App per lo shopping e carta di credito virtuale di Klarna. Novità nelle tecnologie di e-commerce

Fare la spesa tutti insieme

Da qui l’idea di un’app che dovrebbe essere presentata in anteprima in Polonia, come in altri 14 paesi del mondo, mercoledì 3 novembre. Lo scopo degli autori è conquistare le menti ei portafogli dei clienti. Il tempo dirà se questo accadrà. Finora, una cosa è certa: questo non è mai successo prima. La fintech scandinava ha creato uno strumento che ti consente di fare acquisti in qualsiasi negozio online. I clienti non devono preoccuparsi se non hanno i soldi. O anche quando non si aspettano di riceverli nei prossimi giorni. Possono pagare i loro acquisti in un secondo momento senza che Klarna addebiti interessi.

– Gli acquirenti cercano la semplicità che soddisfi le loro esigenze specifiche da un unico luogo e consenta una varietà di attività lungo il percorso di acquisto. Il passaggio da un’applicazione all’altra è sempre più frustrante per noi consumatori. Con l’introduzione della nostra nuova app, Klarna diventerà un servizio di acquisto completo che soddisfa molte esigenze – dall’ispirazione e scoperta alle esperienze semplici dopo l’acquisto – Sebastian Siemiątkowski spiega l’idea dei creatori dell’app.

Ecco perché hanno creato una “super app” che elimina la necessità per i clienti di installarne molte altre: l’app è semplicemente una sovrapposizione per i siti Web esistenti di negozi o altri fornitori di servizi di e-commerce; raccoglie tutti i negozi online e gli acquisti elettronici dei clienti in un unico posto. Inoltre, crea una carta di credito virtuale che può essere visualizzata con denaro reale immediatamente dopo l’installazione. Lo shopping può essere fatto immediatamente. Puoi aspettarti di pagare senza preoccuparti degli interessiche con le carte di credito tradizionali raggiunge oltre la dozzina per cento (APR), e questo con tassi di interesse NBP prossimi allo zero.

Ci è voluto un minuto per installare l’app Klarna e ottenere i soldi. All’epoca, dovevamo fornire alcune informazioni personali (ad es. numero PESEL e indirizzo) e il sistema probabilmente ha testato la nostra credibilità: un account Facebook ha aiutato qui (anche se con uno pseudonimo invece di un vero nome e cognome). Se l’applicazione conferma la nostra credibilità presso la Credit Reporting Agency, altre applicazioni, cookie o altro, rimane il segreto dei suoi creatori. È importante per il cliente che questo processo richieda solo pochi secondi, dopodiché gli verrà inviata una carta virtuale – con il numero, la data di scadenza e il codice CVV. Se un utente cambia idea o, ad esempio, decide di effettuare un acquisto per un importo maggiore, può annullarlo con un clic. E renditi nuovo. Funziona anche il contrario: se il prezzo della merce (compresi, ad esempio, le spese di consegna) risulta essere inferiore all’importo sulla carta, il denaro verrà rimborsato.

Passaggi per creare una carta di credito virtuale in Klarna

Immagine: Forbes.pl

L’app offre inoltre agli utenti l’accesso a offerte speciali, notifiche di riduzioni di prezzo per i prodotti che visualizzano e la possibilità di gestire i pagamenti e tenere traccia delle consegne.

– Presto verranno aggiunte altre funzionalità, ad es. Ritenzione della carta fedeltà e risparmi aggiuntivi, partecipazione ad acquisti “dal vivo” e integrazione con fornitori di terze parti, afferma il CEO di Klarna.

Il mercato dell’e-commerce è alle stelle

Il mercato dell’e-commerce è in piena espansione a causa del COVID-19 e dei pesanti vincoli ad esso associati, anche per i clienti. Oltre al coronavirus, i pagamenti differiti, noti come BNPL, sono la forza trainante di questo mercato. (abbreviazione inglese acquista ora, paga dopo – acquista ora, paga dopo). Solo Negli Stati Uniti, il valore degli acquisti effettuati tramite tali programmi nel 2021 sarà di 100 miliardi di dollari (400 miliardi di PLN) – cinque volte di più rispetto al 2019 e più di quattro volte di più rispetto al 2020. Secondo Cornerstone Advisors, due millennial americani su cinque (di età compresa tra 26 e 40 anni) hanno utilizzato BNPL nell’ultimo anno.

Nel vecchio continente, BNPL è meno popolare: finora ha acquistato meno del 10%. europei. E in Polonia, come stima Klarna, questa percentuale è ancora più bassa. Quindi si sta sviluppando un mercato abbastanza ampio.

Ciò non è stato notato solo dallo svedese, ed è stato stimato in 46 miliardi di dollari nell’ultimo round di finanziamento. (più di 180 miliardi di PLN) fintech. Ad esempio, fintech PayPo, fondata a Varsavia nel 2017, è stata utilizzata per pagamenti dilazionati in Polonia.si sta occupando anche di questo – in collaborazione con ING Bank Śląsk – Czech Twisto e infine Allegro. Tuttavia, ci sono anche potenziali concorrenti tra i principali attori nel mercato globale dei pagamenti e-commerce: è possibile che PayPal, Revolut, Square o Aftermarket decidano presto di apportare una modifica simile a Klarna (soprattutto perché ci sono stati molti e-commerce in questo mercato di recente: Square per $ 29 miliardi di Australian Afterpay, fornitore BNPL o costituzione di una partnership Apple con Affirm, che porta al lancio dell’opzione BNPL in Canada).

Questo perché una soluzione che riunisce più applicazioni è di grande aiuto ai clienti che potrebbero finire per perdersi in decine di strumenti dedicati alle singole piattaforme di vendita.

E queste saranno le velocità dello sprint, ecco perché Anche il mercato dell’M-Commerce sta crescendo rapidamente (acquisti in app mobili). Secondo le statistiche, nel 2021 dovrebbe superare i 3,5 miliardi di dollari. (quasi 14 miliardi di PLN), rispetto a 2,3 miliardi di PLN e 2,9 miliardi di USD nel 2019. Un anno dopo.

Nell’ultimo studio di Klarna (nell’ottobre 2021, Dynata ha prodotto 13,5 mila persone da più di una dozzina di paesi) fino al 70%. I consumatori hanno riferito che preferirebbero effettuare tutti i loro acquisti online tramite un’unica app piuttosto che passare da un’app all’altra. La facilità d’uso e il risparmio di tempo sono stati considerati dagli intervistati una delle comodità più ambite dell’e-commerce. Klarna è fiduciosa che con l’app aumenterà rapidamente il numero dei suoi clienti, che sono già 90 milioni in tutto il mondo, di cui 18 milioni attivi, almeno una volta al mese..

Ha una possibilità perché è il primo. Tuttavia, gli esperti non hanno dubbi che altri seguiranno l’esempio, accelerando l’ingresso dell’Europa nell’era delle “super applicazioni”. Perché l’Asia è iniziata qualche tempo fa.

– Guardando al successo di WeChat, ad esempio (un portale e messenger creato in Cina che viene utilizzato anche per lo shopping – ndr), si vede che la domanda non è se emergeranno nuovi progetti di questo tipo. Le super-applicazioni sono un passo naturale nello sviluppo dell’e-commerce; consente acquisti più veloci, più facili e più agevoli. Ed è ciò di cui hanno bisogno i consumatori, afferma Malcolm Pinkerton, direttore dell’e-commerce e della digitalizzazione di Kantar.

Banche e ombre BNPL

La domanda nella risposta rimane aperta banche a cui potrebbero non piacere i rinvii – dopotutto, fanno soldi da molto tempo, e parecchio, prestando denaro ai loro clienti con carte di credito. Inoltre, possono perdere clienti a lungo termine. E con loro i profitti.

Secondo Ha Dao, EC Business Consulting di New York, le banche hanno diverse opzioni.

– Possono implementare da soli questi tipi di servizi sulle loro carte di credito, possono anche rilevare aziende del settore o addirittura costruire i propri marchi in questo segmento. Possono anche convivere con il fatto che forniscono capitale circolante alle società BNPL, afferma Ha Dao.

Mentre è possibile che le banche si uniscano ai ranghi dei critici del BNPL. Secondo loro, i programmi di differimento incoraggiano i clienti ad assumere debiti che semplicemente non possono permettersi. Esiste un rischio significativo che BNPL venga utilizzato da persone che hanno già problemi con i pagamenti. Ciò è in parte confermato dai dati degli Stati Uniti, dove il 31 per cento. Gli utenti BNPL ammettono una situazione finanziaria precaria rispetto al 20%. in un gruppo di clienti che non utilizza pagamenti in ritardo. Per di più Gli utenti BNPL sono spesso in ritardo nel ripagare il loro debito – Negli ultimi due anni, questo problema ha colpito fino al 43 percento, sebbene la maggior parte lo abbia spiegato con distrazione – semplicemente si sono dimenticati. Un terzo ha riconosciuto che il mancato pagamento era dovuto a difficoltà finanziarie.

Come scrive su Forbes Ron Shevlin, direttore di Cornerstone Advisors ‘Fintech Research, forse le banche stanno cercando di indebolire la base normativa per gli strumenti di BNPL ed esporre i rischi connessi ai clienti.

“Non credo che vinceranno questa battaglia”, dice Ron Shevlin.

Leave a Comment