Katarzyna Jungowska Attrice e regista polacca, figlia di Grażyna Szapołowska e Andrzej Jungowski in homeschooling

Puoi dire che eri destinato a diventare un artista?

Katarzyna Jungowska: Mi sono posto questa domanda molte volte. E fino ad oggi non posso dare una risposta chiara. Sono stato in contatto con l’arte sin da quando ero piccolo. Ho potuto conoscerlo “internamente”. Ho avuto spazio per il mio rapporto personale con l’arte.

Faccio la domanda in modo diverso. Come figlio di un genitore famoso, ci sono più vantaggi o svantaggi?

Ho potuto sfruttare la vasta conoscenza ed esperienza di mia madre. Ho avuto modo di osservarlo al lavoro, conoscere il suo modo di pensare e guardare tante cose. Questo è un apprendistato con un maestro. Come ai vecchi tempi … L’aspettativa che un bambino segua le orme di un genitore è un aspetto negativo qui. Le aspettative di mia madre non hanno pesato su di me, di cui sono molto grato.

C’è stato un tentativo nella tua vita di sperimentare qualcosa di diverso in un campo professionale. Hai studiato economia e amministrazione.

Volevo sperimentare qualcosa di nuovo. La scelta non è stata casuale. Papà ha cercato di farmi interessare agli affari. Tuttavia, l’interesse per l’arte si è dimostrato più forte. Tuttavia, la conoscenza del business spesso rende più facile condurre colloqui professionali.

I tuoi genitori hanno portato molto nella tua vita. Cosa ne pensi dell’homeschooling?

Tra i miei amici ci sono quelli che hanno figli in homeschooling. E lodano questa forma di apprendimento. I bambini hanno più tempo. E meno pressione. Il tempo che i genitori trascorrono con i loro figli imparando insieme è un’opportunità per approfondire i loro legami.

Se potessi tornare indietro nel tempo, ti manderesti in questa forma di insegnamento. Sotto forma di homeschooling?

Assolutamente si. Potrei imparare ancora di più dai miei genitori. Potrei trasmettere ancora di più a mia figlia.

Non ti mancherebbero le connessioni con i tuoi coetanei offerte dalla scuola?

Al di fuori della scuola, ci sono molte opportunità di interagire con i coetanei. E spesso sono relazioni più preziose per noi perché sono il risultato di relazioni volontarie. A scuola, di solito non abbiamo alcuna influenza su chi siamo in classe. Queste non sono sempre relazioni positive.

Anche tua figlia Karolina sceglie il percorso artistico di sviluppo professionale. L’istruzione domiciliare sembra funzionare bene nella tua famiglia. è davvero questo?

In famiglia, cerchiamo di condividere informazioni ed esperienze. Questo è fatto naturalmente. Altrimenti, è difficile agire.

Dove hai preso le informazioni sull’homeschooling?

I miei amici hanno raccontato molte storie affascinanti sui fondatori della scuola in cui hanno avuto i loro figli: Paweł e Dream Zakrzewski. Ho preso il loro libro. Ho deciso di conoscere meglio queste persone interessanti. La loro ospitalità, la loro originalità, i loro bambini educati mi hanno affascinato al primo incontro – erano meno di una decina all’epoca (ride) – ma il loro numero è in continua crescita. Ho pensato tra me e me – vorrei anche…

Quindi le persone sono affascinate da qualcosa di più di un’idea?

Penso che questa famiglia sia una raccomandazione vivente per l’homeschooling. Nonostante la grande incomprensione o addirittura la vessazione degli ambienti educativi regressivi, non perdono la gioia e la gioia della vita. Inoltre, sono stati in grado non solo di guadagnare spazio per forme di istruzione alternative, ma anche di portare a cambiamenti legislativi favorevoli in tutta l’area dell’istruzione domiciliare in Polonia. Ecco perché chiamo queste modifiche legge di Zakrzewski.

Leave a Comment