casa e ufficio

Tomek Rygalik ha disegnato i mobili lounge Wadi per il marchio Nobonobo. Il divano di questa collezione si è rivelato perfetto non solo per la casa, ma anche per l’ufficio. È il protagonista della serie di interior design di OTO Film nella serie Poco Design.

Il divano Wadi, disegnato da Tomek Rygalik, è un modello cult dell’offerta Nobonobo. Funziona bene non solo negli interni privati ​​ma anche negli spazi pubblici. Ciò è illustrato al meglio dal design degli interni di OTO Film, premiato all’inizio di dicembre di quest’anno nel concorso Art in Architecture Festival nella categoria spazi per uffici.

Leggi tutto >> Questi progetti hanno ricevuto riconoscimenti per la combinazione di arte e architettura. Conosciamo i vincitori del programma Art in Architecture

Tomek Rygalik e il suo progetto

Il profilo di Tomek Rygalik non ha bisogno di essere presentato a nessuno. È uno dei più famosi designer polacchi, docente, curatore e dottore in arte. Collabora con i principali marchi mondiali e realizza anche molti progetti per istituzioni culturali. Dal 2016 lavora per la community Design Nature e il campus creativo di Sobola. Il noto designer ha molti design originali, compresi i mobili da soggiorno. Tra questi, un posto speciale è sul divano Wadi, disegnato per il brand Nobonobo.

– Il mio primo sedile, progettato nel 2005, non aveva componenti all’interno, era esattamente quello che si vede dall’esterno – Ho sfiorato felicemente l’ideale. Da allora, ho cercato costantemente di trovare una migliore comprensione della costruzione di mobili, date le linee guida sempre più avanzate per una progettazione responsabile e olistica. Sono importanti non solo nell’industria del mobile, motivo per cui partecipo alla community di Design Nature, dove esploriamo il mondo che ci circonda e lo reinventiamo da una prospettiva di economia circolare. In qualità di preside del master presso la Facoltà di Design con lo slogan “Progettare il domani”, implemento anche questi postulati: è così che parla dei suoi progetti di mobili, non solo del suo tempo libero. Tomek Rygalik.

Mobili soggiorno Wadi

Tutte queste linee guida sono soddisfatte dalla collezione di mobili Wadi Lounge, progettata da un rispettato designer per il marchio Nobonobo. Include un divano morbido e confortevole per due e tre persone, una poltrona e un puff. La serie si differenzia per la caratteristica forma risultante dall’accostamento di moduli stretti, la cui rotondità rappresenta l’intera collezione.

Evoca associazioni con il design degli anni ’70 e ’80, riferendosi sottilmente allo stile di quel periodo. Il numero di moduli può essere personalizzato, consentendo di personalizzare i sedili per qualsiasi interno. Grazie a ciò, i mobili sono sempre al loro posto, indipendentemente da dove si trovano. Non coprono lo spazio, al contrario, gli danno il bordo desiderato.

Un ulteriore vantaggio sono i sedili morbidi e confortevoli, che sono riempiti con il sistema SoftLayers ™, che consiste in schiuma flessibile appositamente selezionata. Per il massimo comfort, i guanciali sono imbottiti con piume naturali selezionate ad alta classe di elasticità. Le fodere imbottite sono sfoderabili e lavabili, il che aiuta a mantenere puliti i mobili. Anche la collezione Wadi è in linea con i presupposti dell’economia circolare.

Interni della serie OTO Film di Poco Design

La collezione Won del marchio Nobonobo, disegnata da Tomek Rygalik, ha ottenuto rapidamente riconoscimenti tra interior designer e architetti. L’arredamento, che offre possibilità di personalizzazione uniche e versatili, è perfetto sia per spazi privati ​​che pubblici. Lo dimostra al meglio il progetto della nuova sede di OTO Film, i cui interni sono stati recentemente premiati in un concorso organizzato nell’ambito del prestigioso festival Art in Architecture.

L’agenzia è anche nominata per i Property Design Awards nella categoria Design – Interiors: Offices.

La serie per ufficio è stata premiata con uno spazio progettato da Patrycja Suszek-Rączkowska, dove la collezione di mobili lounge Wadi ha un posto importante. L’impostazione predefinita del progetto era di adattare l’interno alla forma minimalista dell’edificio. L’architetto si è concentrato su un’atmosfera da loft in cemento, riscaldata da accenti colorati e mobili imbottiti, con l’arte sullo sfondo.

OTO Film è uno degli studi cinematografici più antichi e conosciuti della Polonia. Nel progettare un ambiente di lavoro così creativo per molti, il titolare dello studio Poco Design si è concentrato sul concetto di quattro elementi corrispondenti ai quattro piani dell’edificio, dove il piano terra e la zona d’ingresso erano assoggettati all’edificio. fuoco.

– Un ufficio a quattro livelli è una rarità. È stata una grande sfida adattare la disposizione alla distribuzione stabilita dagli strati. Volevamo che gli interni fossero coerenti nonostante la divisione forzata. Allo stesso tempo, volevamo assicurarci che il livello successivo non fosse una ripetizione del precedente, afferma l’architetto.

Divano nel ruolo principale

L’organizzata zona riunioni e relax corrisponde alla parte abitativa del soggiorno sulla terrazza. Grandi finestre si aprono sulla vegetazione circostante, lasciando entrare la luce del giorno all’interno, creando un luogo accogliente per incontri di lavoro e conversazioni. L’ampia zona relax è dominata dai mobili Nobonobo. Il divano, la poltrona e il pouf della collezione Wadi di Tomasz Rygalik creano il luogo perfetto per rilassarsi.

Le forme arrotondate dei mobili del soggiorno e il tipo naturale del tessuto da rivestimento riscaldano il supporto in cemento, portando un’atmosfera accogliente nello spazio dell’ufficio. Sembrano anche sbalorditivi sullo sfondo di un muro di cemento con un murale di Monika Prus. Il disordine delle linee di trama nere con forti macchie di colore crea personaggi sfocati e dinamici. Abbiamo l’impressione di un brainstorming senza il quale non c’è lavoro creativo, ed è così presente nel campo creativo come OTO Film.

Ti è piaciuto l’articolo? Ghiaccio!

Leave a Comment