La scuola non è tutto! – Dziennik.pl

S.di lei è davvero simpatica! Incontriamo molte nuove persone, facciamo amicizia e impariamo molte cose interessanti, esploriamo il mondo. Oggi svolge un ruolo molto importante nella vita di ogni essere umano.

Non puoi muoverti senza scuola

Quando sei un bambino, tutto ruota intorno a te scuole. La mattina andiamo da lui, ci trascorriamo quasi mezza giornata, e quando torniamo abbiamo ancora i compiti ea volte ore extra. In età adulta anche la scuola gioca un ruolo importante, oggi è quasi impossibile trovare un lavoro senza almeno un’istruzione di base. La scuola è una grande invenzione dell’umanità e ora è difficile funzionare senza di essa.

Non molto tempo fa, all’inizio del XX secolo scuole non c’erano molti bambini. Invece, hanno dovuto lavorare e prendersi cura dei loro fratelli più piccoli. Se qualcuno andava a scuola, erano i ragazzi e le ragazze venivano private di quell’opportunità. Senza istruzione, le persone avevano poche opportunità di cambiare proprietà, cambiare o cambiare lavoro. Sono nati, vissuti e sono morti nello stesso luogo dei loro genitori e nonni. Grazie alla scuola, possiamo vivere in un mondo migliore.

Ruota di scoiattolo

Sebbene la scuola sia fantastica, ha anche i suoi lati negativi. Oggi da scuola nelle classi più giovani c’è competizione e lotta per avere successo tra i bambini, il che si traduce in bambini che non si abituano al fallimento e reagiscono in modo eccessivo quando qualcosa va storto. Nelle grandi città come Varsavia, alcune scuole sono migliori, altre peggio. Ecco perché i genitori attribuiscono grande importanza alla scuola in cui vanno i loro figli. Questo provoca molto stress per genitori e figli.

Durante la scuola, i bambini sono sovraccarichi di istruzione e devono anche aiutare a casa e andare a scuola. attività extracurriculari. Anche se ti aiuterà a costruire la tua carriera in futuro, è fortuna?

La fatica da studio, i test continui e i piccoli test sono fonte di grande stress, che non è certo salutare. Oltre ai buoni voti, i bambini devono aiutare a casa, partecipare ad attività extrascolastiche e prendersi cura dei propri interessi. A volte è semplicemente troppo e la scuola, i genitori e i bambini stessi non possono permettersi di fallire. È importante non perdersi nelle routine scolastiche e vedere il mondo al di fuori di essa. Lo stesso problema si applica agli adulti al lavoro quando dimenticano che è importante quanto carriera ci sono la famiglia e gli amici così come le loro passioni e interessi. A scuola e al lavoro, hai bisogno di una sorta di trampolino di lancio, come un viaggio o una riunione di famiglia, così puoi riposarti e tenere la testa occupata.

Il pericoloso potere della scuola

Scuola è uno dei ruoli più importanti nella vita umana, perché lì i bambini vanno ogni giorno per circa 12 anni e lì prende forma la loro visione del mondo. Naturalmente, questo di solito è molto positivo poiché i bambini imparano a rispettare gli altri e acquisiscono nuove conoscenze ed esperienze, ma sfortunatamente l’impatto della scuola può essere negativo.

Un esempio di come la scuola possa influenzare negativamente il pensiero dei giovani è stato in Germania durante la seconda guerra mondiale, quando ai bambini è stato detto, ad esempio, che i membri di altre nazionalità, come ebrei o polacchi, erano una sottospecie. uomo e non ha guadagnato gli stessi diritti della Germania e nemmeno per sempre. Un tale effetto è ben visibile nel film “Ragazzo in pigiama a righe” dove la sorella del protagonista Bruno, Kerttu, sotto l’influenza del suo istruttore e il fatto che viveva tra i soldati tedeschi, iniziò a pensare che i tedeschi avessero fatto bene ad uccidere gli ebrei.

Un altro esempio del cattivo impatto della scuola è stato Unione Sovietica o la Polonia comunista, quando ai bambini veniva detto che Lenin e Stalin erano eroi e il comunismo era buono. Questa situazione è stata raccontata in un film intitolato “Cwał”, in cui il figlio di Hubert frequenta una scuola in Polonia, dove il preside vuole che i bambini della sua scuola sostengano il comunismo e se la zia di Hubert Idalia non ha spiegato al ragazzo cosa è vero e cosa, come gli altri bambini, ne risentirebbe il preside.

A volte, alcune scuole oggi hanno anche contenuti controversi o attività extrascolastiche che ad alcuni genitori non piacciono e questo può portare a conflitti. Mi piace molto la scuola e ci vado, ma cerco di ricordare che il posto più importante per me è casa.


sconosciuto


Leave a Comment