Katowice. Agosto ’80 chiede una soluzione al problema dei rivenditori che…

“Abbiamo concesso a Polska Grupa Górnicza 2-3 settimane per risolvere il problema dei rivenditori che attualmente vendono il nostro carbone con un margine enorme”, ha affermato Rafał Jedwabny, direttore dei social network di PGG nell’agosto 1980.

Dal mattino, i sindacati erano in una sala conferenze presso la sede del PGG a Katowice. Si sono tenuti incontri con i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione della società. “Il consiglio ha preso conoscenza dei postulati e ha anche risposto alle domande del pubblico”, ha affermato il portavoce del PGG Tomasz Głogowski.

Gli slogan negli striscioni dell’azienda sono “Carbone per le persone, non ladri”, “Siamo stanchi di venditori di carbone disonesti che ci derubano dei polacchi” e “Paczkowalnia KWK Mysłowice-Wesoła” carbone ecologico nella miniera di Mysłowice.

Agosto 1980 L’Unione propone l’introduzione di soluzioni che abbassino il prezzo del carbone per i singoli destinatari, eliminino gli intermediari e aumentino la disponibilità di materie prime, tra cui la realizzazione dei dipendenti PGG e le indennità pensionistiche minerarie.

Il leader del sindacato, Bogusław Ziętek, ha spiegato i motivi della manifestazione sindacale secondo cui PGG sta attualmente vendendo il cosiddetto circa 900 zloty per tonnellata di carbone ecologico. “Dopo qualche tempo, lo stesso carbone sarà offerto al destinatario al prezzo di 2,5-3 mila zloty”. I broker confiscano l’intero profitto, provocando indignazione nei confronti dei singoli destinatari che devono pagare tre volte di più per il carbone di quello che vende. Da PGG”, ha detto l’attivista sindacale.

“Inoltre, il carbone non è disponibile e non può essere acquistato dai singoli clienti. Lo stesso problema deve affrontare i minatori e gli ex minatori che possono beneficiare del deputato al carbone. Questo è il risultato di molti anni di abbandono e patologia in questo mercato”, – afferma Bogusław Ziętek. La scorsa settimana, il sindacato ha parlato con il primo ministro Mateusz Morawieck.

Il 19 maggio, Śląsko-Dąbrowa Solidarność ha inviato una lettera al consiglio di PGG sulla disponibilità di carbone. Dominik Kolorz, capo della Slesia-Dąbrowa “S”, e Bogusław Hutek, direttore dell’attività mineraria “S”, hanno espresso profonda preoccupazione per la situazione a Śląski, un voivodato, che ha problemi ad acquistare carbone per la vendita diretta di PGG. Hanno chiesto al management dell’azienda di introdurre strumenti che aumentassero la disponibilità della materia prima.

In risposta, il consiglio di PGG ha invitato i sindacati di Solidarnosc a una riunione il 2 giugno. L’obiettivo è proporre soluzioni per aumentare la disponibilità di carbone ai clienti abituali.

Tomasz Rogala, Presidente di PGG, e Jerzy Janczewski, Vice Presidente della Società, hanno scritto, riferendosi al discorso del sindacato, ad es. che dopo il 24 febbraio, l’aggressione russa contro l’Ucraina, la situazione del mercato del carbone da riscaldamento è cambiata radicalmente e la domanda ha superato la produzione delle miniere dell’azienda.

“Alla luce di quanto sopra, PGG ha aumentato la fornitura e la disponibilità di carbone da riscaldamento nel negozio online per garantire che le famiglie acquistino carbone a prezzi minerari. Attualmente vendiamo il 60% della produzione giornaliera online, che è 34 volte in più rispetto allo scorso anno ( … Stiamo lavorando per sviluppare continuamente questo canale di vendita per aumentare la sua efficienza al 100% della produzione giornaliera “- hanno scritto i rappresentanti del consiglio di PGG. Notizie del lunedì da Śląsko-Dąbrowska” S “.

“Allo stesso tempo, stiamo sviluppando soluzioni che consentono ai nostri prodotti di raggiungere il prezzo della miniera per i nostri clienti abituali (…), con particolare attenzione ai pensionati minerari e ai dipendenti PGG”, hanno assicurato i dirigenti della più grande azienda mineraria azienda. .

I rappresentanti di PGG riconoscono che la domanda per il riscaldamento del carbone è ancora enorme, superiore alla disponibilità di carbone. Succede anche che il sito e-commerce non sia disponibile o che non sia possibile acquistare carbone in questo momento. PGG afferma che la società attualmente vende tutto il carbone prodotto per la vendita a clienti privati.

A partire dall’11 marzo, quando, oltre all’eco-carbone in sacchi, puoi acquistare anche carbone sfuso da riscaldamento dal negozio online con la tua selezione nelle miniere, circa 153mila persone lo hanno già acquistato. tonnellate di questo combustibile per il riscaldamento delle case. In totale, da inizio anno a metà maggio, il negozio PGG ha venduto circa 206mila unità. tonnellate di carbone da riscaldamento.

PGG sottolinea che l’azienda vuole alleviare il più possibile gli shock dei prezzi di mercato dei singoli clienti del carbone. Per questo motivo sono state introdotte nuove regole sui prezzi di offerta alla produzione con i rivenditori autorizzati dell’azienda.

Leave a Comment