La Polonia è afflitta dall’incapacità di apportare reali modifiche al sistema. Koleje Śląskie ne è un esempio concreto

La presa di decisioni irrazionali, la mancanza di una visione più ampia della realtà o l’incapacità di introdurre soluzioni che semplifichino la vita ai cittadini sono registrati nel DNA dell’attività sistemica dello Stato polacco. Un esempio vivente di patologia estrema e mancanza di prospettiva è l’aumento del prezzo dei biglietti del treno sulla tratta Łaziska Górne – Katowice, che l’anno scorso è costato 5 PLN e, dopo l’aumento introdotto da Koleje Śląski, costa quanto 9 PLN .

Aumento dell’80% del prezzo del biglietto entro un anno!

Il ciclo dell’assurdo aumenta già nel maggio dello scorso anno, quando Koleje Śląskie ha modificato la tariffa di trasporto sulla tratta suddetta, alzando il prezzo del biglietto da 5 PLN a 7 PLN.introducendo un’offerta “fuori picco” che abbassava il prezzo del biglietto a 5,53 PLN in determinati orari. Al momento, i prezzi dei biglietti sono stati armonizzati e “semplificati” – come veniva chiamato eufemisticamente il radicale aumento dei prezzi dei biglietti – e stiamo pagando 9 PLN per un biglietto, indipendentemente dai tempi di percorrenza del viaggio pianificato.

Pertanto, il prezzo del biglietto sulla tratta Katowice – Łaziska Górne è aumentato fino all’80% in un anno!

L’aumento vale anche per altre relazioni. Come riporta Gazeta Wyborcza “Un viaggio da Katowice a Gliwice costa 9 PLN (biglietto ordinario), non 7 PLN come prima. E, ad esempio, un viaggio da Tychy a Katowice costa 7 PLN, non 4,5 PLN come oggi. Un biglietto per la rotta Gliwice-Bytom costa 6 PLN, non 5 PLN. ..) Il viaggio da Katowice a Veiksel costa 23 PLN (19,5 PLN fino al 16 maggio), mentre la rotta Chybie – Cieszyn costa 12 PLN anziché 5 PLN.

Da un punto di vista economico, i collegamenti ferroviari non sono attraenti. Ad esempio, un viaggio di andata e ritorno sulla rotta Katowice-Łaziska Górne costerebbe 36 PLN, quindi la logica impone che l’auto sia un mezzo di trasporto sempre più economico. E questo tiene conto dei prezzi dei carburanti attualmente molto elevati, che nel tempo rischiano di essere più convenienti, in contrasto con i prezzi dei biglietti, che, in vista degli ultimi anni, non saranno ridotti.

Koleje Śląskie sabota la politica dei passeggeri di Katowice

Le azioni di Koleje Śląski sabotano persino la politica della città di Katowice, che sta cercando di “spingere” gradualmente le auto fuori dal centro città costruendo centri di trasferimento, limitando i parcheggi nel centro città e aumentando i prezzi dei parcheggi. Le azioni delle autorità di Katowice sembrano naturalmente coordinate con la politica di Łaziska Górne. La città ha recentemente completato la ristrutturazione di un parcheggio vicino alla fermata del treno, che è diventato naturalmente un centro di scambio per i residenti di Łaziska Górne e delle città circostanti.

Perché il traffico sostenibile nel voivodato è importante non è solo i residenti di Katowice che affrontano quotidianamente la piaga delle auto parcheggiate illegalmente, non solo sui prati, ma anche sui marciapiedi e sulle piste ciclabili. Questo è noto anche ai residenti di Łaziska Górne e della zona circostante, che si recano ogni giorno al lavoro e a casa: si trovano negli ingorghi a partire dalla periferia meridionale della capitale del voivodato.

Senza incoraggiare i residenti a rinunciare alla propria auto a favore del trasporto pubblico o del treno, la congestione del traffico sulle rotte aumenterà e Katowice diventerà ancora più congestionata. Non accadono miracoli: le città non sono gommose e il centro non può accogliere più auto.

Quali sono le priorità delle autorità del Voivodato della Slesia?

Molto populista, potrei dire che il Voivodato della Slesia ha i fondi e le energie per organizzare ogni tipo di evento culturale, come la recente celebrazione del Veterans Day allo Stadio della Slesia, durante la quale viene commemorata la “Slesia”. ribelli “sono stati ricordati, ma per la fornitura di trasporti pubblici a prezzi accessibili – non di più.

Questa situazione dimostra la mentalità immutabile dei governanti, che dirigono le loro energie su questioni secondarie, comprese quelle che possono ottenere il favore e il sostegno degli elettori, ma che non contribuiscono alla vita quotidiana degli abitanti di una determinata area.

Chissà se qualcuno dell’Ufficio del Maresciallo e delle Ferrovie della Slesia ha pensato che un aumento dell’80% del prezzo del biglietto entro un anno non sia la soluzione migliore per i turisti e gli stessi residenti del voivodato! Indubbiamente, gli effetti negativi di un aumento così significativo dei prezzi dei biglietti non riguarderanno solo i passeggeri dei treni, ma tutti noi, poiché senza dubbio non incoraggeranno l’uso del trasporto pubblico, che a sua volta creerà ulteriore congestione. al tuo posto.

Per inciso, questa situazione mostra che in Polonia non è possibile apportare reali cambiamenti sistemici – dai più semplici, come una comunicazione interurbana efficiente e senza ostacoli, all’argomento attualmente popolare – ai mutui. Nella prima situazione è più facile aumentare il prezzo del biglietto e nella seconda annunciare una vacanza di credito.

Non è possibile apportare veri e propri cambiamenti sistemici in Polonia!

Ciò che accomuna entrambi i casi è l’incomprensibilità del problema e la mancanza di un’idea, e spesso il coraggio di risolverlo sistematicamente. Tutto ciò che resta da fare ai governanti è “riparare i buchi” temporaneamente o rimandare l’azione in tempo, il che non andrà a beneficio dei cittadini a lungo termine.

foto: “Newag 35WE pulse, Katowice Station” di Konrad Krajewski è concesso in licenza CC BY-NC-SA 2.0.

Leave a Comment