Interni e design unici di Grzegorz Hasik a Stettino. vedere le immagini

Il design è la sua passione. Riempie gli interni unici con accessori creati da sé e su misura. Grzegorz Hasik ha talento e una testa piena di idee che fanno di case e appartamenti opere d’arte.

Quale stile preferisci per arredare la tua proprietà?

– Disposto gli interni in modo abbastanza libero, in uno stile eclettico, utilizzando mobili vintage della seconda metà del 20° secolo e i miei mobili e progetti di illuminazione originali. Lo stile è spesso determinato dall’edificio stesso, dove si trova l’interno. Nei condomini possiamo permetterci più libertà grazie ai soffitti alti. Stucchi rinnovati, porte da falegnameria e pavimenti diventano una base ideale che può essere completata con mobili semplici e minimalisti. L’arredamento è progettato in modo diverso negli edifici degli anni ’60 e ’70, e vale la pena investire nel funzionalismo e nella semplicità modernista con vecchi pavimenti in parquet o davanzali in terrazzo spesso. È diverso nell’arredamento contemporaneo: non abbiamo punti di riferimento per uno stile particolare, quindi il progetto può andare in una direzione completamente nuova. Uno spazio ben progettato è quello in cui, oltre alla giusta planimetria funzionale delle stanze, puoi sentire l’individualità e il carattere dell’occupante.

GUARDA ANCHE:

Che tipo di interni sono i più impegnativi?

– Ogni nuovo progetto comporta sfide diverse. Le ridotte dimensioni dell’appartamento richiedono pratica nella disposizione di tutti gli elementi che compongono l’interno. Non tutte le stanze possono essere ampliate demolendo o spostando le pareti. Nei vecchi edifici, non tutto può essere pianificato in fase di progettazione: molti elementi vengono alla luce solo quando si rinnovano o rinnovano alcuni elementi. I vecchi interni richiedono molto più impegno e controllo.

Quali sono i criteri principali per i clienti abitativi: funzionalità o moda? O forse il desiderio di essere moderno e originale?

– La cosa più importante per i clienti è la funzionalità: si aspettano uno spazio su misura per le proprie esigenze, in relazione al loro stile di vita, alle attività e alla necessità di spazio di archiviazione. Un altro elemento altrettanto importante è l’estetica degli interni, che ci permette di creare uno spazio dove riposiamo.

I clienti ti lasciano molta libertà nella progettazione o hanno i loro concetti che vogliono implementare?
– Quando si cerca un architetto, vale la pena guardare gli effetti del lavoro. Quando sentiamo “questa è l’atmosfera che vorrei a casa mia”, si decide. Questa ipotesi è stata fatta dai miei clienti, che mi lasciano molta libertà nel design, che rende il carattere degli interni. Cerco di progettare interni genuini che siano freschi in 5 o 10 anni.

Quando viene creato un concetto per un particolare interno: quando lo vedi per la prima volta o in più riunioni e discussioni con i clienti?

– Il processo di progettazione inizia con una discussione, il designer diventa uno psicologo degli interni – chiede e ascolta. Quando possibile, immediatamente nello spazio previsto, l’atmosfera è più facile da sentire. Durante molte discussioni, analizzando i sistemi e gli elementi di finitura che funzionano, arriviamo alla conclusione. Lascio sempre spazio ai cambiamenti che possono avvenire nelle fasi finali. Gli elementi che completano l’interno sono piante che voglio suggerire non solo per la loro decorazione, ma soprattutto per le loro proprietà depurative dell’aria e miglioratrici del benessere.

Interni e design unici di Grzegorz Hasik a Stettino.  vedere le immagini

Quali sono i progetti di cui sei più orgoglioso? Che aspetto avevano?

– Sono soddisfatto dell’impatto del progetto di condominio a Stara Ochota, Varsavia. L’investitore si fidava completamente di me. Molti dei miei mobili e accessori sono stati realizzati pensando a questo spazio. Durante la realizzazione degli interni, ho notato quanto sia difficile trovare prodotti di finitura che differenzino l’interno dagli altri. Realizzare prototipi produce molte soddisfazioni. La lampada da parete in rovere Dromos, che sarà uno dei prodotti nel mio negozio in qualsiasi momento, era appesa viva, non sapevo fino alla fine, la luce proveniente dall’interno avrebbe creato la giusta atmosfera. Per fortuna tutto è andato come doveva.

Il carattere degli interni è sempre esaltato dalle piccole cose. Come scegli questi elementi per gli interni?
– Preferirei chiamarli interior design, verranno selezionati alla fine del progetto. Gli oggetti completano lo spazio e danno l’impressione di essere abitati e familiari. Cimeli di famiglia o oggetti vintage trovati nei mercatini delle pulci o annunci online aggiungono autenticità. Sono unici, spesso realizzati a mano con buoni materiali. È apprezzato.

Alcuni elementi interni sono auto-creati. Come nascono le idee da questi elementi?

– Quando possibile, cerco di creare uno spazio pieno di oggetti di progetto. So che mobili solidi, lampade e accessori realizzati con buoni materiali sono stati utilizzati per anni. Le idee arrivano, sono difficili da spiegare. Ispirato all’arte, all’architettura, alla scultura, alle proprietà di un particolare materiale, alla forma. Trasformala in un’idea e trasformala in un effetto. Oltre agli interni, progetto e produco articoli Hasik Design. Tutti i prodotti sono stilisticamente uniformi: sono piuttosto minimalisti, si basano su forme geometriche, linee, sono realizzati con buoni materiali, hanno cuciture pulite.

Interni e design unici di Grzegorz Hasik a Stettino.  vedere le immagini

Quali sono le tendenze attuali nel design polacco e ti sottoponi ad esse o crei concetti indipendenti da esse?

– Iniziamo sicuramente ad apprezzare i prodotti realizzati a mano con materiali naturali. Sempre più artigiani stanno coltivando una nuova forma di artigianato che sta scomparendo, come la tessitura, la ceramica, l’intreccio. Cresce la consapevolezza ecologica, quindi acquistiamo beni sempre meno sconosciuti di origine sconosciuta che presto finiranno nella spazzatura, scegliamo beni di uso più frequente. L’interno della nostra casa durante una pandemia è diventato un rifugio dove riposiamo e ricarichiamo le batterie. Ci circondiamo di oggetti o piante che ci aiutano a migliorare il nostro benessere. È così che provo a realizzare i miei progetti.

Ti sei diplomato all’Accademia delle Arti di Stettino. Cosa ha portato l’università nella tua vita? Quale pensi sia il loro valore più grande?

– Sono nato a Stettino e ho studiato architettura d’interni all’Accademia delle Arti di quella città. L’università fornisce una solida base per il pensiero progettuale, la risoluzione dei problemi, la gestione dei processi di progettazione, l’implementazione di programmi architettonici e grafici. Ho trovato una ristrutturazione del palazzo sotto il Globe e non ho potuto accedere a tutti i nuovi studi e negozi di modelli che invidio gli studenti attuali, ma mi piace il tempo trascorso all’AS tra Plac Orła Białego, Grodzka e Kolumba. ad essere in forte evoluzione, grazie anche al numero impressionante di docenti. A volte mi vengono in mente semplici compiti di origami o esercizi del primo anno di college che all’epoca sembravano un po’ utili, e oggi uso queste conoscenze per progettare prodotti. Oltre alle competenze apprese all’università, dovresti seguire la tua strada, non imitare gli altri, ma creare con il tuo stile.

Grzegorz Hasik


Laureato in design del mobile presso l’Università delle Arti di Poznań (2018), in precedenza in design d’interni presso l’Accademia delle arti. Tra le altre cose, ha presentato i suoi progetti in mostre a Łódź, Poznań e Milano. Nel 2021 ha aperto il proprio studio Hasik Design a Varsavia, specializzato in interior design e produzione di mobili, illuminazione e oggetti originali.

video

Leave a Comment