Memorial Szewińska – Włodarczyk: ho raggiunto tutti i miei obiettivi …

La tre volte vincitrice del lancio del martello olimpico Anita Włodarczyk è piena di ottimismo in vista dell’inizio di venerdì al 4° memoriale di Irena Szewińska a Bydgoszcz. “Ho raggiunto tutti gli obiettivi possibili nello sport, ma mi piace ancora la competizione”, ha detto l’atleta.

Włodarczyk è il protagonista indiscusso dell’incontro di venerdì a Bydgoszcz. I suoi concorrenti includono Malwina Kopron, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo, la francese Alexandra Tavernier o la giovane ma talentuosa Finka Silja Kosonen.

“Mi piace molto quando c’è competizione durante una gara. È allora che un uomo dà di più di sé, il corpo è più motivato per ottenere prestazioni ancora migliori. Molti mi chiedono dove ricevo più motivazione perché è vero che quello che offriva nella sport – Ho vinto Ho raggiunto tutti gli obiettivi possibili Tuttavia, lo sport mi diverte ancora “- ha detto Włodarczyk in una conferenza stampa giovedì.

Ha notato che tra due anni le Olimpiadi si terranno a Parigi e lì vorrebbe vincere la quarta medaglia d’oro della sua carriera.

“Sarebbe il coronamento della mia lunga e bella carriera. Questo è il mio obiettivo a lungo termine. I momenti salienti di quest’anno sono i Campionati Mondiali di Eugene e gli Europei di Monaco. Mi sto preparando per entrambi gli eventi nello stesso spazio. È fantastico che ci sono ottimi concorrenti dagli Stati Uniti. Non vedo l’ora di partecipare a questa competizione”, ha affermato l’atleta polacco più rispettato nel 2010. Nel 21° secolo.

Włodarczyk ha parlato dell’incontro dei superlativi a Bydgoszcz. Ha ricordato che un anno fa, durante il Monumento Szewińska, c’è stata una svolta nelle partenze dopo un lungo periodo di riabilitazione dopo un grave infortunio. Più tardi, l’oro delle Olimpiadi di Tokyo ne divenne il frutto. “Ora sono più forte di un anno fa. Vorrei che il risultato di maggio di Nairobi – 78.06 – salisse domani”, ha ammesso.

Grande sarà anche la gara di lancio del martello maschile. I fan vedranno tutti i medagliati olimpici di Tokyo: Wojciech Nowicki, il norvegese Eivind Henriksen e Paweł Fajdek.

Ben cinque concorrenti che hanno superato il limite dei 22 metri nella loro carriera si affronteranno nella gara di tiro a segno. Joe Kovacs dall’America, Tom Walsh dalla Nuova Zelanda, Darlan Romani dal Brasile e Michał Haratyk e Konrad Bukowiecki dalla Polonia sono in lotta per la vittoria.

Kovacs ha recentemente vinto l’incontro di Ostrava con 22,25 punti. Giovedì ha ammesso di essere molto entusiasta di andare alla competizione di Bydgoszcz perché non aveva avuto un’opportunità del genere prima. Mi sento molto ben preparato e mobilitato per questa gara, così come per tutto il 2022. Soprattutto perché la Coppa del Mondo è nel suo paese, che è un grosso problema e un evento per gli americani.

Lo ha evidenziato anche il saltatore con l’asta americano Chris Nilsen, che ha già saltato 6 metri in questa stagione. Con il sorriso sulle labbra, ha parlato della gara di venerdì con il suo grande amico Piotr Lisek.

Lisek ha annunciato una feroce battaglia per la vittoria a Bydgoszcz. Ha ammesso di aver controllato il tempo in particolare venerdì, poiché le sue ultime partenze sono state in condizioni meteorologiche avverse. In precedenza, in un incontro casalingo a Dusznik, ha saltato 5,80 a maggio.

Krzysztof Wolsztyński, il direttore dell’incontro, ha invitato i tifosi allo stadio. “Vi assicuro che c’è un grande spettacolo in serbo. Se qualcuno mette una lattina di zloty in una bomboletta per sostenere l’Ucraina, riceverà anche un biglietto da zloty. Tutti dovrebbero prepararsi e pianificare un viaggio allo stadio Zawisza alle 17:00”. – ha affermato il presidente della Kujawsko-Pomorskie Athletics Association.

Anche la gara femminile sui 400 metri si preannuncia molto interessante, poiché a Bydgoszcz ad es. Vincitori olimpici nella gara 4×400 misti di Tokyo e al secondo posto nella gara 4×400 misti Women Baumgart-Witan e Małgorzata Hołub-Kowalik e la giovane talentuosa Kornelia Lesiewicz.

Il programma di gara si articola in 15 gare. I fan vedranno le stelle polacche dell’atletica leggera della galassia e molti medagliati olimpici, mondiali ed europei. Pia Skrzyszowska, che quest’anno è molto veloce, corre nei 100 metri, Angelika Cichocka negli 800 metri, Michał Rozmys nei 1500 metri e il tenente colonnello Damian Czykier nei 110 metri.

Irena Szewińska è morta il 29 giugno 201 all’età di 72 anni. L’atleta più significativo nella storia dello sport polacco, riconosciuto come il miglior atleta del mondo nel 1974, ha vinto tre medaglie d’oro, due d’argento e due di bronzo alle Olimpiadi. Aveva un record polacco, europeo e mondiale di 100, 200, 400 metri, salto in lungo e palo. (PAP)

di Tomasz Więcławski

twi / cegl /

Leave a Comment