedle Jazdów’s Architectural Guide” e i suoi autori: Magda Koźluk, Mateusz Potempski, Dariusz Śmiechowski e il libro “Archipelag CIAM. Letters from Helena Syrkus”, preparato da Katarzyna Uchowicz , Maja Wirkus.

Fonte di informazioni e foto: um.warszawa.pl/nagrodaarchitektoniczna

Foto degli edifici: Piotr Krajewski

Link al tuo articolo

tag

Concorso di architettura, Oggetto architettonico

Leave a Comment