Katowice. 5. Edizione aperta dell’Open The Door Festival

Le star del teatro mondiale si esibiranno al Teatr Śląsk e in altre istituzioni a giugno nell’ambito del 5° festival internazionale OPEN THE DOOR.

foto: tappeto. organizzatore

L’IDEA DEL FESTIVAL

Festival internazionale OPEN THE DOORS grazie a lui trasparenza e inclusione È uno dei festival più singolari in Polonia. Con questa rassegna diamo la parola a coloro le cui circostanze, società, malattia, mancanza di risorse finanziarie, condizioni sociali e sociali, disabilità sono state emarginate da persone i cui problemi di solito ignoriamo. mostriamo e addomesticiamo il mondo, nonostante le sue complesse, ambigue, allettanti semplificazioni e scorciatoie. Mostriamo un teatro che può connettere, costruire una comprensione che ha il coraggio di significare.

Il programma del festival comprende opere di artisti con disabilità e autori provenienti da contesti svantaggiati, che dimostrano chiaramente che questi artisti rimangono cittadini alla pari del mondo dell’arte. I loro disegni sono di alta qualità artistica e la loro creatività spesso sorprende. Presentiamo proposte che toccano importanti questioni sociali perché sono cose che riguardano tutti noi. Apriamo anche le porte del teatro organizzando eventi in uno spazio aperto per attirare nuovi potenziali spettatori, compresi quelli che potrebbero non essere stati in contatto con l’arte teatrale prima.

Il festival internazionale OPEN THE DOOR è un evento aperto a diverse forme di teatro e arte, con l’obiettivo di connettere, scontrarsi, incontrare, presentare diversi modi di lavorare, modi di pensare al teatro e al mondo. È la natura della valutazionela sua formula contiene Compagnie eleganti e versatili, sia spettacoli teatrali indipendenti che spettacoli teatrali software. Il programma del festival comprende spettacoli teatrali, spettacoli e attività all’aperto, proiezioni di film, incontri con gli ospiti, conferenze performative, discussioni, concerti, spettacoli radiofonici e altri eventi multidisciplinari. La diversità delle forme d’arte eseguite – teatro, danza, arte circense contemporanea – lo consente raggiungere spettatori di diverse società e gruppi di età.

COSA VEDIAMO QUEST’ANNO?

L’anno 2022 è un momento speciale per il nostro teatro: è un anno giubilare. Abbiamo celebrato il 150° anniversario del teatro, il 110° anniversario del palcoscenico polacco, il 25° anniversario del Consiglio dei Patroni nel nostro teatro, il 5° anniversario del Teatro Slesia “Wyspiański” e il 5° anniversario del festival internazionale OPEN THE DOOR ..

È anche un momento difficile per riprendersi dalla pandemia e ricordare le sue vittime, nonché per affrontare le esperienze e le conseguenze della guerra in Ucraina. Durante il prossimo festival, vogliamo attirare la vostra attenzione in modo speciale sulla questione dei rifugiati, l’ansia che segue molte persone oggi, spesso i nostri vicini. Quindi presentiamo progetti di artisti provenienti da Ucraina e Bielorussia. Proponiamo anche uno spettacolo commovente del Teatro Kosovo, che ha appena vinto il Gran Premio della Giuria al Festival Kontrapunkt di Stettino. Durante l’anno dell’anniversario del festival, saremo accompagnati da rinomati artisti e gruppi musicali: siamo molto entusiasti di incontrare, tra gli altri, il Teatro Oskaras Korsunovas / Teatro cittadino di Vilnius. Nell’ambito del festival, la band eseguirà “Otello”, diretta da uno dei registi più interessanti e rispettati d’Europa, Oskar Korsunova. La messa in scena lituana del dramma di Shakespeare enfatizza il tema del razzismo, dell’esclusione e dell’alterità e si adatta quindi perfettamente all’idea del festival OTD. Il programma include anche Teatr 21, che è presente in ogni edizione del festival fino ad oggi – una band unica il cui nucleo è costituito da persone con sindrome di Down, anche se questa volta Teatr 21 si esibisce a Katowice come un progetto insolito – una performance solista del la famosa nuotatrice Karolina Hamer Tychy. Grazie al progetto “In traduzione” dir. Wojtek Ziemilski, insieme scopriamo come si può creare una poesia unica… nella lingua dei segni. Dopotutto, da cinque anni presentiamo performance e progetti che rompono gli stereotipi e le barriere alla comunicazione.

Come sempre, durante il festival presenteremo varie forme di teatro. Ti invitiamo all’originalissimo e commovente teatro di marionette “Robot”, interpretato tra gli altri da Unia Teatr Niemożliwy e dall’artista cileno David Zuazola. Lo spettacolo ha appena vinto il Grand Prix dello Scena w Budowie Stage and Costume Festival.

Come puoi vedere, il programma del festival di quest’anno sarà completamente internazionale: i nostri ospiti includono band e artisti provenienti da Lituania, Cile, Ucraina, Bielorussia, Kosovo, Spagna, Repubblica Ceca e, naturalmente, eccellenti band polacche. Come sempre, il nostro festival esce dal teatro – nell’ambito di questo, abbiamo in programma di organizzare anche eventi all’aperto – spettacoli e progetti all’aperto. Nella piazza antistante l’edificio del teatro, presentiamo lo spettacolo spagnolo “Migrare” della Compañía Maduixa, che si è ispirato al tema della migrazione e ha vinto il “Premio Moritz FiraTàrrega” per la migliore prima assoluta al festival internazionale FiraTàrrega 2021. . note band polacche organizzano spettacoli all’aperto – Poznań Teatr Biuro Podróży.

L’evento di apertura del festival è una performance realizzata nell’ambito di un programma di residenza per artisti ucraini sotto l’egida del Forum dei leader del voivodato di Slesia. “5:00 UA” Diretto da Julia Maslak, il racconto dell’esperienza della guerra vista attraverso gli occhi di ogni partecipante al progetto.

PROGRAMMA DEL FESTIVAL:

APRI LA PORTA

19-26 giugno 2022

19 giugno | Domenica

18.00 | Stadio della malarnia

5:00 UA

uno spettacolo prodotto nell’ambito di un programma di residenza per artisti ucraini sotto l’egida del Forum dei leader del teatro del voivodato di Slesia

20 giugno | Lunedi

19.00 | Stadio della malarnia

HAMER SIT-UP

Teatr 21 i STUDIO Theatre Gallery (Varsavia / Polonia)

21 giugno | Martedì

18.00 | Iso Stage

OTELLO

Oskaras Korsunovas / Teatro cittadino di Vilnius (Lituania)

22 giugno | Mercoledì

16.00 | Una scena in Malarnia

FRATELLI

Teatro dei Poveri (Katowice | Polonia)

18.00 | Piazza del Teatro

DISPOSITIVO DI TRASMISSIONE

CIA. Maduixa (Spagna)

19.00 | Iso Stage

PATRIA

Jan Mocek & amp; Jan Mocek (Repubblica Ceca)

23 giugno | Giovedì

19.00 | Stadio della malarnia

FIBRA. COMMEDIA IN PIEDI

Jan Shostak, Comune di Varsavia (Varsavia / Polonia)

21.30 | Parcheggio dell’Università della Slesia, ul. Bankowa 12 (ingresso ul. Moniuszki)

EURIDICA

Teatro dell’agenzia di viaggi (Poznań / Polonia)

24 giugno | Venerdì

17.00 | Cinema Światowid, ul. 3 maggio 7

SONATA

ohj. Bartosz Blaschka

Presentazione del film con registrazione sonora e sottotitoli per non udenti, un incontro sulla cultura dei sordi prima del film

(tradotto come PJM), guidato da Kinga Hołda-Justycka

20.30 | Iso Stage

ESERCIZIO DI FERRO

Il concerto di Tomek “KOWAL” Kowalski con la band

25 giugno | di sabato

17.00 | Palcoscenico da camera

E VIVO MOLTO BENE

Fondazione Under the Suits (Szczecin / Polonia)

19.00 | Stadio della malarnia

IN TRADUZIONE

coproduzione: Wrocław Contemporary Theatre (Wrocław / Polonia),

Wojtek Ziemilski (Varsavia / Polonia)

26 giugno | Domenica

16.00, 18.00 | Palcoscenico da camera

ROBOT

Unia Teatr Niemożliwy (Varsavia / Polonia e David Zuazola (Cile))

19.30 | Iso Stage

AYLAN

Teatro cittadino di Gijilan (Kosovo)

Leave a Comment