Che cos’è l’educazione inclusiva e quali sono i vantaggi del suo utilizzo? – Super espresso




Autore: Shutterstock


L’educazione moderna è un’educazione che prepara gli studenti alle sfide di oggi e del futuro. Può essere implementato in molti modi diversi. Uno di questi è l’istruzione inclusiva, nota anche come inclusiva. Questo approccio, raccomandato dal Ministero dell’Istruzione e della Scienza, garantisce un’istruzione di qualità per ogni studente.


Che cos'è l'educazione inclusiva e quali sono i vantaggi del suo utilizzo?  esercizio di apertura delle foto
Autore: materiale per la stampa


Cos’è l’educazione inclusiva?

L’educazione partecipativa è in generale una sorta di approccio all’istruzione e alla formazione. Mira ad aumentare le opportunità per tutti i bambini che apprendono di avere un’istruzione buona e completa fornendo loro le giuste condizioni per svilupparsi e, quindi, consentendo loro di trovare facilmente il loro posto nella società in futuro.

Il messaggio chiave dell’educazione inclusiva è creare uno spazio in cui ogni bambino e alunno possa partecipare al cosiddetto processo di apprendimento. Si tratta di acquisire nuove conoscenze e abilità, nonché di sviluppare abilità chiave, comprese le abilità emotive e sociali (ad es. empatia, rispetto, compassione e molte altre). Per garantire le condizioni per questa partecipazione, la scuola dovrebbe essere più facilmente accessibile. Questo vale sia per gli studenti con disabilità che per quelli senza disabilità identificate, ma che potrebbero avere difficoltà, ad esempio a causa di un particolare modo di apprendere, di determinate attitudini fisiche o mentali o abilità speciali. Questo accesso si applica anche agli insegnanti e ai partner scolastici, compresi i genitori.

Quali sono i vantaggi dell’istruzione inclusiva per gli studenti?

Al centro dell’educazione partecipativa c’è lo studente come membro della comunità: classe, scuola, comunità. L’idea di coinvolgimento si basa sulla partecipazione continua del bambino a vari elementi dell’apprendimento, come le attività di gruppo, nel qual caso può decidere insieme lo svolgimento dell’attività o sottolineare la propria responsabilità per se stesso e il gruppo. Grazie a tali attività, la fiducia in se stessi e il libero arbitrio del bambino vengono rafforzati. Di conseguenza, si sviluppa perfettamente, a un ritmo che gli si addice.

Perché l’educazione inclusiva è considerata un approccio molto pratico ed efficace? Questa forma di scolarizzazione si sforza di essere il più vicino possibile alla vita, mostrando ai bambini l’importanza delle abilità sviluppate in diverse materie nel contesto della risoluzione dei problemi quotidiani. In poche parole, l’educazione partecipativa riguarda le attività generali dello studente. Nell’istruzione inclusiva, oltre alle lezioni tradizionali (matematica, lingua o storia), gli studenti svolgono altre attività, ad esempio nell’ambito della terapia sensoriale di cui alcuni di loro hanno bisogno, per mantenere i sensi in funzione in futuro.

L’educazione partecipata è anche, se non principalmente, un metodo di insegnamento interessante e vario per aiutare ogni studente a trovare il modo migliore per imparare. Sono anche metodi di valutazione flessibili che mirano a motivare lo sviluppo e dimostrare i punti di forza degli studenti, non solo gli errori e le deviazioni dagli standard accettati. La valutazione è principalmente un feedback che apprezza l’input e il lavoro dello studente e indica la direzione e il metodo di miglioramento.

L’educazione partecipata è anche un modello di cooperazione tra tutte le persone e le istituzioni coinvolte nel processo di educazione dei bambini e degli studenti. Si tratta di uno scambio di informazioni efficace, dell’integrazione degli aiuti e dell’apprendimento reciproco. Ad esempio, un insegnante che, grazie al terapeuta, conosce già perfettamente i bisogni del bambino, può suggerire ai genitori cosa è meglio fare in aggiunta a casa. La sua attuazione non è quindi solo una sfida per la società, ma anche una buona educazione alla cooperazione tra istituzioni, istituzioni, scuole e asili nido.


Che cos'è l'educazione inclusiva e quali sono i vantaggi del suo utilizzo?  foto blu
Autore: materiale per la stampa


Maggiori informazioni sulla formazione partecipativa possono essere trovate su Edukacjawzasiegureki.pl

La misura è cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito dell’assistenza tecnica e del bilancio statale del Programma Operativo per lo Sviluppo della Formazione delle Competenze.

I partner materiali lo sono

Leave a Comment