Le università stanno iniziando a reclutare per i loro studi

A cavallo tra maggio e giugno, diverse centinaia di università polacche inizieranno a reclutare studi di primo o lungo ciclo. L’anno scorso c’erano più di un milione di candidati, le università ne hanno accettate quasi 350mila. persone – secondo il Ministero dell’Istruzione e della Scienza.

Ci sono 369 università in Polonia: 17 chiese, 131 pubbliche e 221 non pubbliche. Questi dati sono aggiornati a fine 2021 e sono forniti dal Centro Elaborazione Dati – Istituto Nazionale delle Ricerche (OPI PIB). A cavallo tra maggio e giugno, le università inizieranno a reclutare studi di primo ciclo (laurea triennale) o master integrati (ad esempio per le facoltà di medicina).

I dati del Ministero dell’Istruzione e della Scienza (MEiN) mostrano che nell’anno accademico 2021/2022 c’erano più di un milione di candidati per questo tipo di studio. Quasi 296.000 sono stati accettati. studenti del primo ciclo e 53,5 mila. – master integrati. Un anno prima (2020/2021) erano quasi 960mila. squadra; 297,5mila persone e 49,6mila iscritti alla prima fase degli studi. le persone.

Presidente del Comitato per l’Educazione Universitaria della Conferenza dei Rettori Universitari Polacchi prof. Benedykt Odya ha affermato che la maggior parte delle assunzioni per gli studi universitari consiste in un concorso per certificati di istruzione secondaria basato sulla legge sull’istruzione superiore e la scienza. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni che i candidati dovrebbero tenere a mente.

Le università possono sostenere esami di ammissione per le materie non coperte dagli esami (esame di maturità o di maturità) e la necessità di verificare l’idoneità artistica o la condizione fisica – annuncia il prof. Odia.

“Non possiamo verificare la competenza di alcun candidato a livello di reclutamento se rientra nell’ambito del test di maturità. Se uno studente va a matematica, ad esempio, l’esame di ammissione per aritmetica o geometria non può essere sostenuto perché fa parte del test di maturità”, ha sottolineato.

Ad esempio, puoi sostenere esami audio, audiologici e di logopedia in un esame di logopedia, poiché tali qualifiche non sono incluse negli esami finali. Questi studi aggiuntivi impediscono questo – come il prof. Odya – in modo che uno studente appena ammesso non perda tempo perché se non ha le qualifiche adeguate potrebbe non completare nemmeno il primo semestre.

prof. Odya ha affermato che le università devono prendere decisioni di iscrizione entro la fine di giugno dell’anno precedente l’iscrizione. Lì troverai tutte le informazioni sui requisiti di accesso. Ciò significa che i candidati non saranno sorpresi dai requisiti imposti loro durante il processo di assunzione.

“Tuttavia, sarebbe utile avere una maggiore flessibilità nella forma di assunzione rispetto a quanto previsto dalla legge”, ha affermato.

prof. Il reclutamento di Odyi basato sui diplomi di scuola superiore ha i suoi vantaggi. “Il suo valore sta nel fatto che si tratta di un esame in un formato standardizzato. I suoi risultati forniscono una certa garanzia di qualità” – ha sottolineato.

I rappresentanti di KRASP stanno seguendo con interesse le modifiche alle regole dell’esame di immatricolazione. “È positivo che la comunità accademica sia invitata a riunioni per discutere i cambiamenti negli esami di laurea per renderli uno strumento adatto per reclutare candidati per i loro studi”, ha aggiunto.

Numero illimitato di domande di studio

Il problema del sistema attuale è che ogni candidato può presentare un numero illimitato di domande di studio, il che può causare problemi organizzativi all’università: il numero previsto di studenti può differire notevolmente dalla realtà.

Nell’ambito dei campi di studio universitari, vengono organizzate classi aggiuntive per coloro che già studiano. “Questa non è un’attività generica” – stima il prof. Odia. Secondo lui, questa tendenza si è vista qualche anno fa, ma non ha suscitato molto interesse. D’altronde – come ha detto – il problema è sistemarli, perché la persona ammessa allo studio inizia gli studi e ottiene i diritti dello studente solo dopo aver prestato giuramento. Questo causa problemi legali.

Tali lezioni si tengono, ad esempio, ogni settembre presso la Facoltà di Fisica dell’Università di Varsavia, ha affermato Anna Modzelewska, portavoce dell’Università di Varsavia. Si tratta di un corso gratuito di due settimane di 30 ore per gli studenti appena ammessi presso la Facoltà di Fisica dell’Università di Varsavia, che desiderano integrare le proprie conoscenze di matematica e fisica a livello secondario e avanzato. Il portavoce descrive che prima di iniziare il corso, gli studenti possono fare un autotest per aiutare a valutare le proprie abilità. Il corso è facoltativo, solitamente frequentato da circa 150 persone. Le lezioni si svolgono in gruppi di circa 25 persone.

Il Ministero dell’Istruzione e della Scienza ha inoltre fornito informazioni sui candidati all’istruzione secondaria. L’anno scorso erano più di 177.000 e le università ne hanno accettate circa 117.000. studenti. Due anni fa, invece, nell’anno accademico 2020/2021, erano 182,6mila. candidati e sono stati accettati 125,6 mila. le persone. Il calendario di ammissione agli studi magistrali è predisposto dalle singole facoltà. In alcune università, il reclutamento dura fino a ottobre.

Leave a Comment